Dieta veloce dei legumi: come funziona e quanti chili perdi

0
7

Nessuna rinuncia, tanta varietà nei piatto e un certo equilibrio nel menù sono molti i punti a favore della dieta veloce dei legumi

dieta veloce dei legumi adobestock

La dieta veloce dei legumi ha un obiettivo chiaro. Punta ad eliminare il grasso addominale e alla fine potremo perdere fino a 4 chili. Merito dell’elevato potere saziante, adatto per chi è alla ricerca di una dieta pratica, completa e sana.

Sotto il profilo nutrizionale fagioli, piselli, ceci, fave, soia sono tutte fonti di carboidrati.

Quindi li possono sostituire, anche se non completamente, perché il loro indice glicemico non è alto come quello delle farine bianche o delle patate e del riso. Inoltre contengono diversi minerali a cominciare da  ferro, fosforo e potassio.

E ancora, sono ricche di vitamine del gruppo B che aiutano il sistema nervoso, e di acido folico.

Non mancano poi lei fibre che aiutano ad aumentare il livello di sazietà prolungandolo aiutando a controllare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue

Dieta veloce dei legumi, sette giorni a tavola

Lunedì: a colazione un bicchiere di latte di soia e 4 fette biscottate integrali. A pranzo un piatto di minestrone con legumi, una frittata con due uova, insalata con i cetrioli e pomodoro.

A cena 200 grammi di salmone al vapore e verdure alla griglia, più una coppa di frutti di bosco.

Martedì: a colazione una tazza di latte scremato con 30 grammi di cereali integrali. A pranzo un piatto di pasta e lenticchie, 200 grammi di tacchino ai ferri e verdure crude.

A cena 90 grammi di bresaola, rucola e parmigiano,  insalata verde e pomodori accompagnati da 30 grammi di pane integrale.

Mercoledì: a colazione un caffè con 4 biscotti integrali. A pranzo 200 grammi di spezzatino con piselli e insalata mista.

A cena un passato di verdure con legumi, 120 grammi di formaggio spalmabile e verdure grigliate con 30 grammi di pane integrale.

Giovedì: a colazione uno yogurt alla frutta, una fetta di pane integrale ed un cucchiaino di miele. A pranzo 70 grammi di riso integrale con i pomodorini, 200 grammi di pesce ai ferri e verdura lessa.

A cena una zuppa di legumi con 80 grammi di formaggio fresco e verdure grigliate., più 30 grammi di pane integrale.

Venerdì: a colazione uno yogurt magro ed un frutto di stagione. A pranzo insalata verde con un uovo sodo, 100 grammi di tonno e 100 di fagioli. A cena 200 grammi di seppie con piselli più un piatto di zucchine grigliate.

Sabato: a colazione una tazza di latte scremato con 30 grammi di cereali integrali.

A pranzo un piatto di pasta e fagioli, 200 grammi di pollo ai ferri e verdure grigliate. A cena 100 grammi di bresaola con rucola e parmigiano, insalata verde e pomodori, 30 grammi di pane integrale.

Domenica: a colazione  un thè al limone e 3 fette biscottate integrali con la marmellata. A pranzo 70 grammi di spaghetti integrali al pomodoro, 150 grammi di carne ai ferri con verdure grigliate. A cena passato di verdure, 180 grammi di piselli con 80 grammi di tonno e 30 grammi di pane integrale.