Home Salute e Benessere Psiche Come trasformare una crisi (come il coronavirus) in un momento di crescita

Come trasformare una crisi (come il coronavirus) in un momento di crescita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

Anche le più grandi crisi celano in se un potere speciale: quello di aiutare a fare il punto della situazione e di stimolare la crescita.

donna forte
Donna forte – Fonte: Istock photo

Si dice sempre che una crisi sia in grado di portare con se una forma di rinascita. Un modo di vedere le cose sicuramente positivo ma che racchiude al contempo una forma di verità.
Quando ci si trova a vivere un periodo particolarmente difficile, come ad esempio quello della recente quarantena, ci si scontra infatti con i veri problemi della vita e ci si rende conto, in modo improvvisamente lucido, ciò che è davvero importante.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Il rumore dell’acqua è un ottimo rimedio contro lo stress

Una consapevolezza che se ben sfruttata può effettivamente aiutare a fermarsi e a comprendere i propri punti di forza, portando ad allentare la presa su tutto ciò che è futile per rafforzarla su ciò che conta davvero. Perché se c’è qualcosa di cui spesso l’essere umano ha bisogno, è il ricordarsi quali sono le cose a cui tiene davvero e che forse da un po’ troppo per scontate. Cose che, una volta apprese, appariranno finalmente importanti, attirandone l’attenzione in modo importante.

Imparare da una crisi, significa non aver bisogno che ne arrivino altre per crescere e continuare a vivere l’esperienza del mondo con occhi nuovi e sempre pronti a cogliere tutte le bellezze che si hanno dinanzi. Ma come fare a trasformare un momento di crisi in uno di crescita? Cerchiamo di approfondire alcune nozioni in grado di aiutarci in tal senso.

Come rendere produttiva una crisi

donna forte
Donna forte –  Fonte: Adobe Stock

Pre rendere produttiva una crisi è importante mettersi in gioco ed essere disposti a lavorare su se stessi. Solo così si può trasformare un momento critico in qualcosa di importante, imparando dalle difficoltà e creando nuovi modi per essere forti. Modi che poi serviranno nella vita di tutti i giorni. Visto che ognuno di noi ha vissuto almeno una crisi nel corso della sua vita, riconoscerne una sarà piuttosto facile.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Mania di controllo – Da cosa dipende e come combatterla

E lo sarà ancora di più comprendere attraverso i passi elencati di seguito, quali sono quelli che si è saputo mettere in pratica e quali invece andrebbero imparati per far meglio nel corso della propria vita. Scopriamo quindi come ci si dovrebbe comportare ad ogni più piccola crisi al fine di diventare persone migliori, più forti e più resilienti. E, confrontiamo quanto appreso, ripensando, ad esempio all’ultima grande crisi (in ordine cronologico) che ha coinvolto un po’ tutti, ovvero il Covid.

Tenere a mente ciò che conta davvero. Quando si attraversa una crisi, ci si trova improvvisamente a desiderare cose che solitamente si danno per scontate. Per fare un esempio recente, con la quarantena del Covid, ci si è resi conto di quanto sia bello essere liberi di andare dove si vuole e di quanto bene si vuole ad amici e parenti. Essere costretti in casa ha portato molti ad apprezzare nuovamente i piccoli piaceri della vita. Ha spinto perfetti sconosciuti a salutarsi e sorridersi dai balconi di casa, a portato ad imparare a cucinare, a cucire, a usare internet e ad apprezzare il piacere della buona musica, di un libro da leggere e persino dei momenti di noia.

La differenza tra chi è uscito più forte da questo periodo rispetto a chi si è lasciato abbattere sta nell’aver saputo vedere oltre la crisi, trasformandola appunto in un momento di crescita. Un momento che per far si che il percorso continui va tenuto ben impresso nella mente, al fine di ricordare quanto di prezioso si è ottenuto e continuare a mantenerlo al centro della propria vita.

Cambiare punto di vista. Spesso una crisi arriva a mostrare che non tutte le cose erano esattamente come le si immaginava. Ciò porta a dover cambiare punto di vista e ad abbracciare una realtà diversa ma sicuramente importante. In questo modo infatti ci si rende conto dei propri limiti ma anche dei propri punti di forza e ci si può attivare per immaginare nuovi scenari entro i quali muoversi, arrivando così a trovare soluzioni nuove che tante volte possono ribaltare le cose, portando ad essere più felici di come si era prima che la crisi arrivasse.

donna felice
Donna immersa nella natura – Fonte: Istock Photos

Dare sempre il meglio di se. Affrontare una crisi significa guardarla in faccia a agire in modo da superarla il prima possibile. Nessuno dice che sia facile ma impegnandosi a fare del proprio meglio si può costruire molto di più di quanto non si farebbe restando semplicemente a guardare le cose come spettatori muti davanti ad un film. Agire è fondamentale per mettersi in gioco e presuppone la voglia di reagire, di capire quali azioni possono essere utili e di attivarsi per metterle in pratica.

I questo modo si crescerà giorno dopo giorno, raggiungendo sempre più la versione migliore di se. Quella che si costruirà ostacolo dopo ostacolo e che renderà più forti e più sicuri di se. Perché se c’è una cosa che è sicura per tutti è che superare una crisi aiuta a capire quanta forza e determinazione si hanno e quanto sia possibile avere la meglio sui problemi, semplicemente lottando, giorno dopo giorno.

Rivedere il proprio punto di vista. Quando una crisi è ormai in fase di superamento è importante imparare a rivedere il proprio punto di vista. Ciò significa ricordarsi come si pensava un tempo e confrontarsi con ciò cui si è arrivati quando le cose sembravano improvvisamente veloci e in pericolo. Creare un nuovo punto di vista che faccia da ponte per arrivare ad un nuovo punto di arrivo e ciò che rende la crisi qualcosa di utile e che, tutto sommato, è valso la pena vivere.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus: Hai i sintomi della sindrome post traumatica da stress?

Tenersi stretto ciò che conta davvero. E alla fine, quando tutto è finalmente tornato alla normalità o, per meglio dire, si è risolto, ciò che conta davvero è tenersi stretto tutto ciò che si capito di amare profondamente. Che si tratti del partner, del proprio cane, del tempo libero ritrovato o dei momenti di svago, ciò che conta è lottare per far si che anche una volta ripresa una vita normale, queste cose restino. Perché non c’è nulla di più importante del dimostrare a se stessi di aver imparato una lezione e di esserne usciti migliori ma, sopratutto, più ricchi.

Se è vero che i periodi di crisi non piacciono a nessuno, è anche vero che affrontarli e superarli aiuta a crescere in modo unico e che farlo con la consapevolezza di poter diventare persone migliori è un buon modo per dare davvero il meglio di se e per ottenere dei risultati dei quali andar fieri e per cui sorridere ed essere, tutto sommato, persino grati alla vita.

essere single
Donna pronta a rinascere – Fonte: istock Photos

È ovvio che non tutte le crisi riescono a dare un simile spazio e che se oltre alla libertà personale si è perso di più (come nel caso di chi si è trovato a dover dire addio ai propri cari) le cose sono molto diverse.
Quando ci si rende conto di essere sopraffatti da quanto accade intorno, è bene condividere i propri problemi con un esperto. Solo così si potrà trovare un punto di vista in grado di aiutare a vivere meglio e a conquistare le risorse che servono per andare avanti e per superare ogni cosa.