Doppie punte | Che cosa sono e i rimedi utili per risolvere il problema

punte capelli
Foto da Unsplash

Perché vengono le doppie punte e, soprattutto, come me ne libero? Non c’è donna che almeno una volta non si sia posta questa domanda: proviamo a rispondere insieme.

punte capelli
Foto da Unsplash

Spesso sogniamo una chioma lunga e fluente ma ci dimentichiamo poi che la crescita dei capelli comporta anche la comparsa delle loro peggiori nemiche: le doppie punte.

Le punte dei capelli iniziano ad aprirsi e sfaldarsi e il capello si indebolisce ma vi siete mai chieste perché?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Eliminare le doppie punte senza tagliare i capelli: 5 trucchi da provare

Scoprire le cause delle doppie punte può aiutare a prevenirne l’insorgenza garantendoci così una chioma più sana e corposa.

Già sappiamo che per loro natura lunghezze e punte sono la parte più sensibile della capigliatura, soggetta a sfregamento e stress di vario genere e, per sua natura, già più vecchia e dunque più debole.

I capelli indeboliti generano dunque le doppie punte ma che cosa genera l’indebolimento? Proviamo a comprendere meglio.

Doppie punte, cause e rimedi

problemi capelli
Foto da Unsplash

Il processo di progressivo indebolimento del capello che causa le odiose doppie punte è tecnicamente noto come tricoptilosi, una conseguenza naturale della maggior vetustità delle lunghezze dei capelli li rende più soggetti a perdita di elasticità e secchezza. 

Perché? I capelli invecchiando perdono cheratina, la loro naturale protezione, così gli agenti chimici e atmosferici iniziano a sgretolare le scaglie della cuticola che divengono così irregolari e ruvide e creano le punte doppie. 

Che dunque il capello si indebolisca fa parte della sua stessa natura, a noi il compito di evitare quanto più possibile di stressarlo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Maschera all’avocado per eliminare le doppie punte:ricetta-VIDEO

Primi elementi da mettere da parte sono phon e piastra, strumenti per lo styling che con il calore possono danneggiare le lunghezze dei capelli. Sarà bene dunque evitare di utilizzare simili strumenti a temperature eccessive e occorrerà ricordar sempre di usare dei termoprotettori prima della piega.

Anche la spazzola è un potenziale pericolo da non sottovalutare. Pettinare i capelli con eccessivo vigore può provocare qualche danno alla chioma, indebolendola. Meglio allora evitare spazzole e pettini con setole metalliche, decisamente troppo aggressivi. 

A tutto ciò aggiungiamo ovviamente decolorazioni, tinte, trattamenti stiranti e permanenti, una serie di stress a cui sottoponiamo i capelli nella speranza di renderli più belli ma, al tempo stesso, danneggiandoli.

Una menzione d’onore meritano fermagli e elastici per capelli: ci piacciono stretti e che tengano i capelli fermi e in ordine ma questa loro caratteristica li rende potenziali nemici della nostra chioma. Meglio allora optare per nastri morbidi e anche per tenere ogni tanto i capelli sciolti e liberi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Doppie punte | cause, rimedi naturali e consigli utili per prevenirle

Oltre a gesti da evitare ce ne sono anche da perseguire quando si parla di doppie punte.

Stiamo parlando di rimedi come maschere e impacchi per cui è possibile sfruttare anche semplici, economiche ed efficaci ricette fai da te.

Tra gli ingredienti più quotati a tal proposito ci sono le uova, un’insostituibile fonte di proteine dall’azione ricostituente e lucidante, cosa che le rende perfette per le chiome sfibrate.

Si potrà allora optare per un semplice mix di acqua e uova da mettere sui capelli tutta la notte ma anche per ricette più complesse.

Olio di oliva, aceto di mele e uovo sono ad esempio un mix perfetto come ci spiegano sul blog di Cliomakeup:

“Iniziate sbattendo l’uovo in una ciotola, poi, aggiungete due cucchiai di olio e due di aceto. A questo punto, riscaldate il composto a bagnomaria e applicatelo sulle punte una volta raffreddato.”

Anche l’avocado è un ottimo aiuto per i capelli danneggiati: ricco di vitamine, grassi e sostanze nutritive ridona vita ai capelli. A tale scopo potrete schiacciarne la polpa e miscelarla a oli naturali, come quello di mandorla, d’oliva o di cocco. Trenta minuti di posa, risciacquate con cura e procedete con il normale shampoo per completare il trattamento.

Preferite qualcosa di più veloce? Allora scaldate un po’ di burro di karatè tra le mani e massaggiatevi le punte dei capelli bagnati: una sferza di vitalità e nutrimento è servita.

doppie punte
Foto da Unsplash

Poco semplici accortezze possono dunque fare la differenza anche quando si parla di doppie punte: cerchiamo di prevenire il danno e prendiamoci cura dei nostri capelli nutrendoli e evitando di stressarmi.

Fonte: blog.cliomakeup.com