Scoperto il motivo stupefacente per cui i bambini piangono di notte

Perché i bambini piangono di notte? Più sono piccoli e più tendono a svegliarci di notte e il motivo scoperto da questo studio recente è stupefacente.

bambino piange di notte motivo
AdobeStock Photo

Quando scopriamo di essere in attesa di diventare genitori la gioia è immensa. Abbiamo finalmente la possibilità di coronare il nostro sogno di amore, di creare la nostra famiglia, di iniziare una nuova vita. Ben presto scopriamo che la maternità è un percorso non privo di insidie, capiamo la nostra responsabilità nella scelta del nome il quale spesso è una fonte di dissidi e litigi come è accaduto a questa mamma: non da al figlio il nome del nonno, i suoceri si vendicano. E dopo la scelta del nome dobbiamo pensare a riorganizzare gli spazi e la casa in funzione del nuovo arrivato. Una volta nato iniziano anche i tour de force che mettono inevitabilmente alla prova anche la nosta forza di sopportazione. Raramente il neonato mangia e dorme tutto il giorno. Solitamentei bambini ci tengono attivi tutto il giorno e perfino svegli di notte.  Scopri il motivo in questo articolo.

Perchè i bambini piangono di notte?

neonato che piange di notte
AdobeStock Photo

Dopo l’arrivo del neonato si ripete la stessa scena ogni notte. Il bambino piange e tra i genitori rimbalzano le stesse frasi: “È il tuo turno.”, “No, è tuo”, “Ti prego questa volta alzati tu” “Stai scherzando sono esausto non posso farcela” e così via.

Nel bel mezzo della notte, proprio quando stai dormendo così beatamente quel pianto arriva come una doccia fredda ad interrompere il nostro equilibrio psico-fisico. Ci hanno sempre detto che il bambino piange di notte perchè ha fame o ha bisogno di essere cambiato ma il motivo vero potrebbe essere un’altro secondo questo studio.

Allora perchè i bambini piangono di notte? Ti potrebbe interessare scoprire i fattori biologici del pianto di questo video. Un pediatra americano T. Brazelton ha precisato che i bambini hanno sei pianti diversi:

  • fame
  • noia
  • coliche
  • disagio
  • dolore
  • caldo o freddo eccessivo

Eppure secondo uno studio americano condotto da dagli scienziati di Harvard, una motivazione specifica del pianto non sarebbe ancora mai stata menzionata: secondo questo studio i bambini piangerebbero di notte per esaurire i loro genitori. Sì, avete letto bene.

I bambini tenderebbero a stancare o meglio a sfinire i loro genitori in modo da scoraggiarli ad avere rapporti sessuali. Il motivo? nessun fratellino o sorellina.

I bambini secondo gli autori dello studio piangerebbero con l’intento di monopolizzare i loro genitori e per tutelarsi: “la fatica della madre può essere considerata parte integrante della strategia di un bambino per prolungare il divario tra due nascite (…), le nascite vicine sono associate a un aumento della mortalità infantile, soprattutto nelle aree a basso reddito o nelle aree in cui le epidemie sono più frequenti “. Spiega uno dei ricercatori.

Se hai dubbi sui motivi per cui piange il tuo bambino potrebbe aiutarti codificare il suo linguaggio corporeo durante  il pianto: Il linguaggio del pianto del neonato | La guida per i genitori.

Se ti abbiamo convinto che figli ci manipolizzano e ci condizionano già dalla culla, non temere, qualcuno è riusciuto a trovare il trucchetto per evitare questi pianti e li trovi in questo articolo: I suoi gemelli si svegliavano 40 volte a notte poi trova un metodo geniale.