Home Salute e Benessere Accettare un difetto ti sembra impossibile? Scopri come accettarti

Accettare un difetto ti sembra impossibile? Scopri come accettarti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:59
CONDIVIDI

Come fare per accettare i propri difetti? Ce lo chiediamo tutti perché spesso non è semplice. Ecco i passi da fare per accettare un difetto fisico.

accettare un difetto
avere cura di sé stessi è un ottimo modo per “levigare” i nostri difetti. (fonte: Pexels)

Tutti (ma proprio tutti tutti) abbiamo almeno un difetto.

Quelli più comuni sono quelli fisici ma ci sono anche di carattere e sociali.
Alcuni sono talmente evidenti che diventano impossibili da nascondere; altri li mascheriamo gelosamente, a volte per tutta la vita!

Cosa possiamo fare però per iniziare ad accettarci?

Accettare un difetto: difficile ma non impossibile!

accettare un difetto
 all’inizio non sarà semplice (fonte: Pexels)

Da Megan Fox ad Armine, la nuova modella di Gucci neanche le più famose sono esenti dai difetti fisici. Inutile girarci intorno: tutti li abbiamo e tutti dobbiamo conviverci.

Ci sono difetti caratteriali che ci accomunano magari grazie al segno zodiacale: potete scoprire qui quelli peggiori per ogni segno e quelli difficili da gestire quando siamo in coppia.

Poi ci sono i difetti sociali: incapacità di rapportarsi con gli altri o difficoltà a parlare in pubblico sono alcuni esempi di difetti che possono interferire con la tua socialità.

Nessuno di questi difetti è insormontabile o rappresenta una “malattia” da curare.

Difetti: ecco come riconoscerli e capirli!

accettare se stessi
ognuno di noi è bello come è! (fonte: Pexels)

Accettarsi, però, è molto importante. Ecco una lista di trucchi per imparare ad amare il nostro corpo, la nostra mente ed i nostri… difetti!

  • Qual è il mio difetto? Potrà sembrarvi strano ma a volte non sappiamo bene quale sia il nostro difetto. Pensateci bene: avete un brutto fisico oppure siete solo bassi e non sapete come vestirvi? Siete noiosi oppure semplicemente circondati da persone false che non sapete riconoscere? Guardate con oggettività al vostro difetto, in modo da aver ben chiaro cosa sia e perché influenza la vostra vita.
    Vi aiuterà a mettere la questione in prospettiva.
  • I difetti degli altri: smettere di concentrarci sui nostri difetti dovrebbe andare di pari passo con smettere di giudicare gli altri. Meno tempo passerete a concentrarvi sui difetti altrui e più vi risulterà difficile notare difetti in generale.
    Abbandonare una forma mentale critica vi aiuterà ad essere più sereni con il vostro corpo e quello degli altri: basta vedere tutto in base agli standard. La vera body positive è accettare sé stessi e tutti gli altri per quello che sono senza giudizio!
  • Difesa social: estremamente importante lasciar perdere i social network se vi fanno stare male. L’invidia social è un sentimento che ci ingabbia e ci impedisce di vivere serenamente: se non fate altro che seguire modelle, influencers e chi più ha più ne metta che propongono un modello di bellezza irraggiungibile (frutto anche di filtri e modifiche) allora forse è meglio unfolloware e salutare i profili che vi fanno stare male.
  • La strategia del “ma”: se il vostro difetto vi sembra l’unica cosa che la gente nota in voi fate l’esercizio del “ma”. Cominciate pensando agli aspetti positivi: “Ho un naso grande ma bellissimi capelli.” “Porto una taglia in più di quella che vorrei ma ho un viso bellissimo”. La strategia del “ma” può essere usata per educare il nostro cervello alla resilienza.
    Non siete solo il vostro difetto: siete molto, molto altro.
  • Lavorare su di noi: in tutti i sensi! Lavorare su di noi vuol dire imparare a volersi bene, difetti o meno ma anche decidere di cambiare quello che non ci piace.
    Allenamento, alimentazione, pensieri positivi: tutto può aiutarci a cambiare i nostri difetti e farci sentire meglio nella nostra pelle.
    Chiedere aiuto si può e non c’è bisogno di vergognarsi: migliorarsi è qualcosa che tutti cercano di fare ogni giorno!
scritta streetart
“tu sei bellissimo!” (fonte: Pexels)

Non c’è bisogno di essere perfetti per stare bene con noi stessi: accettare un difetto ci aiuterà a vivere con più serenità. Proviamo?