Home Salute e Benessere Sale: cosa succede se ne mangi troppo

Sale: cosa succede se ne mangi troppo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:07
CONDIVIDI

Consumare troppo sale fa male alla salute. Scopriamo qual è la dose da non superare e quali sono gli effetti negativi dati dalla troppa assunzione.

troppo sale pericoli
donna che mette sale sull’insalata – Fonte: Adobe Stock

Se si parla di alimenti, ed in particolare di spezie, il sale è indubbiamente tra i più utilizzati. Grazie alla sua sapidità riesce infatti a donare un gusto più ricco ad ogni pietanza, portando sapore anche ai piatti meno probabili. Un vero aiuto in cucina che se mal gestito può portare a diversi problemi di salute.

Perché se da un lato il sale è un alimento del quale il nostro organismo ha bisogno, dall’altro se si eccede con le quantità, può rivelarsi pericoloso. Per questo motivo, oggi cercheremo di capire come gestire il sale nella nostra alimentazione quotidiana al fine di mantenerci in salute e di farne un prezioso alleato e mai un nemico.

Sale: cosa succede quando ne mangiamo troppo

troppo sale nella dieta
barattolo di sale con scritta stop – Fonte: Adobe Stock

Prima di capire quali sono gli effetti negativi di un consumo eccessivo di sale, è bene ricordare che questo non è presente solo nelle manciate che aggiungiamo alla pasta, ai contorni o alle insalate. Il sale è infatti presente nei prodotti industriali, in molti cibi confezionati e spesso anche in quelli dolci.

Alimenti che si vanno a sommare a quello che ingeriamo durante il giorno e che spesso creano il problema dell’eccesso di sale. Un problema che, come già detto, può avere ripercussioni anche gravi sulla salute. Vediamo quindi cosa succede al nostro organismo quando consumiamo troppo sale.

  • Si rischia l’ipertensione arteriosa
  • I reni si affaticano
  • Aumenta la ritenzione idrica
  • Il cuore è costretto a lavorare di più
  • Si va incontro all’osteoporosi
  • Aumenta il rischio di ictus cerebrale
  • Si danneggiano vari organi
  • Si possono avere calcoli renali
  • Si va incontro al rischio di ulcere
  • Si rischia l’obesità per la dipendenza da sapori forti

I sintomi che si sta assumendo troppo sale

sale
Sale grosso – Fonte: Istock photo

Ma come si fa a capire se si sta esagerando con il sale? Il nostro corpo cerca sempre di comunicare con noi attraverso dei sintomi dapprima leggeri e man mano che passa il tempo sempre più forti. Quando si parla di sale, alcuni segnali che indicano che si sta esagerando con il consumo sono:

  • Bisogno di alimenti sempre più sapidi
  • Vista annebbiata
  • Emicrania
  • Sete eccessiva
  • Sudorazione esagerata
  • Ritenzione di liquidi
  • Pressione troppo alta
  • Gonfiore diffuso

Una volta che si riconoscono questi sintomi è bene porsi un interrogativo e cercare di monitorare la propria assunzione giornaliera di sale. In questo modo sarà molto più facile imparare a gestirsi e a non affaticare inutilmente l’organismo.

Quanto sale assumere durante il giorno

Iniziamo con il dire che il problema della quantità di sale da assumere giornalmente è legata al fabbisogno di sodio in esso contenuto. Questo elemento, pur essendo fondamentale per la nostra salute, non dovrebbe mai essere assunto oltre i due grammi al dì che si trovano in circa 5 grammi di sale.

Un quantitativo che dovrebbe comprendere anche il sale presente negli alimenti di tipo industriale. Alimenti tra i quali si nascondono anche i più insospettabili. Il sale si trova infatti anche in:

  • Pane fresco o confezionato
  • Carni lavorate
  • Pizza
  • Snack
  • Patatine in busta
  • Pollo arrosto
  • Zuppe già pronte
  • Affettati
  • Formaggi
  • Biscotti
  • Alcuni dolci industriali
  • Bibite

Il sodio è ovviamente presente anche nell’acqua. Motivo per cui la scelta più saggia è quella di controllare sempre le etichette di ciò che si compra e cercare di limitarsi con il sale che si usa in cucina.

sale: gli italiani ne consumano troppoPer sostituirlo si possono infatti usare diverse spezie in grado di arricchire i piatti con gusti sempre nuovi e gradevoli. Seguendo le giuste accortezze si potrà continuare a mangiare con gusto e tutto senza compromettere la propria salute.