Home Salute e Benessere Miele | Le diverse varietà e i possibili utilizzi in cucina

Miele | Le diverse varietà e i possibili utilizzi in cucina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45
CONDIVIDI

Non esiste solo una varietà di miele, ma diverse da quello d’acacia a quello di melata, ognuno con diverso sapore e colore. Scopriamo le diverse varietà e come utilizzarle in cucina.

varietà miele
Foto:Adobe Stock

Il miele un alimento tanto amato non solo in cucina per la preparazione di diverse ricette, dalle ciambelle alle torte. Un sostituto dello zucchero, spesso si generalizza, ma sapete che non esiste un’unica varietà di miele?

Il miele è apprezzato per le sue proprietà benefiche, non solo è molto profumato con sapore delicato. Inoltre contiene gli zuccheri semplici, quindi è un ottimo fornitore di energia immediata.

Spesso quando si parla di miele si fa riferimento a quello di acacia, ma non è l’unico in commercio, esistono diverse varianti.

Noi di CheDonna.it, vi elenchiamo le diverse varianti di miele.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Acqua e miele | Ecco perché berla fa bene

Miele: alcune varietà e utilizzi

varietà di miele
Miele d’agrumi Fonte:Pixabay

Non esiste una sola varietà di miele, ma differenti, da quello di acacia a quello di agrumi. Le varietà dipendono dal tipo di fiore da cui viene succhiato il nettare, non solo sarà diverso il sapore, ma anche il colore e i benefici. Ecco per voi l’elenco di alcune varietà di miele.

1- D’acacia: varietà più conosciuta e consumata. Il miele d’acacia viene prodotto dalle api che attingono dalla pianta di acacia, si presenta di un colore giallo paglierino. Ha una consistenza liquida e un sapore molto delicato. Si utilizza tanto in cucina come sostituto dello zucchero, a colazione da spalmare su una fetta di pane o per accompagnare i formaggi stagionati.

2- Millefori: un miele che si ottiene dal polline di fiori diversi. Anche questo miele ha il  gusto dolce e delicato, con intensità di colore che vira tra il giallo e il rosso ambra. Si consuma a colazione come dolcificante in una tazza di latte o da spalmare su una fetta di pane, oppure potete farcire dei cornetti o ciambelle.

3- Eucalipto: un miele utilizzato per accompagnare sia formaggi o preparare salse agrodolci, perfette da servire con piatti a base di pesce. Questo miele ha un intensità più scura e con un sapore deciso e un retrogusto un pò salato. Non solo viene utilizzato in cucina soprattutto durante la stagione fredda perchè ha  proprietà antisettiche e antibatteriche, aiuta a curare i malanni di stagione come raffreddore e tosse.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Disinfettare una ferita con rimedi naturali | miele, aloe e altro

4-Agrumi: si ottiene dal nettare raccolto dalla piante di arancio, limone, mandarino, bergamotto, cedro e pompelmo. Si presenta di colore, ma dal sapore molto intenso, dal sapore leggermente acidulo. Si può utilizzare per accompagnare diversi piatti di carne, pesci e formaggi per lo più salati che dolci. Provate un pò di miele di agrumi sul del pesce arrostito. Ideale anche per addolcire lo yogurt bianco, i dolci con panna montata o latticini come ricotta e mascarpone.

5- Tiglio: colore ambrato con diverse proprietà, non solo si utilizza come dolcificante per  tisane depurative. Inoltre molto utilizzato per curare i malanni di stagione come il raffreddore e sintomi influenzali. Inoltre il miele di tiglio può avere anche effetti diuretici e digestivi.

6- Castagno: si produce dai castagneti naturali, si presenta di colore molto scuro, dal sapore molto forte, quasi amarognolo. Conosciuto e apprezzato per il suo profumo molto intenso. Non è consigliato come dolcificante, ma per accompagnare diversi piatti a base di formaggi, come caciotta toscana, caciocavallo, caprini, parmigiano, erborinati.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Miele e cannella: scopri la tisana che fa perdere peso

7-Di melata: conosciuto come miele degli sportivi, ricco in sostanze nutritive come sali minerali e polifenoli. Si ottiene dalla melata degli alberi perciò ha questo nome, ha un sapore molto zuccherino ma è poco calorico.

Consigliato per i diabetici e per le persone che seguono una dieta dimagrante. E’ utilizzato per l’azione disinfettante e antisettica, in antichità veniva impiegato per disinfettare ferite e lesioni. Spesso consigliato in caso di tosse o faringiti soprattutto nei bambini.

Come curare l'influenza
Miele e limone Fonte: Istock Photo

E’ chiamato miele degli sportivi perchè, contiene manganese, potassio e magnesio, quindi utili dopo aver praticato un attività sportiva. Si va a reintegrare i nutrienti persi con l’eccessiva sudorazione.

Ecco adesso avete una panoramica maggiore sulle diverse varietà di miele, chiedete sempre un parere medico prima di utilizzarlo come sedativo o antibatterico.