Home Salute e Benessere Puntura di medusa | I 10 rimedi naturali per alleviare il dolore

Puntura di medusa | I 10 rimedi naturali per alleviare il dolore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:34
CONDIVIDI

Facendo un bagno in mare può succedere di rimediare una puntura di medusa. Ecco i 10 rimedi naturali per alleviare il dolore. 

puntura medusa rimedi naturali
Medusa in spiaggia (Adobe Stock)

Quando si fa il bagno al mare può capitare di incorrere in una medusa e la sua puntura, per chi l’ha provata, non è di certo piacevole.

Esistono però alcuni accorgimenti utili ad alleviare, almeno in parte, il fastidioso dolore, che soprattutto nei bambini può talvolta diventare anche insopportabile.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Che cosa fare e che cosa non fare se si viene punti da una medusa?

Scopriamo quali sono i 10 rimedi naturali da conoscere nel caso in cui si venga punti da una medusa.

Ecco i 10 rimedi naturali per alleviare il dolore di una puntura di medusa

rimedi naturali puntura medusa
Medusa in mare (Adobe Stock)

Essere punti da una medusa è sempre una cosa piuttosto spiacevole. Questi animali planctonici infatti liberano delle sostanze urticanti che generano una reazione infiammatoria acuta caratterizzata da eritema, gonfiore, vescicole e bolle, accompagnata da bruciore e sensazione di dolore.

Prima di partire per le vacanze sarebbe buona norma informarsi sul mare dove andremo a fare il bagno. In genere nel Mar Mediterraneo ci sono meduse meno pericolose di quelle dei mari tropicali.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bambini e zanzare | Come proteggere i piccoli dalle fastidiose punture

Se però si dovesse presentare lo spiacevole incontro con una medusa e di conseguenza dovesse pungerci ecco 10 rimedi naturali che possiamo adottare per contrastare il dolore che ci ha arrecato. 

1) Innanzitutto se si viene punti da una medusa è bene uscire prontamente dall’acqua e sciacquare la parte interessata con l’acqua di mare. Questa infatti serve a pulire la pelle da eventuali parti rimaste attaccate diluendo la tossina non ancora penetrata. Da evitare invece l’acqua dolce che favorirebbe la la scarica del veleno delle cnidocisti.

2) A seguire rimuovere i tentacoli. Dopo essere usciti dall’acqua senza farsi prendere dal panico, in tal caso meglio chiamare i soccorsi, rimuovete le parti rimaste attaccate alla pelle evitando però oggetti taglienti come lame, forbici o coltelli. Ad esempio possiamo utilizzare una carta di credito o una qualsiasi tessera plastificata. Attenzione ad usare le mani perché potreste passare la sostanza urticante anche lì. Eventualmente risciacquatele subito con l’acqua di mare.

3) Applicare dell’olio essenziale di tea tree. Si tratta infatti di un antibatterico, e un antimicotico, utile per curare le irritazioni della pelle dovute a punture di insetti o di altri animali, come le meduse appunto. Leggi anche Cinque cose da sapere sul tea tree oil

4) Realizzare un composto con bicarbonato, noto per le sue proprietà disinfettanti e acqua di mare. Spalmandolo sull’ustione lo lasciamo agire almeno 30 secondi dovrebbe aiutare ad alleviare la sensazione di prurito. Leggi anche 11 buoni motivi per usare ogni giorno il bicarbonato di sodio

5) Applicare il gel di aloe vera nota per le sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie. Se si ha a disposizione una pianta possiamo direttamente staccare una foglia, tagliarne il contorno e spalmare il gel sulla puntura massaggiando per qualche istante dopo aver pulito bene la zona interessata. Altrimenti si può comprare la sostanza in erboristeria. Leggi anche L’aloe vera sostituisce i farmaci per curare queste 8 patologie

6) Dalle proprietà cicatrizzanti e antisettiche, la calendula va applicata sotto forma di pomata una volta che si è ripulito la zona irritata. Questa pianta contiene oli essenziali, flavonoidi, steroli e carotenoidi, tutte sostanze utili in caso di puntura di medusa.

7) Il ledum palustre è un rimedio naturale omeopatico efficacie a prevenire le punture di zanzara ma utile anche da applicare disciolto in acqua, come impacco, sulla zona interessata dalla puntura della medusa. Si tratta di una sorta di rosmarino selvatico che può anche essere assunto in granuli se il dolore è molto forte.

8) Sempre tra i rimedi omeopatici c’è anche l’urtica urens, una sostanza a base di ortica, indicata per le zone caratterizzate da edema e prurito. Le sue proprietà sono cicatrizzanti e antiflogistiche. Da applicare o sotto forma di gel o in granuli.

9) Non grattarsi. Sembra una banalità ma è assolutamente vietato strofinare la zona interessata dalla puntura per non peggiorare la situazione.

10) Chiamare il pronto soccorso nel caso in cui compaiano complicazioni respiratorie. Se si è allergici infatti potrebbe arrivare uno shock anafilattico quindi è bene agire tempestivamente.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Puntura di vespa cosa fare? Rimedi naturali per noi e per il cane

Oltre a questi rimedi naturali da tenere a mente che creme cortisoniche e antistaminiche a poco servono per le punture di medusa. Esse infatti entrano in azione dopo 30 minuti, ovvero quando la reazione ha già raggiunto il picco massimo.

puntura medusa rimedi naturali
Adobe Stock

Se proprio si vuole acquistare un rimedio in farmacia meglio una garza medica da applicare sulla parte interessata ed eventualmente un gel astringente al cloruro di alluminio. Da evitare invece aceto, ammoniaca, urina, il calore e l’esposizione al sole.