Bambini inappetenti d’estate: come aiutarli a mangiare correttamente

0
6

D’estate, complice il caldo e i ritmi diversi, molti bambini diventano inappetenti. Ecco come possiamo aiutarli a mangiare correttamente.

inappetenza estiva bambini
Adobe Stock

D’estate capita spesso che i bambini diventino inappetenti. Il caldo e i ritmi diversi possono favorire questa condizione non solo nei piccoli ma anche negli adulti.

Questo perché con il caldo il nostro organismo ha bisogno di assumere meno calorie per mantenere costante la temperatura corporea. E in conseguenza anche il senso di fame tende a diminuire.

Per i genitori si pone il dilemma se forzarli a mangiare o lasciare che si alimentino da soli con quello che vogliono. L’ideale è di aiutarli a mangiare correttamente scegliendo cibi e bevande più adatti.

Ecco come aiutare a mangiare correttamente i bambini inappetenti d’estate

Con l’arrivo dell’estate complice il gran caldo, le vacanze e i ritmi diversi i bambini tendono a mangiare di meno provocando ansia e preoccupazione nei genitori.

Niente allarmismi. A meno che non ci troviamo di fronte a una malattia infettiva è un fenomeno del tutto normale. I bambini hanno infatti anche un meccanismo di autoregolazione più funzionale rispetto agli adulti. Ecco perché quando fa caldo, proprio come noi, e più di noi, tendono a mangiare di meno.

Si tratta di una situazione transitoria che una volta tornati alla normalità dovrebbe rientrare. Solo nel caso in cui il bambino dovesse presentare un calo ponderale o un rallentamento della crescita è bene consultarsi con il pediatra.

L’ideale è di aiutare i bambini indirizzandoli nella scelta di alimenti e bevande funzionali al clima. In questo caso è bene porre particolare attenzione alla disidratazione. Con il caldo infatti i piccoli tendono a disperdere molti liquidi. La loro natura vivace li porta spesso a giocare e a sudare, dimenticandosi spesso di bere.

Ecco che allora noi genitori dovremo essere particolarmente attenti ad offrire spesso ai nostri figli dell’acqua fresca e non fredda. In questo articolo vi avevamo già fornito una lista di cibi e bevande più sani da consumare in estate.

La miglior bevanda per i bambini infatti è l’acqua. Al bando quindi bevande zuccherate e gassate che non placano la sete e favoriscono il sovrappeso. Via libera anche a spremute e succhi di frutta purché si scelgano quelli senza zuccheri aggiunti.

Proponiamo invece frutta e verdura fresca. Pomodorini e carote crude ad esempio sono un’ ottima alternativa a snack confezionati e pieni di grassi.

In estate poi sulla frutta si può spaziare su una gran varietà. Facciamo provare ai piccoli tutta quella di stagione e cerchiamo di offrir loro quella che favoriscono. Oltre che consumarla fresca possiamo proporla anche sotto forma di frullati o macedonie.

Con il caldo inoltre è bene proporre ai bambini alimenti freschi come gelati e ghiaccioli. Scopri come farli in casa con la ricetta di Cotto e Mangiato.

Evitiamo cibi troppo elaborati e caldi. Meglio un’insalata di riso o una pasta fredda piuttosto che un pasto caldo. Bene anche yogurt, latte freddo, mozzarelle, formaggi freschi e prosciutto cotto.

Cerchiamo quindi di non insistere a far mangiare i bambini a tutti i costi né tanto meno utilizziamo il cibo come arma di ricatto. In genere quello dell’inappetenza estiva si tratta di un fenomeno del tutto transitorio che dovrebbe esaurirsi con il ritorno ai normali ritmi di vita quotidiana e ad un clima meno afoso.