Home Curiosità Vuoi un orgasmo indimenticabile? Mangia più mele (lo dice la scienza)

Vuoi un orgasmo indimenticabile? Mangia più mele (lo dice la scienza)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:10
CONDIVIDI

Le mele tolgono il medico di torno e ci rendono (davvero) più felici, soprattutto tra le lenzuola.

Mela orgasmo femminile
(Pixabay)

La mela è un frutto legato alla figura femminile da sempre, fin da quando la tradizione ha affermato che il frutto proibito dell’albero del Bene e del Male che Eva rubò dal paradiso terrestre fosse proprio una mela.

La mela è quindi diventata non solo il simbolo del peccato originale ma anche quello del peccato in senso più generico.

Tra l’altro, nel momento in cui Adamo ed Eva mangiarono la mela corsero a recuperare delle foglie di fico per coprire il proprio corpo, che fino ad allora non era stato considerato motivo di vergogna.

Dopo aver dato un morso al frutto proibito, quindi, Adamo ed Eva persero l’innocenza e compresero che il corpo poteva dare piacere oltre a espletare tutte le altre funzioni, tra cui quella di generare bambini.

Nel corso dei secoli si è scoperto che in realtà la mela ha ottime proprietà nutritive (anche se a volte ancora ci si chiede se la mela fa dimagrire o ingrassare) e addirittura delle ottime proprietà cosmetiche.

Il fatto che, però, nel 2014 si scoprì che la mela è davvero (scientificamente) legata al piacere femminile sembra quasi una conferma moderna dell’antichissima storia raccontata della Genesi.

Le mele e l’orgasmo femminile: un segreto che sono in poche a conoscere

Orgasmo femminile
(Instagram)

Il piacere femminile dipende in gran parte dai preliminari che si mettono in pratica prima di arrivare all’atto sessuale vero e proprio.

Nella fisiologia femminile i preliminari hanno la funzione di stimolare lubrificazione della vagina che, quando ci eccitiamo, produce liquidi che hanno la specifica funzione di far “scivolare meglio le cose” nel momento in cui si arriva al dunque.

Se la lubrificazione della vagina non è sufficiente il rapporto sessuale diventa insignificante, spiacevole o addirittura doloroso, finendo con l’azzerare completamente il piacere che una donna riesce a provare durante il rapporto. In queste condizioni l’orgasmo è assolutamente fuori questione.

Oltre a far capire questo delicato meccanismo ai propri partner (che a volte hanno troppa fretta di arrivare al dunque per “aver cura” del piacere femminile), le donne che lamentano una lubrificazione vaginale scarsa o comunque insufficiente possono ricorrere a vari rimedi.

Il magico potere delle mele sull’orgasmo femminile torna utile proprio a questo punto. Uno studio del 2014, pubblicato da Riccardo Bartoletti dell’Università degli Studi di Firenze sulla rivista Archives of Gynecology and Obstetrics.

La squadra del dottor Bartoletti ha utilizzato un campione di 731 donne italiane tra i 18 e i 43 anni, tutte in buona salute e senza patologie all’apparato genitale.

Hanno poi chiesto a ognuna delle “pazienti” quante mele mangiassero normalmente ogni giorno. Le donne sono state quindi divise in due gruppi: in uno di essi sono state raggruppate le donne che mangiavano una sola mela al giorno, nell’altro quelle che ne mangiavano di più.

A ognuno dei due gruppi è stato poi presentato un questionario standard che si utilizza per misurare la qualità della vita sessuale delle donne. Le domande del questionario si focalizzavano sulla “funzionalità” sessuale e sulla capacità delle donne in questione di raggiungere un alto livello di eccitazione e quindi l’orgasmo durante il rapporto sessuale.

I dati raccolti hanno evidenziato che le donne che consumavano più di una mela al giorno ottenevano un punteggio migliore nel questionario.

Naturalmente a questo punto il team di medici si è concentrato nello scoprire la relazione scientifica tra le mele e l’orgasmo femminile. La risposta non è ancora completa, ma pare che il merito sia tutto della florizina, una sostanza contenuta nella mela e che (casualmente) risulta molto simile all’ormone femminile estradiolo. L’estradiolo è fondamentale nella lubrificazione vaginale e in linea più generale al “buon funzionamento” della sessualità femminile.

Per migliorare la qualità della lubrificazione vaginale e per favorire l’eccitazione sessuale, allora, sarà il caso di cominciare a consumare più mele.

Mela orgasmo femminile
(Instagram)

E se mangiare il frutto a morsi dopo un po’ viene a noia, si può sempre pensare di cominciare a sperimentare con tante ricette a base di mela, che piaceranno di sicuro a lui ma faranno soprattutto “tanto piacere” a lei!