Dieta dell’avena | puoi perdere fino a 3 kg in un mese senza sforzi

0
2

Un regime alimentare semplice, per perdere chili anche se non dobbiamo superare i 5 giorni: è la dieta dell’avena, da provare

adobe stock

L’avena è un ingrediente non ancora così comune sulle nostre tavole e invece dovrebbe esserlo. Rappresenta infatti uno dei cereali più completi e contiene elementi nutrienti che stimolano il metabolismo. Ecco perché la dieta dell’avena è la soluzione veloce, ma sana per perdere chili quando serve.

Fino a 3 in un mese, se seguita con costanza e con metodo. La dieta dell’avena prevede uno schema disintossicante per perdere chili in poco tempo. Ma c’è una regola precisa da seguire: non più di cinque giorni in un mese, perché mancano alcune componenti nutrizionali importanti.

Alla base c’è l’avena da inserire nei pasti principali della giornata. E accanto a questa, cibi a basso contenuto calorico come carni magre, verdura e frutta. Sono invece banditi, almeno in quei giorni, i carboidrati a cominciare da pasta, riso e legumi. Inoltre dobbiamo eliminare tutte le fonti di grassi saturi e zuccheri.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Acidità di stomaco | cause e rimedi naturali, anche a tavola

Ma quali vantaggi ha l’avena? È povera di calorie ma riesce a saziare lo stesso, facendo sparire la sensazione di fame. I suoi carboidrati sono ad assorbimento lento e quindi anticipano i picchi glicemici, ma poi ha anche una notevole quantità di grassi buoni. Inoltre è ottima per eliminare i liquidi trattenuti nei tessuti per il suo effetto diuretico, stimola le funzioni digestive e previene la stitichezza. In più ha anche un sapore gradevole.

Dieta dell’avena, il programma dei 5 giorni

 

istock photo

Non esiste un menù codificato nella dieta dell’avena ma piuttosto una serie di scelte tra le quali pescare, a partire dalla colazione. Potete mangiare una tazza di avena con frutta secca e uvetta oppure tre cucchiai di avena e una ciotola di frutta. O ancora un bicchiere di frullato di farina d’avena con latte vegetale e banana o uno yogurt greco con due cucchiai di farina d’avena.

A pranzo un’insalata mista condita con olio d’oliva e limone insieme ad un cucchiaio di fiocchi di avena e 60 g di pollo. In alternativa 150 g di pollo, 100 g di verdure saltate in padella e un bicchiere di latte d’avena. O ancora un piatto di zuppa di farina d’avena e una porzione di petto di pollo grigliato. Infine tre cucchiai di farina d’avena in acqua e un’insalata con pomodoro, lattuga e cipolla.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta del gruppo sanguigno 0 | tutti gli alimenti da evitare

Per cena 150 g di insalata verde e un bicchiere di latte scremato con farina d’avena. O 150 g di spinaci con uovo sodo e un bicchiere di latte d’avena. O ancora una tazza di brodo di pollo con verdure e tre cucchiai di farina d’avena nel latte. Ma anche 200 g di pesce, 150 g di verdure al vapore e tre cucchiai di farina d’avena.

Nel corso della giornata inserite anche due spuntini. Una mela a dadini con un cucchiaio di farina d’avena, un frullato di farina d’avena, banana e fragole, o una macedonia di frutta.