Home Ricette Focaccia toscana | il lievitato goloso che mette d’accordo tutti

Focaccia toscana | il lievitato goloso che mette d’accordo tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39
CONDIVIDI

Se ancora non conoscete la focaccia toscana vi siete persi un  piacere e norme. Facile da preparare, è deliziosa nei buffet, nei picnic e a colazione

pixabay

In italiano è focaccia, in dialetto schiacciata oppure ciaccia, ma in fondo significa la stessa cosa. La focaccia toscana è una di quelle ricette tipiche che riconciliano con la vita. Simile a quella ligure, soprattutto della zona di Genova, ma più croccante e saporitissima grazie alla generosa dose di olio in superficie.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Focaccia intrecciata con verdure e salumi | idea originale e buonissima

La focaccia toscana ha tantissime vantaggi. Potete prepararla con pochissimi ingredienti, è un lievitato molto semplice da preparare e che richiede una manualità modesta. Ma soprattutto potete abbinarla a tantissimi ingredienti. Il risultato finale infatti risulterà abbastanza spesso e quindi aprila in due sarà un gioco da ragazzi. Poi farcitela con salumi di ogni tipo, formaggi, ma anche verdure e quello che vi suggerisce la fantasia.

Focaccia toscana, ricetta tipica

La focaccia toscana è croccante all’esterno ma molto morbida dentro. Potete conservarla per un  massimo di 2 giorni sotto una campana di vetro oppure in un contenitore ermetico. Poi basterà passarla un attimo in forno per averla come appena fatta.

Ingredienti:

500 g di farina 00
12 g di lievito di birra fresco
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di acqua
mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
1 pizzico di zucchero
sale fine
sale grosso

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pranzo al sacco? Prepariamo la focaccia genovese

Preparazione:

Cominciate dall’impasto mescolando sul piano di lavoro o in una planetaria tutta la farina con il lievito sciolto nel bicchiere di latte. Aggiungete un pizzico di zucchero, un bicchiere di acqua, il mezzo bicchiere di olio e solo alla fine un pizzico di sale.

Lavorate l’impasto con le mani o nella planetaria fino a formare un panetto liscio e morbido. Poi mettetelo a riposare e lievitare per almeno 2 ore all’interno del forno spento coprendo il recipiente con la pellicola trasparente. Se invece usate il lievito madre (servono 125 grammi), dovete lasciare lievitare per almeno 5 ore.

Passato questo tempo, stendete l’impasto direttamente all’interno di una teglia già oliata. Con le punte delle dita praticate le classiche fossette nella superficie e poi mescolate in una tazzina un po’ di olio e di acqua. Con un pennello passate questo mix sulla superficie facendolo entrare nelle fossette. Poi finite con dei chicchi di sale grosso e cuocete in forno caldo a 220° per circa 35 minuti.

 

Sfornate, lasciate riposare una decina di minuti e decidete come servire.