Home Salute e Benessere Stitichezza in menopausa: cause e cure | un problema comune a...

Stitichezza in menopausa: cause e cure | un problema comune a molte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:54
CONDIVIDI

La menopausa prevede dei cambiamenti nei ritmi regolari e tra questi è possibile l’arrivo della  stitichezza. Vediamo come affrontarla

adobestock

In mezzo agli effetti collaterali della menopausa, che arriva tra i 40 e i 50 anni, ci sono cambiamenti importanti della sfera ormonale. E alcuni di questi incidono in maniera decisiva sulla regolarità dell’intestino portando alla stitichezza in menopausa.

Gli ormoni sono solo una delle possibili cause che provocano la stitichezza in menopausa. Un ruolo decisivo è rivestito anche dall’alimentazione e dagli stili di vita che possono presentarsi modificati rispetto al passato. É assolutamente possibile che la stitichezza fosse già in atto rispetto al periodo in cui una donna va in menopausa. Oppure che la donna si rilassi abbandonandosi ad un’alimentazione sregolata, troppo ricca di grassi e zuccheri. Questo, unito ad una certa carenza di fibre alimentari provoca danni

SULLO STESSO ARGOMENTO: Menopausa senza aumento peso

Inoltre sulla stitichezza possono incidere anche lo stress della vita quotidiana,  la sedentarietà,  dover consumare i pasti troppo in fretta. Tutte cause che messe insieme contribuiscono a creare problemi nella digestione. E così hanno effetti anche sulla regolarità intestinale.

Le cure naturali per la stitichezza in menopausa

Cereali integrali nella dieta

Scoperto il problema, esistono però anche rimedi naturali per combattere la stitichezza in menopausa. Intanto rallentare i ritmi quotidiani, perché la fretta è la prima alleata della stitichezza. Ma soprattutto la stitichezza in menopausa si combatte a tavola, arricchendo l’alimentazione quotidiana con l’apporto di fibre. Diamo spazio a pasta, pane e cereali integrali almeno due o tre volte alla settimana. Ma soprattutto frutta e verdura. consumando ogni giorno cinque porzioni tra pranzo e cena.

Inoltre nella nostra dieta settimanale non devono mai mancare le prugne. Sono antiossidanti naturali, ma hanno anche proprietà depurative. Vale anche per le mandorle che sono ricche di vitamine del gruppo B1 e B2,  E, oltre che di ferro, magnesio e calcio. Quindi aiutano anche ad aumentare la calcificazione delle ossa.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta pre-menopausa | 1.400 calorie e 5 pasti al giorno

In più yogurt e alimenti ricchi di fermenti lattici che permettono di regolarizzare in maniera semplice la flora batterica intestinale. Allo stesso modo l’olio extravergine di oliva crudo per condire, che possiede un’azione stimolante sulla funzionalità intestinale. Bisogna bere molta acqua naturale (almeno 2 litri al giorno) per eliminare le scorie. E se l’intestino non fa il suo dovere, prima di pensare ai farmaci possono venire in soccorsi le tisane. Altea o malva sono due tra le piante più consigliate.

olio
9 consigli per rimetterti subito in forma (Istock)

Solo in casi estremi per combattere la stitichezza in menopausa possiamo fare ricorso ad integratori di fibre, o ancora a farmaci lassativi. Ma sonio da prendere comunque dietro consiglio medico, per favorire lo svuotamento dell’intestino.