Cucina ordinata e organizzata: ecco come averla in poco tempo

0
6

Avere una cucina ordinata e organizzata non è così difficile, basta seguire alcuni semplici accorgimenti, così sarà più facile preparare diversi piatti.

Cucina funzionale
Cucina in ordine Foto.Adobe Stock

La cucina è la stanza della casa dove si trascorre più tempo durante l’arco della giornata. Basti pensare che non solo si preparano le pietanze, ma il più delle volte si consumano, è importante averla non solo pulita ma anche funzionale.

Sicuramente avere a portata di mano oggetti e utensili, sarà molto più facile e veloce organizzare il tutto, soprattutto è opportuno eliminare oggetti che non si utilizzano.

Avere una cucina funzionale ed organizzata bene ci garantirà di preparare bene e in poco tutto, sarete anche meno stressati e più rilassati.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche consiglio su come avere una cucina funzionale così da poter lavorare bene senza alcuna difficoltà.

Cucina organizzata e ordinata in poco tempo

Come organizzare al cucina
Cassetti in ordine Foto:Adobe Stock

La cucina ordinata e pulita è sicuramente più funzionale, quindi vi permetterà di potervi muoverli e lavorare senza alcuna difficoltà. In poco tempo riuscite a prendere tutto quello che vi occorre.

E’ pur vero che non è semplice pulirla a fondo partendo dalle superfici, mobili, piano cottura e forno. La cucina si dovrebbe pulire ogni giorno, ogni qual volta si utilizza, per evitare che si accumuli troppo sporco e unto. Scopri come pulirla facilmente con piccoli e semplici accorgimenti, così da essere sempre pulita e profumata.

Immaginate di entrare in cucina e avere barattoli, mestoli e alcune pentola sparse ovunque senza un ordine ben preciso. Se ogni oggetto viene posizionato a caso e non al proprio posto, perderete sicuramente più tempo a cercarle.

Ma se seguite i nostri consigli, riuscirete a trovare spazio a ogni utensile e l’ordine necessario per recuperare il piacere di cucinare.

Innanzitutto è opportuno posizionare nei cassetti e mobili più lontani dal piano da lavoro e cottura, gli oggetti e utensili che utilizzate spesso. Sicuramente tutto ciò che non prendete spesso si devono posizionare nei ripiani più alti.

In ogni cassetto i suoi oggetti, dedicate un cassetto alle posate, mentre i mestoli potete posizionarli a vista in cucina. Potete agganciare una barra al muro, in un punto nel quale non dia alcun fastidio, e appenderli in maniera ordinata.

Se volete, potete utilizzare dei separatori e divisori all’interno dei cassetti, così da trovarli più facilmente.

Si consiglia di posizionare nel primo cassetto sotto il piano cottura, le posate e mestoli se non li agganciate al muro. Il cassetto sottostante invece, collocate strofinacci e tovaglie.

Mentre i coltelli, sicuramente ne avrete diversi, uno specifico per carne, formaggi, pane e verdure, potete riporli in un cassetto a parte. Se non ci sono bambini in casa potete tenerli a portata di mano anche nel cassetto delle posate, in caso contrario no.

Nei cassettoni o mobili bassi posizionate le pentole e padelle, ma solo quelle che utilizzate spesso.

Magari le altre le collocate in mobili più lontani dal piano da lavoro. Segui i nostri consigli se devi acquistare pentole e padella, così da non commettere errori.Anche le stoviglie giornaliere vanno collocate nei mobili dedicati come lo scolapiatti, mentre quelli che utilizzate solo quando avete ospiti, potete collocarli in credenza. Quindi li tirerete fuori all’occorrenza.

Nei mobili e dispensa invece, dovete collocare alimenti, come scatolami, pasta e biscotti. Potete provare ad acquistare contenitori pratici e funzionali da impilare, così da recuperare spazio e non solo.

Sicuramente sarà più ordinato e sarà più facile trovare quello che vi occorre. Non scegliete i contenitori colorati ma trasparenti altrimenti non vi sarà di aiuto.

Anche le spezie non possono mai mancare in cucina per dare sapore e profumo particolare ai vostri piatti, li collocate in barattoli piccoli. Magari potete posizionarli in un grande contenitore, così da avere una maggiore organizzazione e un aspetto migliore.

Nei mobili con carrellino estraibile, ponete olio, aceto, ma lontano dalla fonte di calore. Oppure potete tenere a portata di mano una bottiglina di olio sul piano da lavoro ma sempre lontano dal piano cottura.

Se la vostra cucina lo consente, potete mettere in un angolo i barattoli. Ad esempio quelli di sale grosso, fino e zucchero, eventualmente anche il caffè in polvere se non avete la macchina espressa. Si consiglia contenitori o barattoli di facile apertura, così da poter aprire anche con una sola mano.

Elettrodomestici piccoli come frullatore ad immersione, robot da cucina, potete lasciarli a vista se avete spazio. In caso contrario potete collocarli in un mobile.

Consigli su come posizionare gli oggetti in cucina

Conservare gli alimenti in barattoli
Barattoli: come organizzarli Foto:Adobe Stock

Dopo avervi suggerito come collocare gli oggetti in cucina, è opportuno seguire alcuni semplici consigli per posizionare meglio gli oggetti e utensili.

  • In ogni cassetto devono andare le stesso cose non ci deve essere eterogeneità, altrimenti non ci sarà ordine.
  • Mai mettere posate con contenitore porta alimenti e spezie. Anche i contenitori in plastica, divideteli da quelli in vetro.
  • Avere tutto a vista, quindi via libera a contenitori trasparenti, così da notarli subito appena aprite i cassetti.
  • Separare gli alimenti sicuramente quelli salati non li collocate nello stesso mobile di quelli dolci.

  •  Scegliere i contenitori in plastica, perchè sono quelli facilmente impilabili, così potete raggrupparli in genere.
  • Acquistate un contenitore più grande e raccogliete gli utensili più piccoli. Ad esempio come lo sbuccia ananas, pinze, schiaccianoci, grattugia piccola, apri bottiglia etc.
  • Nei mobili sotto la cucina, posizionate i detersivi, magari raggruppateli per tipologia d’uso.

Adesso la vostra cucina sarà ordinata e organizzata, avete visto che non è così difficile!