Home Tatuaggi Elettra Lamborghini | “Tolgo i tatuaggi e fa un male cane! Pensateci!”

Elettra Lamborghini | “Tolgo i tatuaggi e fa un male cane! Pensateci!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:27
CONDIVIDI

Elettra Lamborghini ha preso una decisione epocale: basta tatuaggi. Su Instagram ha raccontato la sua esperienza (dolorosissima).

Elettra Lamborghini
Elettra Lamborghini (Fonte: Instagram)

Elettra Lamborghini è diventata famosa anche grazie al gran numero di tatuaggi e piercing di cui, si pensava, la cantante andasse molto orgogliosa.

In questi giorni, invece, Elettra ha spiegato di essersi stufata di alcuni tattoo e in particolare di quelli sulle braccia.

Uno, in prossimità del polso sinistro, è stato definito una vera e propria “patacca” dalla cantante, che ha voluto eliminare, oltre a quello, anche i tatuaggi che riportavano i nomi dei suoi cani.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Elettra Lamborghini chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

Che destino attende i tatuaggi che hanno reso Elettra davvero famosa e che l’hanno trasformata in un vero e proprio sogno erotico per i suoi fan?

Elettra Lamborghini: “Ho tolto i tatuaggi! Mio padre aveva ragione”

Fonte: Instagram @elettramiuralamborghini

Elettra è sempre stata una ragazza difficile da domare e, anche quando si parlava di tatuaggi, ha sempre fatto di testa sua. Lo ha raccontato in una serie di stories su Instagram durante una delle sue passeggiate giornaliere.

Elettra era appena uscita da una lunga e dolorosa seduta di laser per la rimozione dei tatuaggi e ha spiegato quali ha voluto eliminare e perché.

“Ho eliminato i nomi dei miei cani. Gli voglio bene ma vabeh …” ha detto la cantante. Con il famoso “senno di poi” Elettra ha anche dovuto dare ragione a suo padre, che le diceva “Elettra, te ne penti!”.

Elettra ha voluto poi raccomandare ai suoi follower di pensare molto bene al tipo di tatuaggio be al soggetto che si sceglie di far rappresentare.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Significato dei tatuaggi | Cosa vogliono dire i tattoo più diffusi?

Si tratta infatti di una scelta definitiva, molti più definitiva di quanto si creda. “Togliere un tatuaggio fa più male che farlo” ha spiegato, affermando anche che non credeva di doversi sottoporre a una procedura così lunga e dolorosa.

Chi è invece molto affezionato ai tatuaggi a macchie di leopardo che ornano le spalle e “le chiappe” di Elettra può stare tranquillo: la bella cantante sembra più che decisa a non rinunciare ai suoi tatuaggi iconici.

Molti, soprattutto tra le ragazze che seguono la Lamborghini, hanno pensato che il desiderio di sbarazzarsi dei vecchi tatuaggi ormai deformati e privi di un vero e proprio senso, derivi dal fatto che presto Elettra Lamborghini e Afro Jack si sposerannoprobabilmente Elettra non vuole comparire nelle fotografie del proprio matrimonio con dei brutti tatuaggi in bella vista.

In merito al motivo però, lei non ha voluto sbilanciarsi: “Mi ero stufata dei tatuaggi sulle braccia” ha detto, ma è probabile che non sia tutta la verità.

Togliere i tatuaggi con il laser: cosa c’è da sapere

(Fonte: Instagram)

La rimozione di un tatuaggio avviene attraverso una serie di trattamenti laser. La procedura laser è considerata l’unica procedura medica sicura ed efficace nella rimozione dell’inchiostro sottocutaneo.

La sequenza di impulsi laser di brevissima durata riesce a frammentare l’inchiostro che è stato inserito sotto pelle per realizzare il tatuaggio. Le particelle residue saranno smaltite dall’organismo naturalmente, in un tempo più o meno lungo a seconda della grandezza del tattoo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tatuaggi | Ecco come diventare il cliente preferito di un tatuatore

Per determinare quante sedute con il laser sono necessarie a rimuovere completamente un tatuaggio è necessario prendere in considerazione non soltanto l’ampiezza del tatuaggio stesso, ma anche il colore della pelle e la posizione del tattoo, la quantità di inchiostro utilizzata e la presenza di cicatrici.

Naturalmente, un tatuaggio piuttosto piccolo ma per il quale è stato utilizzato molto inchiostro necessiterà di un numero maggiore di sedute rispetto a un tatuaggio delle stesse dimensioni ma più sfumato o dai colori meno intensi.

Tra l’altro, proprio i tatuaggi piccoli ma con molti tratti ravvicinati sono quelli che più di altri tendono a perdere definizione e a risultare sempre più sgradevoli alla vista con lo scorrere del tempo.

In genere sono necessarie dalle 4 alle 10 sedute per rimuovere un tattoo. C’è da dire che le sessioni durano pochissimi minuti per i tatuaggi di piccole o medie dimensioni. Un discorso molto differente per i tatuaggi colorati e molto estesi: in quel caso una seduta può durare anche 30 minuti. 

Per quanto riguarda il dolore, si tratta di un processo mediamente doloroso che in genere viene tollerato senza problemi. Per attenuare il dolore e aiutare il “paziente” a sopportarlo è possibile anche utilizzare una crema anestetica da applicare sulla zona tatuata. Elettra Lamborghini ha fatto orgogliosamente sapere di non averla utilizzata durante la sua prima seduta (ma probabilmente preferirà utilizzarla la prossima volta!).

Per quanto riguarda l’esposizione al sole è bene ricordare che per circa un mese prima della rimozione sarà necessario evitare il sole e le lampade solari, inoltre bisognerà proteggere il tatuaggio con una crema solare ad alta protezione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Removing Tattoo (@removingtattoo) in data:

Bisogna specificare comunque che lo smaltimento dei pigmenti è un processo piuttosto lento che può impiegare anche diversi mesi: i risultati definitivi della rimozione, quindi, si vedranno soltanto parecchie settimane dopo l’ultima seduta con il laser.