Aceto di mele per capelli: come utilizzarlo perfettamente

0
2

L’aceto di mele per capelli è un vero e proprio elisir di bellezza, infatti apporta diversi benefici alla chioma. Scopriamo come utilizzarlo al meglio.

Aceto di mele per capelli
Aceto di mele Fonte:Pixabay

L’aceto di mele è un ingrediente utilizzato sia in cucina per la preparazione di diverse ricette, che in casa per pulire in profondità.

Inoltre è un prodotto naturale che si può utilizzare anche per prendersi cura della cute e chioma. Ricordiamo che questo ingrediente è conosciuto per diversi benefici, infatti ha favorisce la cicatrizzazione e ha proprietà antinfiammatorie.

L’aceto di mele è molto efficace in caso di capelli secchi, sfibrati e con forfora, non solo molto utile anche in caso di caduta di capelli. E’ un ingrediente che è in grado di riequilibrare l’eccesso di sebo del cuoio capelluto, ma scopriamo come utilizzarlo al meglio per curare i capelli.

Aceto di mele: benefici per capelli

Forfora
Capelli con forfora Fonte: iStock Photo

Tantissime donne sono alla ricerca di prodotti naturali per curare i capelli, spesso i trattamenti come tinture, tecniche di asciugatura e prodotti per definire lo styling possono stressare i capelli. Non solo anche lo stress, lo smog possono aggredire la chioma, indebolendola, predisponendola a doppie punte e talvolta anche secchezza.

Quindi è opportuno trattare la chioma con con ingredienti del tutto naturali, così da apportare benefici senza stressarla ulteriormente.

L‘aceto di mele è uno degli ingredienti naturali che apporta solo benefici alla chioma, esaminiamo in dettaglio i benefici.

1-Riequilibra il pH del cuoio capelluto: in particolar modo in caso di capelli con forfora e grasso in eccesso. Infatti è molto utile anche in caso di cuoio capelluto secco e con desquamazione. L’aceto agisce attenuando il problema, grazie alle sue proprietà astringenti e antibatteriche. In commercio ci sono diversi prodotti che purtroppo possono alterare il normale pH della cute, seccando non solo la cute, ma anche la chioma. Provate ad usare l’aceto, che riporterà il pH tra 4 e 5, senza alterare gli oli del cuoio capelluto.

2- Ammorbidisce i capelli: l’aceto contiene vitamine e sali minerali, che aiutano ad ammorbidire i capelli. Agisce come un vero e proprio balsamo, che va ad idratare la chioma e la cute.

3- Nutre le punte: l’utilizzo di questo ingrediente naturale vi aiuterà a combattere anche il problema delle doppie punte. Accade soprattutto quando i capelli iniziano a crescere. Infatti le doppie punte si possono formare per diversi motivi, dall’uso scorretto di phon e piastre, o semplicemente, spazzolare i capelli in modo sbagliato, utilizzando di prodotti sbagliati. Ma l’aceto di mele agisce sui capelli trattando le punte e prevenendo questo problema.

4- Rafforza la cute: l’aceto, grazie alle sue proprietà antisettiche e disinfettanti, agisce in profondità, così da curare i follicoli piliferi che purtroppo sono spesso presi di mira dai batteri. Tutto ciò si ripercuoterà positivamente sulla cute, infatti i capelli cresceranno più sani, forti e si previene la caduta.

5- Allevia il prurito: l’aceto di mele ha un’azione antibatterica, basta applicarlo direttamente sulla cute. Infatti va a regolare il pH del cuoio capelluto, rendendo così meno sensibile. Spesso il prurito si manifesta in caso di forfora e secchezza del cuoi capelluto.

Come utilizzarlo sulla chioma e cute

Aceto di mele per capelli
Eccesso di sebo Foto:Adobe Stock

L’aceto di mele come ribadito è molto efficace per la cura della chioma e della cute, ma come si può utilizzare al meglio? Esaminiamo in dettaglio come applicarlo sui capelli.

-Risciacquo: in una ciotola mettete circa 125 ml di aceto di mele e di acqua, distribuite sulle radici dei capelli e lasciate assorbire bene. Si consiglia questo trattamento sui capelli bagnati, subito dopo aver fatto lo shampoo. Lasciate agire per qualche minuto e sciacquate i capelli con acqua tiepida. Si consiglia di fare questo trattamento almeno una volta a settima. Rimedio molto efficace in caso di cuoio capelluto con bruciore e arrossamento.

-Aceto di mele e limone: provate questa miscela in caso di cute con forfora ed eccesso di sebo. Un risciacquo acido sarebbe opportuno, infatti l’azione combinata del limone e aceto è davvero potente. Il succo del limone smorza l’odore forte dell’aceto di mele. Provate a mettere in una bottiglia mettete un litro di acqua, 2 cucchiai di aceto di mele e il di succo di un limone. Applicate sui capelli bagnati e puliti, lasciate agire per circa 2 minuti e poi procedete al risciacquo.

– Aceto di mele e oli essenziali: in caso di capelli secchi e sfibrati, l’aceto e oli agiscono idratando la chioma. Se i capelli sono particolarmente secchi potete aggiungere 5 gocce di olio di rosmarino. Invece in caso di capelli grassi potete aggiungere 5 gocce di olio essenziale di tea tree. Potete procedere con questo trattamento almeno una volta a settimana.

-Maschera antiforfora: utilizzando il giusto mix di ingredienti potete curare i capelli dalla forfora. Gli ingredienti in questione sono il gel di aloe vera e  lo yogurt. Provate a mettere in una ciotola un vasetto di yogurt naturale intero, un cucchiaio di gel di aloe. Mescolate e unite un cucchiaino di aceto di mele, poi distribuite su tutta la chioma e lasciate agire per circa 20 minuti. Avvolgete i capelli con la pellicola, poi procedete con lo shampoo, utilizzate sempre uno specifico per capelli con forfora.

In alternativa provate questa maschera con aceto di mele e foglioline di menta fresca che ha un azione rinfrescante, soprattutto in caso di prurito. Mettete in una ciotolina 2 bicchieri di acqua distillata, con cucchiai di aceto di mele e circa 10 foglioline di menta. Mescolate e versate in una bottiglina con vaporizzatore, spruzzate dopo aver fatto lo shampoo sul cuoio capelluto. Procedete con un massaggio delicato, lasciate agire per circa 15 minuti e poi sciacquate. Evitate di utilizzarla in caso di capelli colorati, perchè potrebbe alterare la colorazione, ma potete optare a questo problema effettuando alcuni trattamenti naturali.

Controindicazioni

L’aceto di mele è pur vero che è un ingrediente naturale, scegliete sempre quello di buona qualità. Ma non bisogna eccedere con l’utilizzo, soprattutto non va mai usato puro, ma sempre diluito. E’ opportuno chiedere il parere di un medico che saprà consigliarvi al meglio come intervenire.