Pace interiore: come raggiungerla e mantenerla

Scopri come raggiungere e mantenere la pace interiore. Una sensazione appagante ed in grado di cambiare del tutto il modo di percepire le cose.

pace interiore: come trovarla
donna serena con mani giunte – Fonte: Adobe Stock

Quando si pensa a stare bene e a cosa fare per riuscirci, è molto comune concentrarsi sulla felicità. Uno stato spesso difficile da descrivere ma che una volta sperimentato non si può non ricordare con un senso di piacere unito al desiderio di riviverlo al più presto. C’è chi anela ad una vita costantemente felice e chi, invece, ritiene che la felicità sia fatta di attimi che si susseguono e che imparare ad apprezzarli porti appunto a sentirsi felici.

A prescindere da chi ha ragione o meno, in pochi si soffermano su una delle basi della felicità che è quella della pace interiore. Una sensazione così piacevole e gratificante da riuscire a cambiare qualcuno, trasformandolo in modo eclatante.
Per riuscire a sperimentare e mantenere la pace interiore, però, è necessario muovere alcuni passi importanti che oggi andremo ad esplorare insieme.

Come raggiungere la pace interiore

Donna serena
Donna serena – Fonte: iStock photo

La pace interiore è quella sensazione di benessere in cui ci sente liberi da ogni tipo di emozione negativa, più consapevoli di se e connessi con l’intero universo. Si tratta di una modalità davvero difficile da raggiungere e soprattutto da mantenere. La causa di ciò è da dare ad una vita troppo ricca di stimoli e di impegni, ai troppi progetti e alle tante azioni sbagliate che ogni giorno si mettono in atto senza che ci si renda conto della cosa.

Per riuscire a sperimentare la pace interiore è indispensabile trovare l’equilibrio interiore, sentirsi calmi e grati alla vita e imparare a vivere ogni esperienza senza inutili agitazioni.
Più facile a dirsi che a farsi, vero? Eppure basta seguire alcuni passi importanti per riuscire a raggiungerla e a sperimentarla davvero.

Condurre uno stile di vita sano. Iniziamo dalle basi. Per sentirsi sereni e appagati bisogna avere cura di se e della propria mente. Farlo significa mangiare in modo sano e bilanciato, praticare attività fisica e prendersi cura di se stessi. Uno stile di vita sano aiuta la mente a lavorare meglio, rendendo più semplici tutti i passi successivi e portando il più rapidamente possibile ad uno stato di pace interiore.

Rendere la vita più semplice. Uno dei primi passi da compiere è quello di semplificarsi la vita. Ciò significa eliminare tutto ciò che è superfluo. Si può fare a partire dalla propria casa, dall’abbigliamento, dalle cose di cui ci si circonda ogni giorno. E successivamente dalle tante abitudini sbagliate. Ovvero quelle che più che rendere piacevole la vita tendono ad incasinarla.

Guardarsi dentro. Spesso, capire cosa si ama davvero e cosa invece può essere di troppo nella propria vita può essere difficile. Darsi ad una riflessione profonda può essere d’aiuto e allo stesso tempo può esserlo meditare. In entrambi i casi tratta infatti di un buon modo per scoprire nuovi aspetti di se, entrare in sintonia con il proprio io e capire cosa si desidera davvero e cosa invece può essere eliminato. Questo processo può rendere sicuramente più rapido quello legato alla semplificazione della propria vita.

Essere positivi. Nella ricerca della pace interiore, imparare a scacciar via i pensieri negativi non è così semplice. Per riuscirci è importante prima di tutto praticare la positività. In questo modo, infatti, si riuscirà ad allenare la mente al pensiero positivo. Cosa che con il tempo porterà automaticamente ad allontanare tutto ciò che fa star male o che è fonte di negatività e malessere.

Distaccarsi dall’opinione altrui. In pochi ci fanno caso ma una delle più grandi prigioni in cui ci si chiude da un certo momento della propria vita è quella fatta dai giudizi altrui. Ciò porta infatti a non sentirsi mai liberi di essere se stessi e tutto per paura di essere giudicati. Imparare a fare ciò che si vuole, seguendo la morale ma senza preoccuparsi degli altri è sicuramente una delle basi indispensabili per raggiungere la pace interiore.

Accettarsi per ciò che si è. Inutile dirlo, spesso siamo proprio noi i giudici più severi di noi stessi. Così, messi a tacere gli altri, è importante fare lo stesso con la propria mente. Criticarsi per ogni errore è sbagliato e non porta nessun vantaggio. Certo, è importante saper riconoscere un errore perché farlo aiuta a migliorarsi e a crescere come persone. È anche importante, però, iniziare ad accettarsi per quel che si è. Perché l’accettazione è la base dell’amore verso se stessi.

Non rinnegare le emozioni negative. Ok, stiamo parlando di pace interiore. Le emozioni negative però fanno parte della vita e non possono essere debellate del tutto. Stare male dopo una discussione con qualcuno, sentirsi malinconici senza un motivo apparente o essere giù dopo una giornata storta, sono cose del tutto normali. Ciò che conta è accettarle e viverle in pieno, senza mai soffocarle. Vivere nella pace interiore significa anche concedersi di star male e coccolarsi quando ciò avviene. Perché prima di riconoscerà e accetterà un’emozione negativa e prima si riuscirà a superarla.

Condividere. Agire per far bene agli altri senza aspettarsi nulla in cambio, dona una fonte di felicità impagabile che è data dal sentirsi gratificati per le emozioni o i sorrisi altri. Si tratta di un punto al quale si arriva solo dopo aver capito come stare bene con se stessi e che se portato avanti nel modo giusto aiuta a raggiungere la pace interiore. Cosa che sarà ancor più piacevole se condivisa con gli altri. A patto di scegliere persone positive e desiderose di vivere nella positività e non il contrario.

Imparare ad apprezzare le piccole cose. La pace interiore, così come la felicità, dipendono sopratutto da come si percepisce ciò che si ha intorno. Per rendersene conto basta pensare a quante persone apparentemente belle, ricche e con tutto ciò che si potrebbe desiderare sono invece infelici. Persone alle quali se ne contrappongono altre che pur avendo poco sembrano aver trovato la chiave per una vita incredibilmente meravigliosa. Ebbene, il segreto sta nel guardarsi attorno, notare tutto quel che si ha e imparare a godere di ogni singolo istante, dei momenti apparentemente banali e di tutte quelle piccole grandi cose delle quali si sentirebbe la mancanza se non ci fossero ma che spesso si tende a sottovalutare. Così facendo sentirsi in pace con se stessi e con il mondo sarà molto più semplice.

Pace interiore: come capire se si è raggiunta e come mantenerla

donna felice
Donna felice – Fonte: iStock Photos

Se si impara a seguire per bene le dritte per raggiungere la pace interiore, questa dovrebbe pian piano farsi strada dentro di noi. Riconoscerla è piuttosto semplice e anche se le prime volte apparirà solo per un istante, assaporandola e ricercandola giorno dopo giorno, si riuscirà a sperimentarla più volte. Ciò aiuterà a capire quando la si sta provando, aiutando al contempo a trattenerla il più possibile.

La pace interiore, però, va anche mantenuta. E per farlo è importante ricordarsi il percorso fatto e non tornare mai sui propri passi. Riprendere le vecchie abitudini finirebbe infatti con il cancellare i progressi fatti, portando nuovamente i pensieri negativi nel proprio percorso di vita.


Una volta compreso quanto sia bello vivere la pace interiore è quindi importante tenersela stretta e continuare a lavorarci giorno dopo giorno al fine di non perderla mai.