Dieta riempiforme per l’estate | cosa mangiare per essere più piene

0
1

Essere in forma prima di indossare il costume non significa per forza dimagrire, provate la dieta riempiforme se volete essere perfette in bikini

dieta riempiforme

Avvicinandoci alla prova costume, di solito il problema maggiore è quello di perdere chili per entrare perfettamente e fare una gran figura. Ma c’è anche chi ha il problema opposto, cioè mettere su qualche chilo per riempire bene il costume. Ci viene in soccorso la dieta riempiforme, un regime ingrassante facile e veloce che tutte possono adottare

Non è il caso di mangiare tutto quello che capita sotto tiro, anche per le diete ingrassanti. Il primo consiglio è quello di farsi seguire da uno specialista. Ma il secondo è quello di puntare sull’equilibrio nella scelta di proteine e carboidrati, alternando la carne e il pesce accompagnati dalle verdure. E anche l’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva e del parmigiano aiuteranno.

Dieta riempiforme per l’estate, il menù ideale

adobe stock

Quali sono i consigli per una ideale dieta riempiforme? Al mattino puntate sul latte intero, al  massimo250 ml mescolandolo a piacere con caffè normale o d’orzo, più un cucchiaio di zucchero. Insieme mettete 50 grammi di biscotti o cereali, oppure ancora quattro fette biscottate con un velo di marmellata.

A metà mattinata, per spezzare la fame, una spremuta d’arancia oppure un succo di frutta o ancora un plum cake, anche confezionato. A pranzo, spazio libero ai carboidrati. Le dosi consigliate per la pasta e per il riso sono un massimo di 80-90 grammi, a seconda del condimento con cui si accompagnano. Qualcosa in più se li condiamo solo con un po’ di pomodoro o un filo d’olio. Qualcosa di meno se invece li accompagniamo con un sugo di pesce (tipo vongole in bianco), oppure di verdure come zucca, zucchini, asparagi. Per secondo 80 grammi di prosciutto cotto o crudo ma senza grasso, oppure 100 grammi di pesce tipo nasello o merluzzo e un contorno di verdure a piacere. L’ideale è servirle crude in insalata, oppure lessate nel caso dei fagiolini. Infine una pera, due kiwi oppure una mela.


Nel pomeriggio a merenda una fetta di crostata alla frutta o ancora un budino leggero oppure un frappè di frutta. Infine per cena due volte alla settimana passato di verdura, seguito solo da un’insalatina. Negli altri giorni 150 grammi di carne o pesce a piacere o ancora una mozzarella o 80 grammi di stracchino. Accompagnate sempre con verdure a piacere e un panino al massimo da 70 grammi. Come frutta ancora pera o kiwi o mela o banane.