Home Bellezza Capelli Olio di Neem per capelli: come utilizzarlo al meglio

Olio di Neem per capelli: come utilizzarlo al meglio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

L’olio di Neem è un olio spesso utilizzato per curare e idratare i capelli, grazie alle sue proprietà. Scopriamo come utilizzarlo al meglio.

capelli curati e idratati
Foto:Adobe Stock

L’olio di Neem è un olio vegetale che si estrae dai semi contenuti nei fiori dell’albero di Neem.

E’ molto conosciuto per il suo odore forte e pungente, che ricorda vagamente quello dell’aglio. Motivo per cui non tutti lo gradiscono, infatti spesso viene miscelato ad altri oli vegetali, così da attenuare l’odore.

L’olio di Neem è un olio che apporta diversi benefici grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antisettiche, antivirali, antifungine e antiparassitarie. Grazie ai suoi benefici, viene utilizzato non solo per  la cura della pelle, ma anche dei capelli. In campo cosmetico, si possono preparare diversi prodotti, come creme corpo, shampoo e balsami.

Ma scopriamo come utilizzarlo al meglio per la cura dei capelli, non solo per curare la forfora, ma anche per contrastare le doppie punte.

Olio di Neem: un alleato per i vostri capelli

Rimedi naturali capelli
Foto:Adobe Stock

I capelli ritrovano benefici se si trattano con l’olio di Neem, potete provare ad utilizzarlo miscelando ad altri oli vegetali, se non gradite il profumo forte.

In caso di capelli che presentano tanta forfora, si può trattare con questo olio, ma solo se è un problemo transitorio. La forfora è un fastidio che coinvolge tantissime persone, un problema non solo antiestetico ma anche fastidioso. In molto casi può causare un forte prurito e bruciore, può innescarsi per diversi motivi sia legati all’utilizzo di shampoo troppo aggressivi, periodi forte stress o un’alimentazione squilibrata. Provate l’olio di Neem, ma in caso di un problema frequente è opportuno chiedere il parere di un dermatologo, che saprà indicarvi al meglio la cura da seguire.

Provate a diluire circa 30 ml di olio di Neem con 70 ml di olio di cocco e 10 gocce di olio essenziale di tea tree. Si consiglia di riscaldare un pò, per poi lasciare intiepidire, applicate direttamente sul cuoio capelluto. Con i polpastrelli fate dei massaggi, lasciate riposare per 15-20 minuti, poi procedete con uno shampoo delicato e specifico per la forfora.

L‘olio di Neem è consigliato in caso di pediculosi, basta versare alcune gocce sulla cute e sulla lunghezza, distribuite bene aiutandovi con un pettine. Si consiglia di fare dei massaggi sul cuoio capelluto e lasciate agire per pochi minuti. Un buon rimedio per contrastare i pidocchi, in alternativa potete leggere come rimuovere i pidocchi dai capelli in modo naturali.

Grazie all’effetto idratante dell’olio di Neem, i capelli saranno più nutriti, idratati e forti. Inoltre va a rafforzare la radice e non solo anche le punte, riducendo la formazione di doppie punte e la perdita di capelli.

Come già anticipato, l’olio di Neem, trova largo impiego per la preparazione di creme e balsami, infatti potete provarlo in caso di nodi così da districare i capelli, basta applicarlo sui capelli lavati, poi pettinate con il pettine a denti larghi. In alternativa potete farlo con le dita.

In caso di capelli grassi, potete applicare qualche goccia direttamente sul cuoio capelluto e massaggiate delicatamente, sui consiglia di non sciacquare subito, ma dopo 5-7 minuti dopo l’applicazione. Ricordate di procedere con lo shampoo, utilizzando sempre prodotti specifici per capelli grassi.

L’olio di Neem è un olio dalle straordinarie virtù, utile anche in caso di capelli deboli, perchè ne favoriscono la crescita.

Grazie agli antiossidanti in esso contenuto, aiutano a rinforzare i capelli, provate ad applicare regolarmente 6 gocce di olio sul cuoio capelluto e sulle lunghezze. Lasciate agire per 10 minuti, poi procedete con il risciacquo. Noterete subito la differenza, infatti questo trattamento renderà i vostri capelli meno sfibrati, più morbidi e luminosi.

Anche le donne che hanno i capelli secchi e sfibrati, possono utilizzare l’olio di Neem. I capelli secchi sono dovuti ad una scarsa idratazione e ad una cura superficiale, che purtroppo a lungo andare fanno perdere lucentezza, elasticità. I capelli diventeranno  sempre più fragili e tenderanno a spezzarsi e si formeranno le doppie punte.

Anche le tinture, l’inquinamento e trattamenti cosmetici aggressivi possono essere la causa, ma l’olio di Neem può essere utile in questo caso. Grazie agli acidi grassi in esso contenuto, possono nutrire i capelli, ma anche il cuoio capelluto.

Applicate sul cuoio capelluto e fate dei massaggi con le dita, poi lasciate agire per 15 minuti e procedete con il lavaggio.

Questi benefici sono possibili grazie alle proprietà di questo straordinario olio, che ha un azione rinfrescante ed emolliente, davvero un vero e proprio elisir di bellezza per la vostra chioma.

Controindicazioni

Olio di Neem per capelli
Irritazione da Olio di Neem Foto:Adobe Stock

L’olio di Neem non presenta tante controindicazioni, ma deve essere utilizzato con un certo criterio. Purtroppo eccedere nelle quantità o utilizzarlo con frequenza, potrebbe causare arrossamenti e bruciore al cuoio capelluto.

E’ opportuno chiedere il parere medico sia in caso di arrossamenti che di reazioni allergiche. Sicuramente sarebbe opportuno applicare qualche goccia di olio di Neem, dietro la nuca o nella piega del gomito lasciando agire per un giorno. In questo modo potrete vedere come reagisce l’olio sulla pelle.

Se noterete un leggero rossore e irritazione non utilizzatelo assolutamente, sconsigliato anche in caso di gravidanza e allattamento.

Olio di Neem da applicare sui capelli
Olio sui capelli Foto:Adobe Stock

L’olio di Neem potete acquistarlo on line, in farmacia o in erboristeria, ma potete miscelarlo ad oli vegetali per il suo odore pungente.