Dieta vegetale del rientro, come scegliere bene gli ingredienti

0
2

La dieta vegetale del rientro è uno dei metodi più semplici per rimettersi in forma in tempi relativamente brevi senza scompensi

dieta rientro vacanze
pixabay

Se ricominciare la vita di tutti i giorni dopo le vacanze è pesante. Ma anche se riprendere il, lavoro ad inizio settimana dopo aver staccato uno o due giorni vi affatica. Se, insomma, dovete riprendere, una grossa mano può darvela la dieta vegetale del rientro.

Un regime alimentare che garantisce energia e salute al nostro organismo, riducendo anche il rischio di malattie come  tumori, diabete e patologie cardiovascolari . Ma è utile anche per tenere sotto controllo il peso e rinforzare le difese immunitarie, mai come quest’anno fondamentali. Inoltre la  verdura è la nostra principale fonte di fibre che aiutano a regolarizzare la funziona intestinale e migliorano il senso di sazietà. Ma come scegliere bene gli ingredienti da portare in tavola? Qui vi proponiamo un menù di massima che potete seguire per una settimana senza grossi sforzi. Come sempre, fatelo consultando anche  un medico per avere il parere di uno specialista.

Dieta vegetale del rientro, il programma dei sette giorni

dieta vegetale

Lunedì

Colazione: un centrifugato di frutta fresca, un uovo strapazzato e 40 grammi di pane di segale o integrale.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con la pelle o un grappolo d’uva o fichi secchi.

Pranzo: 120 grammi di ravioli con ricotta e spinaci conditi con salsa di pomodoro e basilico. Come contorno carote e zucchine alla julienne, condite con succo di limone.

Spuntino pomeridiano: un centrifugato misto di frutta e verdura o succo di pomodoro.

Cena: 200 grammi di pesce o molluschi o crostacei e finocchi gratinati al forno.

Martedì

Colazione: una spremuta d’arancia, 40 grammi di pane di segale o integrale con 50 grammi di ricotta e 30 grammi di prosciutto crudo senza grasso o 30 grammi di salmone.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con la pelle oppure una tazza di frutti di bosco o fichi secchi.

Pranzo:  80 grammi di cous cous con pomodori e basilico e insalata di germogli condita con succo di limone.

Spuntino pomeridiano: un centrifugato misto di frutta e verdura o succo di pomodoro.

Cena: 200 grammi di fagioli o di ceci (il peso si riferisce all’alimento da cotto) e una bietola con cipolla e pomodorini.

Mercoledì

Colazione: una tazza di frutta fresca (intera oppure tagliata mista) o 2 cucchiai di frutta secca da guscio, come mandorle, pinoli, nocciole, semi di girasole. Poi 4 albicocche secche o 4 prugne o 4 anelli di mela disidratata. Poi ancora 50 grammi di stracchino o 30 grammi di parmigiano o pecorino e 40 grammi di pane di segale.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con pelle oppure fichi secchi o una pera.

Pranzo: A pranzo 70 grammi di pane integrale o con i cereali, con pomodoro fresco o zucchine, peperoni o melanzane grigliati con origano e basilico. Insalata mista di rucola, peperoni crudi gialli e rossi e valeriana.

Spuntino pomeridiano: centrifugato misto di frutta e verdura oppure succo di pomodoro.

Cena: 100 grammi di carne bianca magra, come tacchino o pollo e broccoletti al vapore.

Giovedì

Colazione: un frullato di frutta fresca oppure purea di frutta e un toast con 30 grammi di prosciutto cotto senza grasso e 20 grammi di fontina.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con la pelle o una mela o fichi secchi.

Pranzo: verdure da pinzimonio come finocchi, carote, sedano, insalata belga e pomodorini. Infine un gelato.

Spuntino pomeridiano: un centrifugato di frutta e verdura oppure succo di pomodoro.

Cena: 150 grammi di prodotti di soia oppure 200 grammi di lenticchie e un passato di verdura di stagione.

Venerdì

Colazione: una tazza di frutta cotta a scelta fra pesche, mele, pere e prugne.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con la pelle oppure 3 prugne o fichi secchi.

Pranzo: 70 grammi di cereali a chicco, come riso integrale, farro o orzo oppure pasta o cous cous con pomodorini freschi e basilico. Per contorno insalata verde mista con valeriana, lattuga, rucola e radicchio.

Spuntino pomeridiano: centrifugato misto di frutta e verdura o succo di pomodoro.

Cena:150 grammi di carne bianca magra, come tacchino o pollo e una porzione di fagiolini al limone.

Sabato

Colazione: un frullato di frutta fresca o purea di frutta. Un toast con 30 grammi di prosciutto senza grasso o 20 grammi di fontina.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con pelle o 3 prugne o fichi secchi.

Pranzo: 80 grammi di riso con zucchine e prezzemolo, un’insalata mista con pomodori ciliegini, capperi e cipolla di Tropea.

Spuntino pomeridiano: centrifugato misto di frutta e verdura o succo di pomodoro.

Cena: 200 grammi di pesce e spinaci al limone.

Domenica

Colazione: tre fette biscottate con marmellata senza zucchero e 50 grammi di ricotta.

Spuntino a metà mattina: 8 mandorle con pelle o una mela o fichi secchi.

Pranzo: insalata mista con finocchi, valeriana, germogli di soia, chicchi di melagrana e ravanelli. Una porzione di un dolce a piacere.

Spuntino pomeridiano: centrifugato di frutta e verdura o succo di pomodoro.

Cena: 50 grammi di filetto di vitello e broccoli in padella.