Home Attualità Allerta alimentare per bevande alla rosa e alla fragola

Allerta alimentare per bevande alla rosa e alla fragola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:49
CONDIVIDI

Bloccate delle bevande provenienti dalla Cina per presenza di non autorizzata di un colorante nocivo per la salute.

allerta alimentare per bibite rosa e fragola
drink alla fragola su tagliere – Fonte: Adobe Stock

Quando si parla di salute e benessere è fondamentale tener conto anche dei cibi che si consumano giornalmente. Così come una sana alimentazione può aiutare a mantenersi in salute e a vivere a lungo, la scelta di alimenti sbagliati può compromettere lo stato generale dell’organismo.

Un particolare al quale bisogna sempre prestare attenzione, oltre agli ingredienti e alla composizione dei cibi è la loro salubrità. In tal senso ci vengono incontro diverse organizzazioni che si occupano proprio di controllare il cibo che consumiamo ogni giorno e che attraverso azioni come il ritiro o il blocco in entrata di alcuni alimenti, ci aiutano a far si che la nostra salute non venga danneggiata.

Per questo motivo esistono le allerte alimentari che, quasi quotidianamente ci danno modo di scoprire quali sono i prodotti dai quali è meglio stare alla larga. In questi giorni, a tal proposito, è stato segnalato il blocco di alcune bevande alla rosa e alla fragola provenienti dalla Cina.

Bloccate bevande alla rosa e alla fragola in arrivo dalla Cina

allerta alimentare bevande rosa e fragole
drink alla rosa su vassoio – Fonte: Adobe Stock

La notifica arriva dal RASFF e riguarda il blocco di alcune bevande alla fragola e alla rosa provenienti dalla Cina e contenenti un colorante non autorizzato, ovvero l’E 127 (eritrosina). A seguire le indicazioni riguardanti l’avviso.

  • Prodotto: Bevanda analcolica alla rosa e/o alla fragola
  • Classificazione: rifiuto del confine
  • Riferimento: 2020.3296
  • Motivo: Uso non autorizzato del colorante E 127, eritrosina
  • Data di campionamento: 20/05/2020

Sebbene l’allerta sia stata classificata come non seria, è sempre meglio conoscere i prodotti bloccati al confine in modo da riconoscerli nel caso qualcuno sia riuscito ad entrare prima dell’allerta.

In questo caso, come già anticipato, il pericolo è dato dalla presenza di eritrosina. Si tratta di un colorante sintetico rosso che proviene dal catrame del carbon fossile e che può creare disturbi alla tiroide. Di solito si trova in caramelle, ghiaccioli, ciliegie candite e in alcuni biscotti.
In questo caso era presente (probabilmente in quantità eccessive o non dichiarate) nelle bevande alla rosa e/o alla fragola. Motivo per cui è scattata l’allerta.

recall
Cartello recall – Fonte: Adobe Stock

Prestare attenzione alle allerte alimentari fa di noi dei consumatori consapevoli e pertanto in grado di mantenersi in salute e di consumare gli alimenti giusti, evitando quelli che di volta in volta vengono segnalati. Per questo motivo vi invitiamo a restare sempre aggiornati e a scegliere con cura i prodotti di consumo giornaliero.