Home Gossip Harry e Meghan, assediati con i droni fanno causa ai paparazzi

Harry e Meghan, assediati con i droni fanno causa ai paparazzi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01
CONDIVIDI

Harry e Meghan avevano deciso di trasferirsi in America (anche) per proteggersi dalla stampa, ma i paparazzi Made in USA sono anche più agguerriti dei colleghi inglesi.

Harry e Meghan paparazzi
Harry e Meghan (Fonte: Instagram)

Da quando si sono sposati, con un Royal Wedding che ha letteralmente fatto la storia, Harry e Meghan sono stati uno dei bersagli preferiti dalla stampa internazionale ma, naturalmente, erano perfettamente consapevoli che sarebbe successo.

Quello che però non si aspettavano è che da un certo punto in poi i media internazionali abbandonassero la loro posizione a sostegno di Meghan per criticarla aspramente sotto moltissimi aspetti: dal suo carattere difficile fino alle continue (e talvolta inventate) infrazioni dell’etichetta di corte.

La pressione mediatica è diventata così insostenibile (almeno a quanto ha raccontato Harry in un accorato e toccante messaggio rivolto alla stampa) che il Principe ha temuto che per Meghan si ripetesse lo stesso destino di Diana, letteralmente uccisa dall’invadenza dei paparazzi nella sua vita.

Per questo motivo (e anche per molti altri) Harry e Meghan hanno deciso di procedere alla Megxit nella speranza di trovare pace e intimità lontano dai riflettori costantemente puntati sulla famiglia reale.

Non è andata affatto così: la mega villa di Los Angeles, dove i Duchi si sono trasferiti, pare sia presa costantemente di mira da fotografi e giornalisti, tanto che i Sussex hanno deciso di passare alle vie legali.

Harry e Meghan: spiati anche con il drone per le foto di Archie

Meghan, Harry e il piccolo Archie (Getty Images)

Quando si sono trasferiti nella villa da 18 milioni di Dollari messa a loro disposizione da un amico di Meghan hanno fatto letteralmente di tutto per renderla assolutamente sicura dal punto di vista della privacy.

Purtroppo però non c’è modo di tenere lontani i paparazzi, soprattutto se a “ingolosirli” c’è il più piccolo dei royal baby, quello che più di tutti in questo momento cattura la curiosità dei lettori e degli appassionati di gossip: il piccolo Archie Harrison.

Per conquistare degli scatti esclusivi del bambino pare che i giornalisti e i reporter delle varie testate americane abbiano deciso di infischiarsene della privacy dei Sussex e che in più di un’occasione abbiano letteralmente superato i confini della villa nel tentativo di beccare il bambino impegnato nelle sue attività quotidiane.

Se non è da tutti scavalcare le recinzioni o tentare di intrufolarsi oltre i cancelli della villa, molti hanno optato per una strategia a distanza ma comunque invadente quanto efficace: droni ed elicotteri.

Tutto è cominciato da quando il Daily Mail ha pubblicato il loro indirizzo preciso, scatenando un vero e proprio assalto alla villa.

Harry e Meghan hanno quindi deciso di sporgere denuncia contro i paparazzi che stanno ripetutamente e sistematicamente violando la loro privacy familiare.

Nella denuncia si legge: “Non vogliamo un trattamento speciale e accettiamo di essere fotografati in pubblico”, tuttavia i Duchi non intendono piegarsi agli eccessi della stampa internazionale.

Pare infatti che elicotteri e droni comincino a volare sulla loro casa a partire dalle 5.30 del mattino fino a sera inoltrata, con tutto il rumore che si può facilmente immaginare e che rende letteralmente impossibile il riposo di un bambino piccolo come Archie.

Come se non bastasse, i Duchi hanno segnalato che in più di un’occasione i reporter hanno violato il loro domicilio oltrepassando le siepi e le recinzioni poste intorno alla casa. Inoltre, chi è riuscito a scattare delle fotografie di Archie e ha venduto le foto in questione a un giornale, ha tentato di far passare gli scatti per foto realizzate durante un evento pubblico a Malibu.

Peccato che i Duchi non abbiano partecipato a nessun evento pubblico da quando si trovano in America e, meno che mai, avrebbero portato con sé Archie. Per questo motivo le foto rubate “non si possono definire di interesse pubblico, sono soltanto una forma di molestia”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LUXGALLERY (@luxgallery.it) in data:

Nel frattempo, mentre la stampa fa di tutto per ottenere delle foto private della famiglia di Harry, alcune indiscrezioni trapelate dalle classiche “fonti vicine alla coppia” descrivono l’atmosfera familiare come molto tesa: pare che Harry e Meghan litighino in continuazione. 

Anche dal punto di vista dell’immagine internazionale i Duchi non stanno dando il meglio di sé in questo momento: hanno subito un’offesa (indiretta) nientemeno che da Amazon: la piattaforma ha snobbato il loro nuovo libro, abbassandone il prezzo fin dal momento della sua messa in vendita.