Home Salute e Benessere Centella asiatica | Proprietà benefiche e possibili controindicazioni

Centella asiatica | Proprietà benefiche e possibili controindicazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
CONDIVIDI

La centella asiatica è una pianta officinale, che viene utilizzata per diversi benefici. E’ un’alleata delle donne per combattere gli inestetismi della cellulite, scopriamo.

proprietà della centella
Fonte: Pixabay

La Centella asiatica è una pianta officinale, molto conosciuta per le sue innumerevoli proprietà, non solo alla circolazione sanguigna. Spesso utilizzata per attenuare gli inestetismi della cellulite. E’ una pianta rampicante che cresce nelle zone umide e tropicali in particolar modo in India e nel Sud America.

Scopriamo i possibili benefici e le controindicazioni della centella asiatica.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Vaniglia | che cosa è e come utilizzarla in cucina

Centella asiatica:che cosa è e quali sono proprietà benefiche

Cellulite
Combatte gli inestetismi della cellulite Fonte: Istock Photo

La centella asiatica è una pianta officinale rampicante che cresce in zone tropicali, principalmente vicino a corsi d’acqua. E’ conosciuta e apprezzata per le sue proprietà benefiche, infatti migliorano la circolazione, grazie agli antiossidanti in essa contenuta. La centella asiatica è ricca in saponine, olio essenziale e  polifenoli conosciuti per le sue proprietà antiossidanti.

Esaminiamo in dettaglio le diverse proprietà di questa pianta da quelle cicatrizzanti a quelle per contrastare le rughe, i segni dell’età.

1- Anticellulite: la centella viene utilizzata nel campo della cosmesi per combattere l’inestetismo della cellulite, perchè rassoda la pelle. I componenti di questa pianta vanno ad agire direttamente sui vasi sanguigni, in questo modo garantisce il drenaggio dei liquidi. In questo modo si eviterà che i liquidi si ristagnino causando gonfiore sia alle gambe che caviglie.

2- Cicatrizzante: non solo anche un azione antinfiammatoria, consigliata soprattutto in caso di dermatiti. Molte creme si preparano con la centella, si applica sulle affezioni cutanee come eczemi e psoriasi. Non solo, è una pianta utile anche in caso di scottature solari, punture da insetto e in caso di pelle screpolata.

3- Protegge le vene: questa pianta è molto utile soprattutto per le persone che soffrono di fragilità capillare. In particolar modo in caso di in sufficienza venosa, che spesso causa gambe pesanti e dolori alla caviglia e alle gambe. Favorisce il flusso di liquidi, perchè la centella migliora l’elasticità delle vene.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Smagliature? Cellulite? Usa il gel all’aloe! Ricetta per farlo a casa

4- Migliora la memoria: secondo studi, assumere per via orale la centella migliora la memoria, diminuisce stati di affaticamento, ansia e depressione. Inoltre previene malattie neurodegenerative.

5- Antinfiammatoria: assumere la centella per via orale, può ridurre le infezioni batteriche, come la dissenteria, attenua il raffreddore e inoltre la sinusite.

6- Effetto dimagrante: ideale in caso di trattamenti dimagranti, spesso si utilizzano integratori a base di centella. Come ribadito, la centella va a ridurre notevolmente la cellulite, infatti questo è possibile perchè promuove il drenaggio dei liquidi così non ristagnano nell’organismo. Attenua anche il senso di fame incontrollata che spesso provoca l’aumento di peso. In commercio esistono diversi integratori a base di centella asiatica, che migliorano il metabolismo.

Controindicazioni

5 cose da fare in casa se sei in dolce attesa
Fonte foto: Pixabay

La centella asiatica anche se è una pianta, va sempre monitorato l’uso. Purtroppo potrebbe presentare delle possibili controindicazioni. Se si eccedono le quantità o non si chiede il parere medico, potrebbe provocare problemi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Diuretici naturali contro la pressione alta

Innanzitutto le gravide o le donne che allattano devono chiedere il parare medico, in particolar modo se si assumono farmaci.

L‘eccessivo consumo può causare anche mal di testa, evitare se si fa uso di antidepressivi o in soggetti diabetici. Va evitata assolutamente in prossimità di un intervento chirurgico o subito dopo, perchè potrebbe interagire con i farmaci pre e post chirurgici. Sarà il medico a stabilirlo, di solito si sospende l’assunzione di centella almeno due settimane prima dell’intervento.

La centella asiatica è facilmente reperibile sia in farmacia che in erboristeria,sotto forma di piante, estratti o integratori. Si possono preparare degli infusi, basta aggiungere in una tazza con acqua calda un cucchiaino di centella. Lasciate così per 5 minuti e poi si filtra. Potete bere l’infuso dalle 2 alle 3 volte al giorno.

In alternativa all’infuso si possono trovare in commercio le creme per uso esterno a base di centella, si applica per attenuare le affezioni cutanee, irritazioni o smagliature. Chiedete sempre al medico prima di applicarla.

Tisana Fonte :Istock Photo

L‘estratto secco potete utilizzarlo in questo modo, da una a due compresse da 300 mg al giorno per un periodo di almeno 3 mesi. Chiedete sempre la posologia al farmcista o erborista.

Sono pur sempre consigli e benefici che non hanno lo stesso effetto sua tutte le persone, perciò è opportuno chiedere il parere di un medico prima di assumerla o utilizzare prodotti cosmetici a base di centella asiatica.