Flan parisien | il dolce francese profumatissimo e facile da preparare

Semplice ma intrigante, il flan parisien è un dolce tipico della cucina francese. Non richiede doti da pasticcere ma solo un po’ di cura

Latte, panna, zucchero e uova, più la pasta sfoglia: tutti ingredienti semplicissimi e tipici di un dolce. Come quello che i francesi hanno nella loro tradizione culinaria, il flan parisien. Un mix di croccantezza e cremosità, ideale da servire a merenda oppure alla fine di un pasto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Torta fredda senza cottura | La ricetta di Natalia Cattelani

Esistono diverse versioni di questo dolce, che può essere arricchito anche con il cioccolato. Noi però oggi puntiamo sulla ricetta classica, una torta delicata e dal profumo fragrante che piacerà davvero a tutti. A vederlo così può sembrare complicato, ma basta rispettare due o tre passaggi essenziali e diventerà un divertimento.
In questa versione, il flan parisien è aromatizzato con vaniglia e scorza di limone. Allo stesso modo però potete utilizzare la scorza d’arancia, oppure dell’aroma alle mandorle.

Flan parisien ricetta tipica

Il flan parisien può essere conservato per al massimo per 2-3 giorni in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico chiuso.

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
1 l di latte
300 ml di panna
4 tuorli
60 g di farina 00
50 g di maizena
200 g di zucchero
scorza di 1 limone
1 bacca di vaniglia

Preparazione:
Tenendo da parte la pasta sfoglia, cominciate dal ripieno. In un pentolino mettete i quattro tuorli e lo zucchero, poi cominciate a lavorarli con una frusta a mano per sciogliere perfettamente lo zucchero. A fuoco basso, aggiungete anche l’amido di mais e la farina setacciata per non avere grumi. Mescolate energicamente per ottenere un composto ben omogeneo. A quel punto aggiungete anche il latte a filo, continuando a mescolare con la frusta.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pancakes dietetici ricotta, limone e arancia | Sani e veloci RICETTA

Incorporate anche la panna liquida e continuate a mescolare con forza. Poi fate proseguire la cottura, unendo la scorza grattugiata di un limone non trattato e i semi della bacca di vaniglia. Dopo aver inciso la bacca, estraete i semi ma versate anche il baccello in modo da dare ancora più profumo.
Continuate la cottura sempre a fiamma bassa per un’altra decina di minuti fino ad ottenere una crema compatta, tipo la crema pasticcera. A quel punto togliete dal fuoco e stendete la pasta sfoglia sul piano di lavoro.

Foderate con la sfoglia una tortiera da 24 cm di diametro, bucherellando il fondo e i lati della pasta con i rebbi di una forchetta. Quindi aggiungete la crema e livellatela. Così potete infornare in forno preriscaldato a 160° per circa un’ora o comunque fino a quando sarà dorato in superficie.


Quando il dolce è pronto sfornatelo, lasciatelo a riposare e poi mettetelo in frigorifero per almeno 90 minuti per compattare la crema. A quel punto potrete servirlo.