Polpette di gamberi e patate | Un mix che porta il mare in tavola

0
4

Pratiche e veloci, le polpette di gamberi e patate sono la soluzione giusta per portare a tavola il pesce anche per i bambini

adobestockpol

Una variante alle classiche polpette di carne? Ecco le polpette di gamberi e patate, un fritto semplice, veloce ma anche molto nutriente. Potete servirlo colme antipasto, come secondo insieme a delle patatine fritte o ad un’insalata, oppure durante un buffet.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Gamberi croccanti | un antipasto da gustare con la maionese

Un modo originale e carino per fare mangiare il pesce anche  ai bambini senza nessuno sforzo e senza spendere tanti soldi. Potete servirle con della maionese aromatizzata con dell’erba cipollina, del ketchup, della salsa barbecue. E potete anche aromatizzare l’impasto con della paprika dolce, del curry oppure dello zafferano per renderle ancora più golose.

Polpette di gamberi e patate, ricetta veloce

pixabay

Polpette, sì, ma con questo impasto potete preparare anche delle crocchette. E soprattutto non è necessario friggere. Cuocetele in forno per una ventina di minuti a 180° e il risultato sarà perfetto.

Ingredienti:

450 g di code di gamberi
350 g di patate bianche
1 spicchio d’aglio
1 limone
1 ciuffetto di prezzemolo
1 uovo
pangrattato
olio di semi di arachidi
sale
pepe

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ebi fry | La ricetta dei gamberi fritti super croccanti

Preparazione:

Dovete far bollire le patate ancora con la buccia, partendo da acqua fredda, per una quarantina di minuti (da quando l’acqua bolle). Sbucciatele calde, come per gli gnocchi, e passatele allo schiacciapatate, raccogliendo tutto in una ciotola.

Sgusciate i gamberi, poi incideteli sul dorso con un coltellino eliminando il filetto nero. Per fare questo lavoro potete aiutarvi con uno stecchino. Quindi dopo averli sciacquati sotto un getto di acqua fredda, asciugateli con carta da cucina. Tritate in maniera grossolana i gamberi, uniteli alle patate con la scorza grattugiata di mezzo limone e l’uovo. Poi unite il prezzemolo tritato con lo spicchio d’aglio schiacciato e spellato, regolate di sale e pepe.

Mescolate tutto il composto e con le mani inumidite formate una ventina di polpettine. Passatele nel pangrattato dando una forma .

Poi scaldate abbondante olio in una padella antiaderente e cuocete le polpette circa 2-3 minuti per parte, fino a quando saranno dorate.

Scolatele su fogli di carta assorbente sovrapposti e servitele ancora calde.