Come combattere brufoli e punti neri causati dall’uso della mascherina

0
6

Hai notato brufoli e punti neri sul tuo viso a causa dell’uso della mascherina? Scopri alcuni suggerimenti utili per ovviare a questo disagio.

mascherina problemi pelle
Photo Adobe Stock

Ormai da molti mesi la mascherina deve essere indossata obbligatoriamente nei luoghi pubblici. Fastidiosa e scomoda, la mascherina genera prurito e irritazione soprattutto in questo periodo in cui fa molto caldo ma seppure il numero dei contagi sia più basso rispetto ai mesi passati, il coronavirus non è stato debellato e non possiamo abbassare la guardia evitando di indossare i dispositivi di sicurezza. Se la mascherina ti provova dei fastidi, ecco alcuni suggerimenti per limitare questo disagio.

La mascherina ti irrita la pelle? Ecco i rimedi

mascherina problemi pelle
Photo Adobe Stock

Prurito, bollicine, irritazione sono tipici fastidi della pelle dovuti all’uso della mascherina. Anche se è necessario indossarla per proteggersi dal rischio di contagio dal coronavirus potremmo compiere qualche gesto quotidiano per rinforzare la barriera cutanea del viso, che è molto fragile.  La pelle del viso è molto sensibile per questo si irrita facilmente in caso di attrito permanente del tessuto sulla pelle o dell’eccessiva sudorazione.

Secondo la Dott.ssa Radostina Bachvarova, venereologa e dermatologa, i disagi causati dall’uso della mascherina possono essere efficacemente affrontati grazie ad alcuni suggerimenti per proteggere il viso. Di seguito i disagi più comuni e come risolverli, caso per caso:

  • Rossore, acne e prurito associati all’uso di una maschera

Estremamente sensibile la pelle del viso tende a mostrare segni di disagio molto in fretta quando si sente aggredita, spiega la dottoressa Bachvarova. Se si è costretti ad indossare la mascherina per molte ore al giorno non c’è da stupirsi se si fa fatica a dare sollievo ai tipici problemi cutanei associabili all’uso della mascherina come:

– Acne e rosacea
– seborrea
– Eczema
– Macchie di pigmento
– squilibrio del pH
– Follicolite (soprattutto negli uomini)
– Psoriasi

Disturbi più o meno lievi che dipendono da quanto tempo si tiene sul viso la mascherina e dal calore tra la pelle e la maschera. Ciascuna combinazione genera una reazione specifica.

L’acne per esempio è dovuto all’attrito continuativo unito a un microbiota squilibrato, calore e sudorazione.

L’eczema, generalmente causa prurito o arrossamento sulle zone in cui si poggia la maschera.

Anche il sudore può causare seborrea reattiva. Un fattore scatenante per la comparsa di punti neri.

L’esperta fornisce dei consigli per affrontare questi problemi di pelle.

Idratazione, cura e nutrizione per proteggere la tua pelle

La dott.ssa Bachvarova presenta 13 formidabili consigli per prendersi cura della propria pelle quotidianamente e rinforzare la barriera cutanea:

1 – Evita il neoprene, una sostanza altamente irritante che viene utilizzata soprattutto nelle mascherine realizzate con tessuti sintetici e che hanno colori sgargianti. Solitamente chi è allergico al lattice si irrita a contatto con questa sostanza
2 – Scegli una mascherina confortevole e traspirante
3 – Indossa la mascherina senza la barba
4 – Bevi molta acqua per favorire l’idratazione del corpo
5 – Non truccarti eccessivamente
6 – Rinfresca il tuo viso regolarmente
7 – Utilizza prodotti make-up senza parabeni, conservanti o profumi
8 – Rafforza le pareti dei piccoli vasi sanguigni facendo il pieno di vitamina C.
9 – La sera distendi una pomata lenitiva sul viso
10 – Usa creme idratanti lenitive anche al risveglio
11 – Usa detergenti a pH neutro per lavare il viso
12 – Mangia sano ed evita lo zucchero
13 – In caso di eczema o acne, ridurre il consumo di latte vaccino crudo o di qualsiasi prodotto derivato dal latte.

Scrub errori da evitare
Pelle acneica Foto:Adobe Stock

Con questi consigli il tuo viso tornerà ad essere radioso come al solito.