Svegliarsi sempre stanchi: ecco i rimedi per riposare bene

Svegliarsi sempre stanchi è un fenomeno che capita sempre più spesso. Esistono però dei rimedi per riposare bene al fine di combattere il fastidioso disturbo.

svegliarsi stanchi
Svegliarsi stanchi (Adobe Stock)

Svegliarsi la mattina ed essere già stanchi. Un fenomeno che capita a molte persone e non riguarda solo quelle che non dormono le canoniche 8 ore.

Può succedere infatti che anche chi va a letto presto e dorme una quantità sufficiente di ore si svegli con lo stesso problema. Da cosa dipende?

Appurato che il disturbo non derivi da un problema di salute scopriamo alcuni rimedi ma soprattutto buone abitudini per riposare bene.

Ecco i rimedi per riposare bene ed evitare di svegliarsi già stanchi

Svegliarsi la mattina e tirarsi giù dal letto è sempre più faticoso. Un fenomeno piuttosto fastidioso che lascia postumi per tutta la giornata e una sensazione di stanchezza diffusa che ci rende poco operativi.

Sono sempre più le persone che vanno incontro a questa problematica. C’è chi però dorme sufficientemente e non si riesce a spiegare perché avverta questo disturbo. Vediamo i motivi e i possibili rimedi.

1) Oltre al numero di ore è importante anche dormire nel modo giusto. Il nostro corpo infatti è come una macchina e segue dei ritmi. Se ogni sera andiamo a letto alle 22 e ci svegliamo alle 6 e poi di colpo cambiamo l’orario ci dovremo riadattare. Il corpo infatti abituato a seguire certi schemi si sentirà confuso. Quindi oltre al numero delle ore è importante anche mantenere gli stessi orari.

2) Potremmo soffrire di disturbi legati al sonno come le apnee notturne, una patologia che fa sospendere la respirazione mentre si dorme con il risultato di un cattivo riposo. O di crampi notturni, ma anche della sindrome delle gambe senza riposo. In tutti questi casi è bene fare una visita da uno specialista.

3) Seguire una corretta alimentazione. Questo di sicuro ci aiuterà ad avere un sonno più sereno. A cena è bene consumare pasti leggeri così da non avere problemi di digestione. Inoltre è consigliabile non coricarsi appena finito di mangiare ma aspettare almeno un’oretta o due così da permettere al nostro organismo di digerire meglio prima si stendersi a letto. Inoltre, al risveglio possiamo optare per alimenti che offrano la giusta carica. Pane e marmellata, cereali e frutta secca riattiveranno l’organismo. Inoltre dovremo consumare cibi ricchi di magnesio e potassio per tutta la giornata utili per combattere stanchezza e sonno.

4) Evitare il caffè nel tardo pomeriggio e alla sera. Ci sono particolarmente sensibili alla caffeina che essendo una sostanza stimolante rischierà di non farvi trascorrere sonni sereni. Chi beve caffè troppo a ridosso con l’ora di andare a letto infatti soffre più spesso di disturbi del sonno. Insomma se non volete favorire l’insonnia evitatelo a certi orari.

5) Stesso discorso per l’alcol. Non permette di favorire una buona qualità del sonno. Pur provocando sonnolenza infatti le bevande alcoliche non permettono di raggiungere un sonno profondo. Questo accade a volte anche con alcuni farmaci sedativi.

6) Evitare di utilizzare cellulari e tablet prima di dormire è un’ottima soluzione. La luce emanata da questi dispositivi altera i livelli di melatonina, l’ormone che regola i cicli di sonno-veglia. Meglio leggere un buon libro che di sicuro favorirà il sonno senza alterare l’organismo.

7) Fare attività fisica regolarmente. Ma evitarla in tarda serata. Fare sport in maniera costante, anche se può sembrare un controsenso, è invece utile per combattere la stanchezza al mattino in quanto determina il mantenimento dei livelli ormonali stabili.

8) Possiamo pensare di mettere alcune piante in camera da letto che saranno utili e depurare la qualità dell’aria ma anche a combattere lo stress e l’insonnia.

Da leggere