Gambe stanche e pesanti: alimenti da assumere regolarmente

0
7

Molte donne hanno spesso le gambe stanche e gonfie, ma ci sono alimenti da assumere regolarmente che possono attenuare il problema, scopriamoli.

gambe stanche e pesanti
Alimentazione gambe pesanti Foto:Adobe Stock

Tantissime donne, in particolar modo in estate, si trovano difronte al problema delle gambe stanche e gonfie. Un vero e proprio fastidio, che talvolta può essere un problema transitorio, legato al caldo stesso, ma in caso contrario chiedete il parere di un medico specialista, che saprà consigliarvi la meglio la terapia.

Anche le donne gravide possono andare incontro a questo problema, ma noi di CheDonna.it, vi elenchiamo i possibili problemi legati alle gambe stanche e pesanti e quali cibi assumere per rimediare al problema.

Gambe stanche e pesanti: cause e sintomi più comuni

Alimenti da assumere in caso di gambe stanche e gonfie
Gambe stanche e pesanti Foto: Adobe Stock

Come ribadito, le gambe stanche e pesanti è un problema che interessa tante donne, in particolar modo in estate, perchè l’aumento delle temperature, può causare pesantezza e gonfiore alle gambe. Anche al mattino talvolta ci si sveglia già con gambe stanche.

Ma anche uno stile di vita troppo sedentario, una postura sbagliata e soprattutto un alimentazione non corretta, può determinare questo problema. Non è da allarmarsi, ma neanche da sottovalutare. E’ opportuno rivolgersi ad un medico specialista, che potrà studiare il caso e capire di cosa si tratta. Il problema potrebbe essere transitorio, oppure può essere sintomo di malattie pre-esistenti, come insufficienza renale, ernia del disco, piede diabetico, tromboflebite. Il medico specialista risolverà il problema agendo direttamente sulla causa.

Anche le donne gravide, in particolar modo al termine della gravidanza, possono andare incontro al gonfiore delle gambe e caviglie.

Le cause che determinano le gambe gonfie e stanche sono:

  • postura sbagliata
  • stare troppo tempo in piedi o seduti
  • ciclo mestruale: il rilascio di estrogeni e progesterone, non fanno altro che dilatare le vene causando così il gonfiore sia alle gambe che caviglie;
  • obesità
  • assumere alimenti ricchi in sale

Tutto ciò si ripercuote in gambe molto pesanti, dolore, crampi e talvolta anche arrossamenti.

Ma come si può rimediare a tavola? Non tutti sono a conoscenza degli alimenti da assumere regolarmente che possono alleviare il fastidio, scopriamoli.

Gambe stanche e pesanti: alimenti da assumere

Gambe stanche e gonfie

Tisane per gambe pesanti Foto:Pixabay

Ci sono degli alimenti che possono alleviare il fastidio delle gambe stanche e gonfie. L’alimentazione gioca un ruolo davvero importante per questo problema, non è tutto, ma può essere d’aiuto. Oltre a seguire uno stile di vita sano e in piena attività fisica, la circolazione può migliorare, così non avrete gambe stanche, scopri gli alimenti da assumere regolarmente.

1-Frutti Rossi: sono frutti molti piccoli, ma con importanti proprietà benefiche, dei veri e propri antinfiammatori naturali. Ritroviamo, fragole, ciliegie, lamponi, mirtilli, more ribes e bacche di Goji. Questi frutti, contengono antiossidanti, che svolgono un ruolo molto importante in quanto bloccano gli effetti nocivi dei radicali liberi, migliorano la circolazione, infatti sono consigliati in caso di gambe stanche e gonfie. L’antocianina è la sostanza che stimola il microcircolo,  potete provare a mangiare i frutti rossi, oppure preparare uno smoothie. Mettete in un frullatore 500 g di frutti rossi e un cucchiaio di sciroppo d’agave e frullate fino a d ottenere un succo. Bevete e gustatelo fresco.

2-Cipolla: un bulbo che ricco in acqua, potassio e acido glicolico. Grazie alle sue proprietà non solo diuretiche, ma anche depurative, è molto efficace in caso di ritenzione idrica che causa il gonfiore non solo alle caviglie, ma anche alle gambe.

3-Zucca: è un ortaggio molto ricco in vitamine che apportano diversi benefici all’organismo. Nella stagione autunnale dovremmo consumarla regolarmente, non solo perchè è ricca in antiossidanti ma apporta diversi benefici all’apparato circolatorio.

4- Fagiolini: ricchi in acqua e potassio, che aiuta in caso di diuresi, perchè garantiscono l’eliminazione dei liquidi, così non si accumulano causando gonfiore.

5- Barbabietola: un tubero molto utile non solo in caso di pressione alta, ma anche il caso di problema di circolazione. In particolar modo se si beve il succo della barbabietola, che è ricco di nitrati, migliorare la circolazione del sangue evitando il gonfiore.

6-Ananas:un frutto tropicale, non solo molto zuccherino e gustoso, ma apporta benefici alla circolazione. Questo perchè questo frutto contiene un’enzima, la bromelina, che svolge un azione antinfiammatoria, elimina i liquidi in eccesso. Infatti quando i liquidi ristagnano nelle gambe causano gonfiore e dolore.

7-Cibi che contengono la vitamina C: non solo arance, mandarini e limone, ma anche i kiwi, peperoni, uva, spinaci, broccoli, cavolfiori,ribes nero e peperoncino.  La vitamina C o acido ascorbico, è una delle vitamine idrosolubili di fondamentale importanza per il nostro organismo, deve essere integrata con la dieta, perchè il nostro organismo non è in grado di sintetizzarla. Gli alimenti che contengono questa vitamina aiutano migliorare la circolazione, evitando edemi e accumuli di tossine nei tessuti.

8- Tisane: oltre ad assumere alimenti, potete preparare a casa delle tisane. Scegliete il timo, foglie di mirtillo, fieno greco e menta, che sono molto efficaci in caso di gonfiore perchè stimolano la circolazione sanguigna. Preparate un infuso con le foglie e bevete almeno due volte al giorno. In alternativa potete preparare una bevanda a base di melassa e semi d’anice, in particolar modo efficace in estate. Basta far bollire mezzo litro di acqua, poi unite un cucchiaino di melassa e uno di semi di anice, lasciate in infusione per 15 minuti, assumere la bevanda tiepida anche 3 volte al giorno.

Gli alimenti da limitare assolutamente sono cibi che contengono molto sale, come snack, patatine imbustate, cibi prefritti e scatolati, salumi e formaggi.