Sal Da Vinci picchiato in traghetto: proteggeva Fatima Trotta

0
3

Sal Da Vinci è stato picchiato fino a riportare lesioni allo sterno: è avvenuto su un traghetto che da Procida lo riportava a Napoli.

Sal Da Vinci
Sal Da Vinci (Instagram)

Sal Da Vinci, la sua famiglia e due colleghe, tra cui Fatima Trotta di Made in Sud, stavano tornando dall’Isola di Procida a Napoli dopo aver preso parte a uno spettacolo musicale.

Mentre la moglie di Sal e Fatima Trotta stavano disponendo i propri bagagli nell’apposita area è nato uno screzio con un passeggero che ha picchiato e minacciato di morte il cantante.

Dopo le diverse versioni che si sono susseguite sui vari mezzi di informazione, Sal Da Vinci ha deciso di rilasciare un comunicato stampa con il quale ha dato la propria versione dei fatti e ha voluto fare chiarezza sul suo rapporto con la città di Napoli.

Sal Da Vinci: picchiato, minacciato di morte ma ancora innamorato (di Napoli)

Sal Da Vinci
Sal Da Vinci (Instagram)

Sal Da Vinci ha sempre legato a doppio filo il proprio nome e la propria carriera artistica alla città di Napoli. Purtroppo uno dei peggiori episodi della sua vita si è verificato proprio nello spazio di mare antistante la città partenopea e che lo ha portato a vivere un momento di puro terrore che sembra uscito direttamente dalle pagine di Gomorra.

Per fare massima chiarezza sulla vicenda il cantante ha deciso di pubblicare su Instagram un comunicato stampa attraverso cui ha voluto chiarire tutta la dinamica dell’incidente.

Il cantante ha spiegato che si trovava su un traghetto diretto a Napoli insieme a sua moglie, suo figlio, la moglie del figlio e il loro bambino. Oltre ai membri della famiglia, Sal si trovava in compagnia anche di Fatima Trotta e della corista Federica Celio, con la quale aveva condiviso il palco della Sagra del Mare tenutasi la sera precedente.

A scatenare l’episodio di violenza è minacce è stato un avvenimento apparentemente senza importanza: mentre sistemavano i propri bagagli nello spazio assegnato, la moglie di Sal e Fatima Trotta hanno spostato leggermente un incarto di dolci appartenente a un altro passeggero, al solo fine di non danneggiarne il contenuto con le proprie valigie.

Questo ha scatenato una violentissima reazione da parte del proprietario del pacco di dolci, che ha cominciato a rivolgersi in maniera sgarbata e offensiva nei confronti delle due donne.

Sal Da Vinci a quel punto è intervenuto nel tentativo di spiegare la situazione e di calmare gli animi ma, quando sembrava che la situazione si fosse calmata, l’uomo lo ha colpito violentemente, tra la mandibola e l’orecchio, quindi ha tentato di colpirlo di nuovo, raggiungendo invece il viso di Francesco, figlio del cantante, che si era intromesso per tentare fermare la rissa.

Deciso a rispondere alla violenza per difendere i propri cari, il figlio del cantante ha cominciato a rispondere ai colpi, accrescendo ulteriormente la violenza dell’episodio.

A quel punto, l’uomo che aveva cominciato il litigio si è fermato e ha minacciato apertamente il cantante, affermando di conoscerlo e che avrebbe sparato sia a lui sia alla sua famiglia. “Una pura minaccia di morte” ha commentato Sal.

La rissa è stata sedata soltanto grazie all’intervento delle forze dell’ordine, che Sal Da Vinci ha ringraziato e verso cui ha affermato di nutrire la massima fiducia.

Anche se avrebbe preferito non commentare la vicenda e non diffondere la notizia dell’aggressione, il cantante ha affermato di essersi trovato costretto a dare la propria versione dei fatti poiché la notizia, che stava rimbalzando sui mezzi di informazione, aveva cominciato ad assumere contorni molto distanti dalla verità.

Ad addolorare il cantante è stata principalmente la notizia di una sua presunta dichiarazione in merito al voler lasciare Napoli a causa della violenza ormai incontrollabile che rende invivibile la città.

“Concludo dicendo che episodi come questo vanno sempre isolati e fermamente condannati; questa non è la mia Napoli, la nostra Napoli. […] Napoli, la mia città, mi ha sempre dimostrato affetto, solidarietà e un grande senso di appartenenza e di famiglia, e non sarà un brutto episodio come questo a farmi cambiare idea, anzi oggi, ancora più di ieri, vi dico: Ti amo Napoli.”

Il cantante ha spiegato di aver riportato una contusione alla parte sinistra della mandibola (per un pugno arrivato da destra) nonché delle micro fratture allo sterno che gli rendono piuttosto difficile la respirazione, mentre Fatima Trotta ha riportato una contusione alla gamba destra: tutti i feriti sono stati medicati in ospedale.