Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta delle proteine e della carne | cosa non deve mai mancare...

Dieta delle proteine e della carne | cosa non deve mai mancare a tavola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28
CONDIVIDI

Vitello e carni suine sono ideali nella dieta delle proteine e della carne. Ma vanno bene anche abbacchio, capretto e carne di cavallo

pixabay

Ci sono diete dimagranti, la maggioranza, ma anche diete per mantenere tonico il fisico. Sono soprattutto quelle dedicate agli sportivi e agli amanti del benessere fisico. E la dieta delle proteine e della carne è una delle più gettonate, a patto di rispettare paletti precisi.

La carne, a cominciare da quella rossa, è la soluzione migliore per produrre nuove proteine grazie agli amminoacidi. Ma non possiamo commettere l’errore di credere che tutte le carni siano uguali così come non sono uguali le cotture. Nella scelta dobbiamo considerate infatti che le componenti principali, oltre alle proteine e ai grassi, sono le vitamine del gruppo B. E oltre a queste, anche i sali minerali e piccolissime quantità di carboidrati.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta veloce delle patate | perdi facilmente fino a quattro chili

Ecco perché la carne deve essere preferita rispetto ad altri cibi nella dieta tonificante. Con il rischio però di produrre danni per il fisico visto che i grassi contenuti portano ad un innalzamento del livello di colesterolo. Quindi vediamo, animale per animale, quali sono i vantaggi e le caratteristiche delle carni che arrivano sulle nostre tavole.

Dieta delle proteine, la scelta giusta della carne

pixabay

Partiamo dal vitello, ideale per il suo sapore e per essere anche una carne molto tenera, quindi facilmente digeribile anche dai bambini. Gli adulti però dovrebbero preferire il manzo per la sua alta proprietà nutritiva, la sua grande quantità di proteine e la poca quantità di acqua, anche se il grasso può raggiungere punte del 15%.

Lo stesso discorso può valere per la carni suine che sono altrettanto gettonate sulle nostre tavole. Soprattutto quelle fresche, da preferire decisamente agli insaccati. Oggi, anche con nuove tecniche di allevamento, il contenuto di grassi è sceso al 3-4 per cento di media. Invece i salumi normalmente contengono sino al 30% di proteine, ma i grassi possono arrivare anche al 45%. Il rischio quindi è accentuare i danni di cui parlavamo prima.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta riempiforme per l’estate | cosa mangiare per essere più piene

Dal punto di vista nutrizionale vanno benissimo anche carni che nelle nostre tavole arrivano di meno. Come il capretto con il 19 per cento di proteine e il 5 per cento di grassi o il cavallo che ha una percentuale grassa pari al 2%.

pixabay

Oppure ancora il castrato ovino che contiene circa il 24 per cento di proteine, a fronte del 3-5 per cento di grassi. On in alternativa l’abbacchio, nel quale il contenuto di proteine è del 15 per cento, mentre i grassi oscillano tra il 5 e 1′ 8 per cento.