Pomodori: mangiarne troppi può fare male

0
1
troppi pomodori fanno male
Cesto di pomodori - Fonte: Adobe Stock

I pomodori fanno bene alla salute ma è giusto non esagerare. Quanti mangiarne e quali sono i pro e i contro.

troppi pomodori fanno male
Cesto di pomodori – Fonte: Adobe Stock

Che i pomodori siano un alimento sano e ricco di proprietà benefiche è ormai risaputo. Non per niente rientrano a pieno titolo tra i super cibi, ovvero quegli alimenti in grado di promuovere la buona salute. Eppure, nella vita, specie quando si parla di alimentazione, gli eccessi non vanno mai bene. Ecco, quindi, che anche i tanto acclamati pomodori se mangiati in grandi quantità possono risultare nocivi.

Si tratta infatti di uno degli alimenti più utilizzati in cucina. Tra salse, succhi, sughi, insalate e contorni, i pomodori vengono spesso mangiati più volte al giorno. Cosa che va benissimo purché non si esageri con le quantità. In alcune persone alte quantità possono infatti portare a problemi di vario tipo.

Pomodori: perché non bisogna esagerare con il consumo

donna con pomodoro
donna con pomodoro – Fonte: Adobe Stock

I pomodori sono tra gli alimenti più amati al mondo. Ricchi di acqua e senza grassi, hanno poche calorie e tutta una serie di vitamine e minerali che ne fanno un alimento davvero prezioso. Antiossidanti per natura, fanno notoriamente bene al cuore e all’organismo in generale.

Eppure, anche se i pomodori vantano tante proprietà benefiche, consumarli ad oltranza può risultare sbagliato. Ci sono infatti diversi effetti collaterali che potrebbero subentrare rendendo meno piacevole del previsto il loro consumo.

Tra gli effetti nocivi più noti ci sono:

  • Reazioni allergiche
  • Problemi ai reni
  • Infiammazione della vescica
  • Emicrania
  • Problemi intestinali
  • Bruciori di stomaco
  • Problemi alla prostata
  • Diverticolite
  • Colorazione della pelle (a causa del licopene)

Si tratta di patologie anche serie e per le quali non si dovrebbe mai esagerare nel consumo. Ovviamente stiamo parlando di quantità davvero eccessive che, in genere, solo i veri amanti dei pomodori tendono a raggiungere e superare. Ma qual è, quindi, la quantità giusta da consumare?

Posto che questa varia da persona a persona, in genere non si dovrebbe mai superare la media di una tazza di pomodori al giorno. Ovviamente, questo quantitativo può essere superato se non li si mangia ogni giorno.

E chi li consuma solo di rado e comunque meno di tre volte a settimana, si può benissimo non tenere il conteggio delle quantità. Ciò che conta come sempre è la moderazione e imparare a mangiarli all’interno di un’alimentazione sana e bilanciata.

I benefici dei pomodori

troppi pomodori fanno male
pomodoro – Fonte: Adobe

Ora che abbiamo capito perché non bisogna eccedere con i pomodori (cosa che vale un po’ per tutti gli alimenti), ricordiamo perché mangiarli fa bene alla salute e quali sono i loro principali benefici:

  • Promuovono il sistema immunitario
  • Hanno poche calorie
  • Sono ricchi di vitamina C
  • Combattono i radicali liberi
  • Fanno bene al cuore
  • Aiutano a digerire
  • Hanno proprietà diuretiche
  • Prevengono alcune forme di tumore
  • Aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue
  • Fanno bene alla vista

Attenzione: Ricordiamo che i pomodori sono sconsigliati in chi soffre di allergia all’alimento o di allergia al nichel, in quanto ne sono incredibilmente ricchi. Se si soffre di gastrite o di acidità di stomaco, inoltre (come già suggerito più sopra) è meglio non esagerare nel consumo e mangiarli solo dietro indicazioni del medico curante.

Per concludere, quindi, mangiare pomodori fa bene alla salute ed è altamente consigliato. Ciò che conta è non esagerare perché gli effetti, in tal caso, possono essere più nocivi che positivi. Inoltre è importante prestare attenzione se si soffre di particolari patologie come ulcera, gastrite, etc…