Voglia di un cibo particolare? Scopri da cosa può dipendere

0
5

Avere voglia di un cibo in particolare è più normale di quanto si pensi. Scopri da cosa può dipendere.

voglia di cibo e bisogni
Donna che guarda una stecca di cioccolato – Fonte: Adobe Stock

Ti è mai capitato di sentire l’improvviso bisogno di un cibo in particolare? Se la risposta è si, niente paura. Si tratta infatti di una cosa che succede a molti e che secondo la scienza può avere un significato molto importante. Il nostro organismo, infatti, è programmato per lavorare al meglio e per assicurarci sempre ciò di cui abbiamo bisogno.

Così, può capitare che una particolare voglia di cibo indichi in realtà una qualche carenza di tipo alimentare. Scopriamo insieme le più importanti in modo da dare un nome alla nostra dipendenza da cibi particolari.

Voglia di un cibo in particolare? Scopri di cosa hai bisogno

Donna che mangia dolci – Fonte: Istock photo

Il bisogno impellente di mangiare alimenti specifici non è sempre frutto di golosità. Molte volte, il motivo può essere importante e riguardare un bisogno ben preciso del nostro organismo.

Così, cercare sapori dolci, salati, piccanti, acidi, etc… può celare la necessità di sopperire ad una mancanza che andrebbe indagata e compensata. Situazione in cui anche il bisogno impellente e insaziabile di un determinato alimento finirebbe con lo svanire. Scopriamo quindi quali sono gli alimenti da prendere in considerazione e che tipo di mancanza potrebbero evidenziare.

Cibi dolci. La voglia di mangiare dolci su dolci può nascondere una carenza di serotonina. Mangiando, cioccolato, creme e zuccheri infatti se ne innalzano i livelli, salvo calare immediatamente dopo. Da qui il bisogno di consumare zuccheri. Cosa che, si potrebbe sopperire scegliendo una banana o, visto che siamo in estate, una bella fetta d’anguria. Giusto per limitare i danni. Più in generale, può essere utile integrare dei cereali integrali nella propria alimentazione quotidiana.

Cioccolato. Se la voglia di cibi dolci è limitata al cioccolato, forse quello che serve è del magnesio. Semi di girasole, pesce e verdure possono essere di grande aiuto.

Cibi salati. Spesso la voglia di cibi salati (specie se si presenta all’improvviso) può essere legata ad un periodo di forte stress. In questo caso è necessario bere tanta acqua, seguire un’alimentazione sana e bilanciata e, se non se ne mangia abbastanza, provare ad inserire del sale (con moderazione) nella propria alimentazione.

Pane, pasta o pizza. Anche i carboidrati derivanti da pane, pasta o pizza possono indicare un bisogno di serotonina o, più in generale, la necessità di energia pronta da spendere. In altri casi, però, possono essere anche il segnale che nella propria alimentazione manca il giusto apporto di lipidi. In questi casi, mangiare alimenti ricchi di Omega 3 può aiutare ad alleviare questo bisogno.

donna con formaggio
Donna che mangia un grande pezzo di parmigiano – Fonte: Istock photo

Cibi grassi. Alimenti grassi come la panna, i formaggi molto grassi, il burro, etc… di solito possono essere il segno della mancanza di grassi buoni dei quali l’organismo necessita. Iniziare ad inserire nella propria alimentazione quotidiana alimenti come il salmone, l’avocado o le noci è un buon modo per sedare questa necessità, fornendo all’organismo ciò di cui ha bisogno.

Carne rossa. Se la voglia di una bistecca o di un piatto di bresaola è costante o, anche improvvisa, potrebbe esserci la necessità di aumentare i quantitativi di ferro. Per farlo basta aumentare l’introito di legumi, prugne e frutta secca.

Cibi fritti. Quando la voglia di mangiare frittura di qualsiasi genere si fa più forte che mai, forse si ha solo bisogno di grassi buoni. Inserire l’avocado nella propria alimentazione, oltre al ben noto olio extra vergine d’oliva, può essere il modo giusto per integrare ciò di cui si ha bisogno in modo sano e gustoso.

Junk food. Il bisogno di junk food, potrebbe invece rivelare la necessità di iodio e/o di cloro. In questo caso è importante accertarsi di essere ben idratati. Bere un bicchiere d’acqua, infatti, spesso aiuta a lenire questo bisogno. Per quanto riguarda l’alimentazione, invece, può rivelarsi necessario inserire proteine magre e sale marino nella dieta di tutti i giorni.

Dona che mangia fetta di pizza – Fonte: Istock photo

Riuscire a capire la correlazione tra cibi e bisogni è utile per conoscersi meglio e per nutrirsi in modo più naturale e volto al benessere. Ciò che conta è imparare a distinguere i reali bisogno dalla semplice voglia di mangiare qualcosa di buono e gestirsi di conseguenza. Pian piano il tutto risulterà sempre più semplice ed immediato, aiutando a raggiungere un modo di alimentarsi sano e soddisfacente.