“Non sapevamo che dovevamo avere rapporti intimi per avere figli”

0
4

Coppia sposata si reca dal ginecologo perchè non riusciva ad avere figli. La ginecologa apprende con stupore che non sapevano di dover avere rapporti sessuali.

Coppia come si fanno i bambini
AdobeStock Photo

Sembrerebbe una storia di fantascienza, si fa fatica a credere che una coppia adulta ignora come avviene la procreazione. Da piccoli ci vengono raccontate molte storie su come nascono i bambini ma è veramente assurdo pensare che esistono persone adulte che credono davvero che i figli vengono portati dalle cicogne o che crescono sotto i cavoli.

Immaginate lo stupore dell’ostetrica quando si è resa conto che aveva di fronte una coppia di sposi che non aveva mai avuto rapporti sessuali, che le chiedeva perché, dopo diversi anni di matrimonio, non avessero ancora avuto figli. Questa incredibile storia è stata trasmessa dal sito britannico The Mirror.

Non sapevano che per avere figli dovevano consumare il matrimonio

coppia come si fanno i bambini
AdobeStock Photo

Un’ostetrica di 59 anni, un’ assistente e un’infermiera di nome Rachael Hearson credevano di aver visto di tutto in tanti anni di carriera medica ma non immaginavano che il fatto più sorprendente lo avrebbero scoperto solo il giorno in cui avrebbero fatto la conoscenza di una coppia che chiedeva aiuto perché non riusciva ad avere figli senza riuscire a capirne il motivo.

L’ostetrica, nella sua testimonianza, ha raccontato di aver incontrato una coppia disperata che si chiedeva sinceramente come mai  non avessero ancora avuto figli nonostante fossero sposati da diversi anni. Fin qui nulla di strano, poi l’ostetrica inizia a porre a questa coppia alcune domande di routine sulla loro sessualità e scopre con immenso stupore che questa coppia non aveva la minima idea di cosa fosse la sessualità. Erano davvero convinti che per avere un figlio fosse sufficiente amarsi e sposarsi.

Come si fanno i bambini?

Durante la visita, la ginecologa inizia a sospettare di essere la destinataria di uno scherzo o di una candid camera. Chi non lo penserebbe di fronte ad una coppia sposata e adulta e apparentemente sana di mente che racconta di essere in attesa di avere dei bambini portati da una cicogna come in leggenda urbana, o di aspettarsi di rimanere miracolosamente incinta.

“Erano sposati da diversi anni, ma i bambini ‘non erano arrivati’!” racconta l’ostetrica ridendo.

La divertiva quella situazione surreale e pensava che non fosse colpa loro  se entrambi non avevano mai ricevuto un’educazione sessuale e quindi non avevano idea di come avere un bambino.

Questo fatto risale al passato, è accaduto quando Internet non esisteva ancora pertanto la giovane coppia non aveva vie traverse per imparare a procreare, qualcuno avrebbe dovuto degnarsi di spiegarglielo.

L’infermiera Rachael che aveva assistito alla visita racconta che ad un certo punto l’ostetrica l’ha guardata e le ha detto una frase che non si sarebbe mai sognata di sentirsi dire: “La dottoressa ha detto che la coppia non sapeva come fare i bambini, ed era mio compito assicurarmi che imparassero!”.

L’ostetrica dope aver appreso che non si trattava di uno scherzo si è assicurata che la coppia apprendesse tutto sulla propria sessualità e di come esercitarla e ha raccontato che: “Pensavano davvero che i bambini sarebbero venuti da soli non appena si fossero sposati e non avevano idea di come procreare. Garantire l’educazione sessuale di qualcuno è una vera responsabilità. Dopo due o tre visite, non sono più riusciti a staccarsi le mani di dosso l’uno dall’altra “.

L’importanza dell’educazione sessuale

Nell’era attuale non esistono tabù e vincoli all’apprendimento anche grazie alla rete che è una fonte inesauribile. Della sessualità oggi si parla ovunque, in tv, tra amici, in rete e si esercita fin troppo presto, a volte non le si riserva il giusto valore. Una sana educazioe sessuale sui banchi di scuola per i giovani adolescenti pertanto sarebbe importante.
Consentirebbe a sfatare miti, a togliere dubbi e a praticare la sessualità in sicurezza anche.  Inoltre si potrebbe affrontare il discorso sul giusto valore legato alla sessualità.

Secondo il sito Psychologies molti comportamenti comuni fanno riflettere sul fatto che la sessualità è sempre più banalizzata, utilizzata dai giovanissimi come merce di scambio, per ottenere favori, valori come i sentimenti e le emozioni non vengono mensionati insieme alla sessualità in molti siti dedicati all’argomento.

In questo senso, insegnare l’educazione sessuale ai ragazzi che si avvicinano all’età della pubertà è fondamentale per consentire loro di apprendere il funzionamento delle relazioni sessuali e il modo più sicuro di praticarle e quindi proteggerli dalle infezioni, da gravidanze indesiderate o da abusi di diverso genere.