Candida in estate: curarla e prevenirla con semplici gesti

0
6

La candida in estate è una delle infezioni più frequenti tra le donne, ma si può attenuare e prevenire seguendo alcuni semplici consigli e rimedi.

Rimedi per la candida
Candida in estate Foto:Adobe Stock

La candida è un problema che interessa tantissime donne, che può colpire a qualsiasi età, in particolar modo quelle fertili. E’ un infezione che interessa l’apparato riproduttivo femminile, causata da un fungo, detto “Candida albicans”. Purtroppo in estate può colpire più facilmente, sia per le elevate temperature che per le abitudini sbagliate che possono predisporre all’infezione stessa.

Non solo la cistite, ma anche la candidosi, può verificarsi più facilmente in estate. Le cause possono essere diverse, ma non sottovalutate mai.

Contattate il vostro ginecologo che saprà indicarvi la terapia da seguire.

Noi di CheDonna.it, siamo qui per darvi qualche consiglio su come gestire la candida in estate.

Candida in estate: cause e sintomi da non sottovalutare

consigli igiene intima
Foto:Adobe Stock

Non tutte le donne si prendono cura delle parti intime, ma l’igiene è importante. Se viene mancare si può andare incontro a infezioni, che possono portare alla proliferazione dei funghi. La zona intima è molto delicata, deve essere curata bene e con prodotti specifici. Innanzitutto, quando avete un minimo fastidio intimo, non esitate a contattare il vostro ginecologo.

Per quanto riguarda la candida, i sintomi più comuni sono il prurito e bruciore alle parti intime. Si possono notare delle perdite bianche o dolore durante la minzione. Ma non sempre questi sintomi si manifestano allo stesso modo nelle donne, ma possono cambiare in base all’infezione. Per questo non sottovalutate il problema.

Durante la stagione estiva, questa infezione può intensificarsi, perchè non solo si suda di più, ma anche l’alimentazione cambia. Non sempre si segue un’alimentazione sana ed equilibrata. Infatti se si ha l’abitudine di assumere tanti zuccheri presenti in gelati, granite e dessert freschi, possono incrementare l’infezione ed esporre maggiormente alla candida.

In particolar modo se si indossano abiti molto aderenti o si ha l’abitudine di non cambiare il costume da bagno e lasciare umide le parti intime per un pò più di tempo.

In estate si trascorrono molte ore al mare o in piscina, il costume andrebbe cambiato più spesso, perchè l’umidità purtroppo favorisce lo sviluppo di micosi, batteri e altri fastidi che a lungo andare possono causare forte dermatiti.

La candida può essere recidiva, quindi non trascurate mai, inoltre se avete un partner fate attenzione perchè può essere trasmessa, quindi evitate l’effetto ping pong.

Come prevenire e curare la candida

detergenti
Detergenti con il giusto pH Foto:Istock Photo

La candida in estate si può prevenire e curare, con semplici accorgimenti e rimedi naturali, scopriamo come.

1-Detergenti che non altera il pH: è opportuno detergere la parte intima con un sapone con un pH compreso tra 4 e 5. In questo modo si evita di alterare la flora batterica vaginale. E’vero che il sapone deve neutralizzare gli odori e mantenere la zona intima pulita, ma rispettate il pH. Anche i saponi molto profumati, sono da abolire. Via libera a saponi oleosi e non schiumogeni.

2- Non eccedere con il sapone: se si utilizza molto detergente, non si garantisce una maggiore pulizia. Purtroppo si va solo ad alterare il pH vaginale, con conseguente formazione di cattivo odore e secchezza e maggiore esposizione alla candidosi.

3- Non sfregare troppo dopo aver lavato: sia in presenza di candida che non. Dopo aver lavato bene la zona intima, dovrete tamponare e non sfregare energicamente con l’asciugamano.Utilizzate solo asciugamani in cotone e preferibilmente bianchi e sempre pulite.

4-Biancheria sempre in cotone e non sintetica: è importante utilizzare slip bianchi e in cotone, che fanno traspirare e non lasciano l’ambiente umido.

5- Evitare di tenere le gambe accavallate: in estate in particolar modo che le temperature sono alte, dovete evitare assolutamente di avere le gambe accavallate. In questo modo non fate altro che non far respirare la zona, aumentando l’umidità.

6- Indossate pigiami traspiranti e non aderenti

7- Non tenere il costume bagnato per troppo tempo: in estate andando spesso al mare in vacanza, dovreste cambiare spesso il costume, non solo se è bagnato, ma anche sudato. Fate attenzione anche il lavaggio, che deve deve essere garantito alla giusta temperatura.

8-Cambiare spesso l’assorbente: purtroppo in caso di ciclo mestruale, si va ad alterare il pH delle zone intime, quindi va cambiato più spesso. Questa sana abitudine, va fatta a prescindere se c’è l’infezione in corso. Ricordate di fare la detersione con saponi specifici.

9- Non depilate troppo la zona: potreste solo irritare la cute, inoltre potete esporre a un maggiore rischio di infezione.

In caso di candidosi, sicuramente il ginecologo potrà consigliarvi la terapia giusta da seguire. Potrà prescrivervi un antibiotico oppure il cortisone, comunque sarebbe opportuno fare delle lavande vaginali. La lavanda non fa altro che pulire le parti intime, ma non esagerate nell’utilizzo. Purtroppo si potrebbe impoverire la microflora interna.

Rimedi naturali per alleviare il fastidio

igiene intima

I fastidi da candida si possono attenuare con rimedi naturali. Lasciatevi sempre consigliare dal medico. Non è detto che tutti i rimedi naturali possono essere efficaci, talvolta occorre seguire una terapia farmacologica.

1- Oli essenziali: potete fare dei risciacqui, così potete attenuare il bruciore e il prurito. Quelli consigliati sono olio alla camomilla, tea tree e lavanda, che hanno un azione lenitiva.

2- Lavaggi quotidiani con il bicarbonato: fate dei risciacqui con acqua tiepida e bicarbonato.

3- Impacchi alla camomilla: che ha un’azione calmante e dona un sollievo immediato. Fate bollire l’acqua in un pentolino e mettete in infusione per 10 minuti un cucchiaio di capolini di camomilla. Dopo procedete a filtrare e lasciate intiepidire, immergete la garza sterile e tamponate nella zona interessata.

Preparare l’impacco con la camomilla Foto:Adobe Stock

4- Alimenti da assumere: come ribadito in precedenza, l’alimentazione è influenza la candida. Ci sono cibi da evitare assolutamente, perchè possono aumentare il fastidio. Gli alimenti da evitare sono quelli cibi fritti, ricchi in zuccheri, gelati, bevande gassate, latte, latticini e prodotti lievitati. Via libera a frutta, verdure, legumi, carni bianche, pesce e cereali integrali.