Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Olio extra vergine d’oliva | Ecco cosa succede se lo bevi a...

Olio extra vergine d’oliva | Ecco cosa succede se lo bevi a digiuno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:02
CONDIVIDI

L’olio extra vergine d’oliva è un super food con proprietà benefiche che lo rendono un toccasana anche la mattina a digiuno.

Olio extra vergine di oliva
Olio extra vergine di oliva – Fonte: Pixabay

Negli ultimi anni, gli studi sull’olio extra vergine d’oliva sono stati diversi e tutti con il medesimo risultato: si tratta di un olio ricco di proprietà benefiche e tali da renderlo, a tutti gli effetti, un super cibo. Miglior condimento in assoluto, in America è ormai considerato alla stregua di un farmaco. E tutto per i benefici che si possono ottenere anche con modiche quantità.

Dopotutto l’olio extra vergine d’oliva (ovviamente se usato a crudo) è ricco di grassi buoni, Omega 3, polifenoli, vitamina E ed altre sostanze amiche dell’organismo. Per questo motivo, a patto di non esagerare con le quantità, è consigliato ad ogni pasto e persino la mattina a digiuno.

Olio extra vergine d’oliva. Perché berlo a digiuno fa bene

donna che versa olio d'oliva su cucchiaio
donna che versa olio d’oliva su cucchiaio – Fonte: Adobe Stock

Sembra che bere l’olio extra vergine d’oliva a digiuno sia estremamente salutare per la salute. La sua assunzione giornaliera aiuterebbe infatti l’organismo a disinfiammarsi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: L’olio extra vergine d’oliva è il migliore tra tutti – Lo dice la scienza

Emolliente naturale, se assunto a digiuno (come dimostrato da alcuni studi) aiuterebbe ad alleviare i sintomi della stitichezza. Inoltre sembra che faccia bene al cuore e che promuova una digestione migliore. Tra le altre cose, il suo ph alcalino riduce le secrezioni di acidi biliari, prevenendo problemi come i bruciori di stomaco e fungendo da protezione per tutta la giornata. Per finire, anche il fegato sembra trarne giovamento depurandosi più facilmente specie se all’olio si aggiunge qualche goccia di limone.

Riassumendo, quindi, oltre ai naturali benefici che si hanno assumendolo nell’arco della giornata, i benefici di bere l’olio extra vergine d’oliva al mattino e a digiuno sono i seguenti:

  • Fa bene al cuore
  • Si fa il pieno di antiossidanti
  • Stimola la digestione
  • Protegge lo stomaco
  • Disinfiamma l’organismo
  • Aiuta il transito intestinale
  • Depura il fegato
  • Contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo

SULLO STESSO ARGOMENTO: L’olio extra vergine d’oliva fa bene al cervello

Per ottenere dei benefici sicuri è fondamentale che l’olio sia sempre extra vergine, di origine biologica e possibilmente spremuto a freddo.

Detto ciò, è bene ricordare che trattandosi di un alimento calorico e ricco di grassi, è bene consumarlo con moderazione. In questo modo se ne otterranno tutti i vantaggi senza compromettere in alcun modo la linea.

olio

In generale, salvo diverse indicazioni del medico curante, la quota da assumere è di circa tre cucchiai da minestra al giorno. Quantitativo che andrebbe assunto il più possibile a freddo, in modo da mantenere inalterate le tante proprietà di questo prezioso super cibo.