Home Salute e Benessere Ecco come eliminare il tartaro dai denti senza il dentista

Ecco come eliminare il tartaro dai denti senza il dentista

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:51
CONDIVIDI

Il tartaro è una problematica legata alla salute dei nostri denti che affligge molte persone. Scopri tutti i rimedi naturali per eliminarlo senza dover andare dal dentista. 

Eliminare il tartaro senza dentista
Adobe Stock

Il tartaro, una problematica che affligge il cavo orale di moltissime persone, anche le più giovani che spesso,  a causa di una sbagliata o insufficiente igiene orale, lo vedono accumularsi negli anni nella parte interna dell’arco dentale.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fai da te | dentifricio sbiancante naturale al carbone -VIDEO-

Basterà uno specchietto infatti, per controllare quanto deposito di tartaro si sia accumulato sui vostri denti, ma niente paura, potrete rendergli la vita difficile con degli ottimi rimedi naturali e optare per una pulizia professionale dal medico dentista se risulterà essere ostico da eliminare. Se hai i denti macchiati di giallo, scopri le cause e tutti i rimedi naturali. 

Come eliminare il tartaro con i rimedi naturali

Come eliminare il tartaro con i rimedi naturali
Adobe Stock

Il tartaro può essere eliminato soltanto con i rimedi naturali? La risposta è no, ma nel caso in cui sia di recente formazione, si potrà provare ad ammorbidirlo e a farlo staccare con dei rimedi naturali alla portata di tutti. Ma scopriamo prima come effettuare una corretta igiene orale e come lavare perfettamente i denti. 

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tea tree oil dalle proprietà straordinarie | 10 motivi per usarlo

Gli strumenti necessari per pulire i denti in modo curato sono uno spazzolino da denti, meglio se elettrico, e il filo interdentale, in tutte le varianti esistenti. Il dentifricio, seppur considerato importante, non sarà mai efficace come gli strumenti meccanici atti ad eliminare ogni traccia di sporco sulla superficie dentale e ogni residuo di cibo dagli spazi interdentali.

Una volta spazzolati i denti da sopra a sotto per circa due minuti, insistendo anche sulla parte interna dell’arco dentale, si potranno pulire gli spazi interdentali con il filo o con degli scovolini. Uno sciacquo finale con il colluttorio, eliminerà ogni residuo di cibo e rinfrescherà anche l’alito.

La perfetta pulizia degli spazi interdentali infatti, rappresenta il primo strumento per salvaguardare la salute e la bellezza dei nostri denti, poiché è proprio tra un dente e l’altro che la placca agisce formando infiammazioni e carie. Ma scopriamo invece cosa è il tartaro. 

Il tartaro non è altro che un deposito minerale che si presenta nella parte interna del cavo orale, in particolar modo dietro i denti incisivi superiori ed inferiori dove il persistere della saliva, provoca un maggior deposito di calcio e altre sostanze.

I depositi di tartaro potranno essere eliminati completamente dal medico dentista, che tramite strumenti specifici, li staccherà letteralmente dalla superficie dentale, nonostante ciò, esistono alcuni rimedi naturali che possono prevenire e trattare i denti colpiti da placca e tartaro.

L’olio di cocco 

L’olio di cocco, è un’ingrediente naturale che si trova alla base della formulazione di dentifrici naturali e sbiancanti naturali. Applicarlo con uno spazzolino sui denti, insistendo soprattutto nelle parti colpite dal tartaro, contribuirà ad ammorbidirlo e a rendere il lavoro del dentista meno invasivo.

Il carbone vegetale 

Altro rimedio naturale purificante e sbiancante è il carbone vegetale che spazzolato sui denti, almeno due volte al mese, li renderà sempre più bianchi e funzionerà come un esfoliante sui depositi di tartaro.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Olio di cocco, tutti i benefici per la salute e la bellezza e gli usi alternativi

Il bicarbonato di sodio 

Anche il bicarbonato di sodio, addizionato di acqua ossigenata, potrà diventare un ottimo trattamento purificante e sbiancante dei denti, anche colpiti da tartaro.

Dentifricio naturale fai da te per denti perfetti
Fonte foto: AdobeStock

Ricordiamo che la superficie dentale, in particolar modo la dentina che lo ricopre, è estremamente delicata e affidarsi alle cure di un medico dentista, sarà sempre la scelta migliore per non irritare le gengive e dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione a volte molto dolorosi. Esistono tuttavia dei rimedi naturali e vegetali per avere sempre denti bianchissimi, scopri quali.