Glucomannano, una fibra che funziona

0
2

Introdurre il glucomannano nella nostra dieta quotidiana è un rimedio efficace per molti disturbi. Vi spieghiamo perché

Glucomannano nella dieta

Molti ancora non lo conoscono, ma il glucomannano è una fibra vegetale solubile in acqua che deriva dalla radice di una pianta. La sua funzione principale è quella lassativa ma aumenta anche il senso di sazietà e contrasta l’assorbimento dei grassi. Proprio per questo è utile per tenere sotto controllo l’aumento del colesterolo.

Scendendo più nel dettaglio, si tratta di un composto di glucosio e mannosio. In medicina è consigliato  a coloro che soffrono di intestino irritabile. Usato insieme a molta acqua aiuta a rendere le feci più morbide e facili da eliminare. Invece  se siamo in presenza di diarrea basterà diminuire le quantità di acqua. Ma il glucomannano è utile anche nei casi di diverticolite e indicato nel trattamento dell’obesità. Questo perché produce una sensazione di sazietà, ma riesce anche a far abbassare il colesterolo nel sangue, riducendo anche il livello di zucchero nel sangue. Proprio per questo è consigliato anche ai malati di diabete. Infatti consente di ritardare e rallentare l’apporto di glucosio alla mucosa intestinale.

Inoltre, come fibra alimentare, il glucomannano è un efficace lassativo che provoca una buona attività rilassante. In pratica richiede un minore sforzo fisico per espellere la materia organica in eccesso. Aumenta il volume delle feci, riducendo anche il senso di pesantezza che può arrivare dopo mangiato.

Le dosi giornaliere glucomannano

Glucomannano

Se pensate di non averlo mai mangiato, sbagliate. Perché il glucomannano è utilizzato in diversi prodotti alimentari come fonte solubile di fibra, addensatore o emulsionante. C’è ad esempio nei prodotti da forno, nelle bevande, nelle caramelle ma anche nei sughi pronti o in tanti alimenti confezionati e congelati. Possiamo però comprarlo anche in formato naturale e aggiungerlo agli impasti per le torte o della pasta. Basterà cuocerlo per cinque minuti e averlo pronto, da aggiungere alla carne, alle verdure o all’insalata.

La dose consigliata ogni giorno varia da 1 a 4 grammi. Nel caso, esistono in commercio anche gli integratori di glucomannano sotto forma di polvere o compresse a base di estratto secco, da 500 milligrammi. Per questo la dose consigliate è dalle 2 alle 6 pastiglie al giorno.

Ideale è prenderli  mezz’ora prima dei pasti principali, in maniera da favorire la massima riduzione dell’appetito. Accompagnateli sempre almeno con un bicchiere d’acqua.