Come eliminare il tartaro dai denti in modo naturale: ecco i rimedi

0
9

Ecco alcuni rimedi per eliminare in modo naturale il tartaro dai denti, ovvero la placca batterica che si accumula sullo smalto. 

come eliminare tartaro dai denti in modo naturale
Adobe Stock

Il tartaro sui denti è un fastidioso disturbo che colpisce molte persone. Causato da cattive abitudini alimentari e da una scarsa igiene orale, non è altro che la formazione di una placca batterica sullo smalto dei denti. 

Oltre che per un motivo estetico il tartaro sui denti è anche fonte di problemi gengivali quali infiammazioni e gengiviti. A lungo andare le gengive potrebbero ritirarsi causando addirittura la caduta dei denti.

Insomma un disturbo da non sottovalutare e che è bene tenere sotto controllo anche con rimedi naturali. Ammorbidendolo infatti sarà poi anche più semplice da rimuovere per un dentista. Scopriamo alcuni rimedi naturali per eliminare il tartaro dai denti.

Ecco i rimedi naturali per rimuovere il tartaro dai denti

Non poter sorridere in maniera naturale può essere motivo di grande disagio per molti di noi. E uno delle cause principali che genera questo tipo di problematica è il tartaro sui denti.

Una formazione batterica, chiamata placca, che si calcifica sullo smalto indurendosi, di colore giallastro a volte tendente al marroncino.

Oltre ad essere anti-estico, il tartaro sui denti porta anche ad avere problemi di salute quali gengiviti e altri disturbi ai denti. Insomma è bene non sottovalutarlo facendo attenzione all’igiene orale e alle abitudini alimentari.

Qualora però si dovesse soffrire di questo disturbo esistono diversi rimedi naturali per eliminare il tartaro dai denti. Scopriamo quali sono.

1) Bucce di arancia. Quando mangiamo un’arancia basterà prendere una buccia e strofinarla sui denti per qualche minuto. Attuando questa pratica in maniera costante, gli acidi contenuti nella scorza, attaccheranno la placca e la elimineranno.

2) Succo di limone. Un altro agrume può venirci in soccorso. In questo caso potremo immergere il nostro spazzolino nel succo di un limone spremuto strofinando in maniera delicata i denti. Quindi risciacquiamo con acqua corrente. L’accortezza è di non abusare di questo metodo perché gli acidi contenuti nel succo di limone oltre alla placca potrebbero attaccare anche lo smalto a lungo andare.

3) Acqua ossigenata o perossido d’idrogeno. Dalle proprietà antimicrobiche è un ottimo rimedio contro il tartaro, utile anche a sbiancare i denti. Il consiglio però è di non utilizzarlo più di due volte al mese. Basterà metterne poche gocce sullo spazzolino e lavare i denti, quindi risciacquare la bocca accuratamente. Scopri anche come utilizzarla per le piante in giardino.

4) Semi di sesamo. Sono degli smacchiatori naturali molto efficaci. Basterà metterne in bocca un cucchiaio e masticarli senza deglutirli. Una volta che si è creata una pasta in bocca bisognerà strofinarla con lo spazzolino sui denti. Quindi risciacquare con acqua. L’operazione va ripetuta un paio di volte alla settimana.

5) Sanguinaria. Oltre ad esserci in commercio diversi dentifrici a base dell’estratto di questa pianta, potremo creare un collutorio. Basterà aggiungere 3-4 gocce di estratto in una tazza d’acqua e fare qualche sciacquo.

6) Chiodi di garofano. Gli oli contenuti nei chiodi di garofano sono antibatterici e antimicotici. Per prevenire la formazione della placca basterà metterne qualcuno dentro a una tazza di acqua bollente lasciandoli in infusione per 20 minuti. Quindi fare degli sciacqui 2 o tre volte al giorno.

7) Frutta e verdura crude. Sedano, carote e mele aiutano a pulire i denti oltre che apportare altri numerosi benefici al nostro organismo.

Scopri anche altri rimedi naturali per tartaro e denti gialli.