Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo

0
4

Mangiare di più e restare in forma è possibile mettendo in pratica il reset metabolico. Vi aggiudicherete una dieta senza effetto yo yo e potrete tornare ad un regime calorico nella norma.

Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo
Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo (Unsplash photo)

Il reset metabolico è un metodo in voga soprattutto negli ultimi tempi nell’ambito del fitness, sta ad indicare una sorta di dieta inversa che punta al mantenimento del peso quando si passa da una dieta mirata alla perdita dei chili di troppo ad una che rientra in un apporto calorico normale.

Il ritorno alla vita di prima, porterà con sé, grazie a questa metodologia, un mantenimento di peso senza troppi affanni.

Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo

Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo
Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo (Unsplash photo)

Non c’è una quantità significativa di studi in merito al reset metabolico, ma questa struttura alimentare prevede una logica molto chiara che vede protagoniste delle esperienze molto positive, portate avanti da tutte quelle persone che l’hanno provata.

Anche mentre si sta seguendo una dieta per perdere peso, i cibi consumati devono poter soddisfare i nostri gusti per garantirci una costanza nel portare avanti un regime con finalità ben precise.

  • scegliere gli alimenti giusti è fondamentale, molto spesso abbiamo parlato di tutti quei prodotti che sono in commercio e che includono processi di raffinazione tali da compromettere l’integrità delle materie prime e che, spesso e volentieri, recano danni al nostro organismo.
  • cercare di evitare o quantomeno limitare lo zucchero e tutta la gamma dei cibi raffinati è la primissima mossa da mettere in pratica nella nostra vita quotidiana.

Oggi parleremo di quanto il reset metabolico sia utile per dimagrire, sviluppare una massa muscolare abbinata ad un’attività fisica adeguata, migliorare la resistenza seguendo comunque un’alimentazione sana e soddisfacente.

La dieta inversa

Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo
Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo (Unsplash photo)

Ci sono due diverse definizioni di reset metabolico, la seconda è basata su un graduale aumento delle calorie giornaliere, si tratta di una dieta dell’inverso, sarebbe come cenare la mattina, pranzare a metà giornata e fare poi la colazione di sera. Il principio sul quale si basa il reset metabolico è l’assunzione della maggior parte delle calorie che riguardano il fabbisogno calorico giornaliero devono essere concentrate la mattina e a metà giornata, lasciando alla sera un pasto decisamente leggero. Questo perché la notte si concentra sulla rigenerazione e sul riposo e non ci sono energie in atto per favorire la digestione.

Lo schema

Prima di tutto per accelerare il metabolismo, ci vogliono una buona porzione di carboidrati, di grassi buoni e questi concentrati al mattino, per il pranzo è possibile consumare un pasto leggero composto di proteine e fibre, per la cena al via con concentrati di yogurt e muesli, protein bowl, oppure delle uova.

Questo metodo non dovrà far altro che diventare un’abitudine solo così se ne potrà riscontrare la vera efficacia

Il dato più importante sono sempre le calorie totali giornaliere, quindi un’adeguata distribuzione di carboidrati, proteine e grassi ma soprattutto, come abbiamo già detto, la scelta dei cibi. I cibi da abbandonare sono tutti quelli che rientrano nella categoria dei junk food, ovvero etichettati come cibo spazzatura e nei quali l’apporto calorico è davvero alto. Sono proprio questi alimenti responsabili della non riuscita degli obiettivi di dimagrimento.

Il reset metabolico sta ad indicare una dieta dopo la dieta che riuscirà ad aumentare in maniera metodica l’assunzione calorica giornaliera, così da poter accelerare il metabolismo. Una volta terminato questo reset metabolico sarà possibile ritornare al nostro normale fabbisogno calorico.

Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo
Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo (Unsplash photo)

Attuare questo regime significa non rischiare di incombere in un metabolismo pigro ed evitare l’effetto yo yo, ovvero perdita di peso e nuovo accumulo di peso, di continuo.

Questo è anche il vero motivo per il quale è bene abbandonare fin da subito quelle diete esageratamente restrittive poiché, assumendo pochissime calorie, più di quelle che consumiamo durante l’arco della giornata, il nostro corpo ne brucerà sempre meno e così il metabolismo attiverà inevitabilmente un risparmio energetico.

Come reagisce il nostro corpo alle poche calorie

Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo
Reset metabolico: ti alleni, mangi di più, acceleri il metabolismo (Unsplash photo)

Il nostro corpo è una macchina e reagirà per ripristinare l’omeostasi ovvero, quell’equilibrio che si va ad innescare tra i vari processi fisiologici.

Quando si esce da una dieta piuttosto rigida e si aumenta all’improvviso l’apporto energetico il corpo cosa fa? Non fa altro che immagazzinare tutte queste calorie che non vedeva da un po’ trasformandole in grassi, in questo modo si preparerà quando la fame verrà percepita di nuovo.

Ecco perché il rischio che molte persone conoscono e hanno subito è proprio quello di prendere più peso rispetto a quello che si era perso con la dieta restrittiva.Questa tipologia di regime ci permette un aumento del metabolismo controllato, cosicché l’assunzione calorica giornaliera accelererà il metabolismo e favorirà innanzitutto la termogenesi mediante la dieta.

Mangiando di più abbiamo ovviamente meno fame, tra l’altro ci sono moltissimi cibi che riescono a conferire al nostro organismo un senso di sazietà maggiore rispetto ad altri. Vale anche qui lo stesso discorso i cibi raffinati tendono a suscitare sempre più fame, quelli ricchi di zuccheri anche, i cibi integri e non a caso integrali conferiscono sazietà.

Consigli utili

Ricordiamo che non esistono degli studi scientifici che dimostrano questa teoria del re sette e metabolico ma che molte esperienze molte esperienze e le hanno confermato esiti positivi.

I consigli da mettere in pratica sono facili e molto chiari:

  • sicuramente è bene risvegliare il metabolismo aumentando le calorie giornaliere poco alla volta, 50 o 100 cal al massimo a settimana.
  • scegliere sempre alimenti genuini, integrali, consumare riso integrale, pasta integrale, cereali come quinoa, farro, orzo, grano saraceno, avena è alla base.

Fornire al nostro organismo l’equilibrio dei macronutrienti è essenziale

Tutti gli effetti positivi del reset metabolico dipendono maggiormente dalla pratica dell’attività fisica, includiamo nella macro categoria allenamenti come il cardio, la corsa, la pliometria, l’allenamento funzionale, gli allenamenti di forza. Infine è bene rivolgersi ad uno specialista, che può essere un dietologo, un nutrizionista, una dietista, che riesca a guidarvi in questo percorso e a mantenere una visione a 360° del vostro stile di vita.

dieta
dieta (Pixabay photo)

Dovrete tracciare le calorie assunte sul finire della giornata, pesare ciò che mangiate usufruendo anche di diversi escamotage se non la bilancia, pesarvi una volta alla settimana per apprezzare i reali risultati, scegliere sempre esclusivamente un termine di paragone, quindi la stessa bilancia, e allarmare lo specialista al quale vi rivolgerete, su tutte le vostre patologie riscontrate fino ad oggi, poiché qualsiasi alterazione anche minima dell’organismo potrebbe entrare in conflitto con questo piano alimentare.

Fonte: (foodspring.it)