Stitichezza in menopausa | principali cause e cure naturali

La stitichezza in menopausa è uno degli effetti collaterali ma possiamo combatterla anche a tavola con i rimedi giusti

adobestock

La menopausa oltre alla scomparsa del ciclo mestruale comporta modificazioni importanti nella sfera ormonale. Cambiamenti che incido anche sulla regolarità dell’intestino e che possono portare ad una certa stitichezza. Ma quali sono le cause e come possiamo curare in maniera naturale questi disturbi?

Gli ormoni sono solo una delle possibili cause che portano alla stitichezza in menopausa, Un ruolo decisivo lo rivestono anche l’alimentazione e gli stili di vita che possono presentarsi modificati rispetto al passato. É possibile infatti che la stitichezza fosse già presente prima rispetto al periodo in cui una donna va in menopausa. Oppure che la donna sposi un’alimentazione sregolata perché troppo ricca di grassi e zuccheri, con una certa carenza di fibre alimentari.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Menopausa senza aumento peso

In più sulla stitichezza possono incidere anche lo stress della vita quotidiana, la sedentarietà, la necessità di dover consumare i pasti troppo in fretta. Tutte concause che aiutano a creare problemi nella digestione e così incidono anche sulla regolarità intestinale.

Le cure naturali per la stitichezza in menopausa

adobestock

Per combattere in maniera naturale la stitichezza in menopausa occorrono buone abitudini e rimedi naturali, a cominciare da quelli a tavola. In primis rallentate i ritmi quotidiani, perché la fretta è la prima alleata della stitichezza. E poi la stitichezza in menopausa si combatte a tavola, integrando l’alimentazione quotidiana con l’apporto di fibre. Spazio quindi a pasta, pane,e cereali integrali almeno due o tre volte alla settimana. Ma soprattutto frutta e verdura consumando ogni giorno cinque porzioni tra pranzo e cena. Inoltre nella dieta settimanale non devono mai mancare le prugne perché sono antiossidanti naturali e hanno anche proprietà depurative. Ottime pure le mandorle che sono ricche di vitamine del gruppo B1 e B2, E, oltre che di ferro, magnesio e calcio, quindi aumentano la calcificazione delle ossa.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta pre-menopausa | 1.400 calorie e 5 pasti al giorno

E ancora, yogurt e alimenti ricchi di fermenti lattici che regolarizzano in maniera semplice la flora batterica intestinale, essenziale per la regolarità. Accanto a questo, anche l’olio extravergine di oliva crudo per condire perché possiede un’azione stimolante sulla funzionalità intestinale. Bisogna bere molta acqua naturale (almeno 2 litri al giorno) per eliminare le scorie. E se l’intestino non funziona a dovere, prima di pensare ai farmaci possono venire in soccorso le tisane, da bere a metà pomeriggio e la sera prima di addormentarsi. Le piante più consigliate sono altea o malva.

Solo in casi estremi invece per combattere la stitichezza in menopausa potete ricorrere ad integratori di fibre, o ancora a farmaci lassativi. Prendeteli sempre e comunque dietro consiglio medico.