Dieta braccia toniche, tutti i cibi in e quelli out

0
3

Se scoprire le braccia diventa un problema, troviamo anche una soluzione: la dieta per le braccia toniche è ideale

Dieta
DIETA BRACCIA Adobestock

Estate, caldo, voglia di scoprirsi. Ecco, in certo punti però può diventare un problema. Come le braccia che arrivano dalla lunga stagione invernale e da una primavera in cui siamo uscite poco o nulla. E allora serve una dieta per le braccia flaccide, equilibrata ed efficace in poco tempo, da abbinare anche a qualche esercizio fisico.

In fondo il segreto è semplice anche se non  facile da applicare: cancellare zuccheri, grassi e carboidrati raffinati. Quindi la dieta perfetta per rassodare e snellire le braccia deve puntare sulle proteine senza appesantire. Ad esempio quelle contenute nella carne bianca (come pollo e tacchino) e pesce. Funziona perché gli aminoacidi dei cibi aiutano a plasmare le fasce muscolari, anche se devono essere accompagnati da attività fisica.

Ma in caso di  ritenzione idrica eccessiva o di sovrappeso è fondamentale ridurre i carboidrati e puntare sulle proteine. La carne bianca in questo è ideale perché rispetto a quella rossa ha meno grassi e affatica anche meno fegato e intestino. Stesso discorso vale per moltissimi tipi di pesce: quello azzurro è perfetto, così come quelli grassi tipo il salmone e lo sgombro perché contengono molti Omega 3.

Invece tra i cibi da vietare ci sono certamente gli zuccheri, ma anche pane e pasta bianchi (cioè i carboidrati raffinati. Oltre a questo anche i prodotti prodotti industriali e preconfezionati come merendine, biscotti, ma anche piatti pronti, i cibi in scatola, salumi, insaccati e alcol. Le uova vanno bene due volte alla settimana se usate si a tuorlo che albume. Ma se preparate ricette solo con gli albumi, che sono più leggeri, tipo le frittate potete usarne anche di più. Inoltre essenziale anche l’apporto dei liquidi. Dovete bere almeno due litri di acqua al giorno e tisane depurative oltre al tè verde).

Dieta braccia toniche, al ginnastica che aiuta

 

Oltre alla dieta, per ottenere braccia più sode serve anche l’esercizio fisico ma una cosa deve sempre accompagnare l’altra. Gli esercizi per le braccia con i pesi, le classiche ripetizioni da 20 fatte almeno 3 volte, diventano efficaci se il peso è relativo. Parliamo di 1, massimo 2 chili per braccio perché così non andremo a sovraccaricare la schiena per ottenere risultati.

Una ginnastica tonificante che possiamo tranquillamente eseguire anche in casa. Ad esempio con le bottiglie dell’acqua da 1 litro, ideali per fare esercizio. Per tonificare le braccia infatti  i muscoli si contraggono e si allungano e in questo modo lo faremo naturalmente. Importante è anche, all’inizio e alla fine di ogni esercizio o allenamento, praticare un po’ di stretching. Serve a smaltire l’acido lattico in eccesso ma anche per evitare contratture, allungando il muscolo.

braccia magre

Molto interessante, per avere braccia più toniche, è anche l’utilizzo dell’elastico, facilmente trovabile in qualsiasi negozio sportivo. Oppure ancora il bastone della scopa o del mocio per i pavimenti. Usatelo per eseguire torsioni con il busto, terrà allenate anche spalle, braccia oltre alla schiena.