Sergio Sylvestre | J-Ax contro i colleghi: “Dov’eravate dopo l’inno?”

0
7

J-Ax ha puntato il dito contro gli artisti che non si sono sollevati in difesa di Sergio Sylvestre: ad esporsi sono stati in pochissimi.

Sergio Sylvestre J-Ax
Sergio Sylvestre e J-Ax (Fonte:; Instagram)

Sergio Sylvestre è finito nell’occhio del ciclone dopo aver cantato (male) l’inno nazionale italiano appena prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Juventus.

Le polemiche sono nate da un “mancato attacco” del cantante, che è andato fuori tempo dando l’impressione di aver dimenticato le parole dell’inno italiano. A peggiorare la situazione il fatto che Sergio abbia deciso di alzare il pugno alla fine dell’inno, inimicandosi coloro che lo hanno accusato di politicizzare un momento sportivo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Sergio Sylvestre insultato per aver sbagliato l’inno: la sua reazione

Sui media Sergio è stato bersaglio di critiche feroci, principalmente incentrate sul fatto che il cantante fosse uno straniero e che avesse “mancato di rispetto” all’inno nazionale.

In sua difesa si sono sollevate le voci di pochissimi artisti e, proprio a loro, J-Ax ha manifestato recentemente la sua stima. Contro tutti gli altri, invece, il rapper ha ferocemente puntato il dito.

J-Ax: “Dov’eravate quando massacravano Sergio Sylvestre?”

j-ax nuovo singolo una voglia assurda
J-Ax (foto video Instagram @j.axofficial)

J-Ax ha esposto le sue considerazioni sul Caso Sylvestre durante un’intervista rilasciata a Radio 105.

Il rapper ha ripercorso brevemente l’accaduto ma si è soffermato principalmente su quello che è successo via social e, in particolare, sugli attacchi degli hater nei confronti di Sergio.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Addio ad Hana Kimura, star del wrestling e vittima di cyberbullismo

“Quella vicenda ha tirato fuori il peggio della rete, il solito rigurgito razzista” ha commentato amareggiato. Ad averlo colpito, evidentemente, è stato il fatto che le accuse contro Sergio hanno preso immediatamente una deriva razzista che niente aveva a che fare con l’esecuzione tecnica del brano.

“Poi lui ha fatto il pugno chiuso, che per un ragazzo afroamericano ha un significato differente rispetto a quello che gli diamo noi” ha spiegato J-Ax. Sylvestre, infatti, alla fine della performance ha alzato il pugno chiuso, in segno di vicinanza al movimento Black Lives MatterSi tratta di un gesto estremamente simbolico per il popolo afroamericano, reso famoso durante le olimpiadi del 1968. All’epoca a sollevare il pugno chiuso mentre si trovava sul podio furono Tommie Smith e John Carlos, che conquistarono il primo e il terzo posto sui 200 metri piani. I due atleti si unirono così, silenziosamente, alle proteste per i diritti dei neri che allora come oggi stavano attraversando gli Stati Uniti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Revolution Art Shop (@revolutionartshop) in data:

Molti italiani, invece, ignorando completamente il riferimento di Sergio e pensando che il cantante volesse celebrare un ideale comunista, si sono scagliati contro di lui via social.

J-Ax ha scelto di pubblicare sul suo profilo Instagram ufficiale un lungo post in cui dava pubblicamente tutto il proprio sostegno a Sergio Sylvestre, definendolo un “vero artista e come tutti gli artisti è estremamente sensibile. Più volte durante Amici l’ho visto commuoversi durante un pezzo o fermarsi per la troppa emozione. Ma questo è il segno distintivo non solo di un vero artista, ma anche di un vero uomo.”

J-Ax, come Nek, ha avuto modo di seguire letteralmente da vicino il percorso artistico e umano di Sergio Sylvestre durante la sua partecipazione e la sua vittoria ad Amici.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Amici 2016: ecco chi è il vincitore Sergio Sylvestre

Dopo gli attacchi nei confronti di Sergio, J-Ax avrebbe voluto che tutta la comunità artistica italiana si esponesse a difesa di Sergio Sylvestre. Il fatto che questo non sia avvenuto e che soltanto pochi nomi di big si siano pronunciati a sostegno del cantante ha motivi davvero vergognosi, secondo J-Ax.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial) in data:

“Volevo dare un grosso bacio a Elodie, a Emma e a Nek, perché sono gli unici che mi sembra si siano esposti insieme a me su questa cosa. Quando si tratta di situazioni del genere i grandi cantanti che fanno tanto i fenomeni non si espongono per paura di perdere follower. A tutti gli altri posso chiedere: dove eravate?”

Nel frattempo, a “coccolare” Sergio e a fargli passare qualche ora in compagnia ci ha pensato Belen Rodriguez: la bella sudamericana, che sta vivendo un periodo tormentato a livello sentimentale, ha pubblicato una lunga serie di storie su Instagram in cui Sergio Sylvestre è protagonista assoluto. A quanto pare il cantante è stato invitato a trascorrere una serata tra amici a casa di Belen, che si è dedicata assieme al lui al Karaoke (o alla registrazione di un nuovo brano?).

Ha fatto scalpore anche l’immagine di Belen teneramente seduta sulle gambe di Sergio: probabilmente si tratta solo di una grande amicizia, ma di certo qualcuno vedrà nella serata un possibile risvolto romantico.