Bambini in cucina: regole e consigli per farli divertire cucinando

0
2

Bambini in cucina: tutti i consigli per farli divertire insieme a voi, giocare in cucina e far sì che i bimbi mettano le mani in pasta facendo passare la noia.

Bambini in cucina
Bambini in cucina (Adobestock photo)

Vediamo insieme tutti i consigli per farli divertire insieme a voi durante la preparazione di ricette.

Per far divertire anche i bimbi più piccoli, che ancora non frequentano la scuola con continuità, basterà far sì che si cimentino in cucina con voi nel modo giusto, scopriranno così un modo per passare il tempo molto creativo.

Sapremo sicuramente cosa fare in tutti quei giorni nei quali i bimbi restano a casa e non vanno a scuola, inventare una ricetta può essere una soluzione divertente e molto istruttiva più di quanto si pensi.

Bambini e ricette

Bambini in cucina:
Bambini in cucina: (Unsplash photo)

Quando i bambini sono ancora troppo piccoli basterà portarli in cucina per far sì che loro inizino a giocare e a prendere confidenza con tutti vari utensili presenti. Già da 4 anni di età scoprirete quanto siano in grado di metter su anche qualche piccolo esperimento culinario. Impegnare i bimbi rappresenta un grande valore anche sotto il punto di vista dello sviluppo e della crescita, poiché avranno la facoltà di giocare e imparare al contempo, sporcandosi le mani.

Imparare a cucinare infatti permette al bambino di sperimentare un’attività complessa che ha come finalità un vero e proprio risultato del quale poi ne saranno soddisfatti. Durante la preparazione di una ricetta, i più piccoli devono concentrarsi, rispettare delle piccole regole e scoprire anche cosa succede se ci si distrae da ciò che si sta facendo. Cucinare inoltre, sviluppa sempre di più la manualità dei bambini e mette a dura prova anche il livello della loro pazienza.

Riguardo alla pazienza, anche i genitori ricoprono un ruolo fondamentale, poiché sarà molto facile spazientirsi nel momento in cui bambini sbaglieranno gli ingredienti. Sporcheranno più del dovuto, faranno cadere qualche pentola, un cucchiaio o quando preferiranno distrarsi da ciò che stanno facendo per giocare con ingredienti a caso. In momenti del genere, il genitore dovrà correggere qualche errore e dare delle piccole regole facendo capire al proprio bimbo che, solo seguendo un vademecum di regole sarà possibile ottenere il piatto prefissato.

La cosa importante però non sarà ciò che risulterà dalla preparazione. Da non perdere di vista è la possibilità di mettersi alla prova, anche se è un biscotto, una torta, un piatto di pasta non riusciranno esattamente perfetti, non sarà certamente quello che conta, la cosa più importante sarà quella di aver fatto insieme un lavoro.

Le note positive più importanti saranno quelle di consolidare un legame con i bimbi, creare un ricordo positivo e far crescere un sentimento nei bambini. Vediamo ora tutti i consigli utili per iniziare insieme ai nostri bimbi questa avventura.

In cucina con i bimbi: tutti i consigli

Bambini in cucina
Bambini in cucina (Adobestock photo)
  • Come prima cosa lasciate i bimbi indipendenti in cucina anche se sempre sotto la vostra sorveglianza. Lasciateli liberi di muoversi e agire, non vi preoccupate se le ricette non saranno impeccabili, aiutateli a fare per conto loro. Rendete i passaggi della ricetta agevoli e alla loro portata, provate ad esempio a fargli vedere come viene l’impasto di una torta facendogli magari assaporare e il gusto e tutte le varie tappe per la creazione del dolce.
  • Cercate di rendere i momenti dell’assaggio importanti. Sedetevi al tavolo con loro e sperimentate, come se fosse una sorta di test, tutto il lavoro che state facendo insieme, per cucinare una torta e chiedete soprattutto il loro parere, sempre.

 

Ricordatevi che, se il piatto è buono è merito dei bimbi se invece non è perfetto, purtroppo, scherzandoci su, la colpa è di tutti.

 

  • Mantenete comunque le tre regole fondamentali che sono la concentrazione, la precisione, ma la manualità. Condividete poi il risultato ottenuto di una preparazione dolce o salata con il resto della famiglia e cercate di trarre esperienze e racconti che restino bellissimi ricordi indelebili. Alla fine, dopo aver preparato il piatto, essenziale è, mangiarlo tutti insieme.

La bellezza di fare qualcosa insieme

Bambini in cucina:
Bambini in cucina (Adobestock photo)

Quest’attività vi permetterà di stimolare nei bambini la creatività e la fiducia in se stessi. Creare qualcosa partendo da delle materie grezze è molto gratificante ed è per questo molto importante dare spazio alla loro fantasia. Ma, soprattutto, farli sentire liberi di sbagliare, includendo dei piccoli incidenti di percorso. Da questi, saranno loro a ricercare delle soluzioni. Partendo da ciò, svilupperanno la loro capacità di affrontare le paure.

Si sentiranno soprattutto parte di un percorso autonomo. Riusciranno da soli a rimboccarsi le maniche per arrivare a preparare del cibo che poi verrà mangiato insieme alla famiglia. Inoltre, arricchiranno il loro vocabolario poiché, incuriositi dalle novità dei termini usati in cucina apprenderanno più rapidamente e con più facilità tutti nomi di ciò che utilizzeranno per creare la ricetta.

Bambini in cucina:
Bambini in cucina (Unsplash photo)

In conclusione, cucinare in maniera sana e genuina li aiuterà ad abituarsi ad una educazione alimentare corretta. Saranno meno diffidenti verso il cibo che fino a quel momento non hanno proprio amato. Acquisiranno così consapevolezza di tutte quelle buone abitudini alimentari utili per la salute.