Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Caduta dei capelli in estate | i consigli per difenderli anche a...

Caduta dei capelli in estate | i consigli per difenderli anche a tavola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13
CONDIVIDI

Il caldo è il nemico peggiore per la salute dei capelli, ecco come difendersi dalla caduta dei capelli in estate

L’estate è per eccellenza la stagione più delicata per i capelli. Sia le donne che gli uomini con il caldo sono portati a perderne di più. La caduta dei capelli in estate è legata sicuramente al cambio della temperatura, ma non è colpa del caldo. Ecco perché ci sono molti consigli validi, a tavola come nelle abitudini quotidiane, per frenare il fenomeno.

Una della cause per la caduta più frequente dei capelli con il caldo è la disidratazione. Il modo più naturale di idratarsi è quelli di bere molti liquidi, in particolare l’acqua che va a reintegrare tutto quello che si perde con il caldo. Quindi dobbiamo bere anche quando non sentiamo la necessità stretta di farlo. Ma dobbiamo evitare le bevande alcoliche oppure quelle troppo zuccherate.

SULLO STESSO ARGOMENTO Dieta | Le migliori proteine tra cui scegliere

Allo stesso modo sono da cancellare i cibi eccessivamente grassi. Questo perché gli scompensi provocati al fisico, a cominciare dal fegato, si fanno sentire anche sul cuoio capelluto. In estate quindi ai cibi fritti meglio preferire piatti a base di verdura e di frutta che sono ricchi di vitamine. Inoltre ai capelli serve anche molto ferro, facilmente assimilabile con il cibo, sia nelle verdure che nella frutta ma anche nel pesce.

Come evitare la caduta dei capelli in estate

Pixabay)

Inoltre temperature superiori ai 25 gradi sono in grado di modificare il naturale equilibrio della cute. Così aumenta aumentando la possibilità di indebolire il cuoio capelluto, anche per la presenza di funghi e altri batteri. Possono far aumentare la caduta dei capelli anche del 30% rispetto alle altre stagioni dell’anno.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta WFPB | i vantaggi di un regime vegano che disintossica

La nostra capigliatura diventa sfibrata anche per la mancanza di umidità e quindi quando la asciughiamo rischiamo di avere intere ciocche in mano o nel pettine. La soluzione più pratica è quella di idratare i capelli per ristabilire l’equilibrio sufficiente a mantenere la cute viva e vitale. Il nostro consiglio è di lavare i capelli con frequenza maggiore e con prodotti delicati. Al tempo stesso dobbiamo evitare gli shampoo troppo aggressivi, da sostituire con un balsamo dermatologicamente testato e ipoallergenico.

(Pixabay)

Infine l’esposizione continua ai raggi solari rende più sfibrati e deboli i capelli. Ecco perché è sempre preferibile nasconderli sotto una bandana o un cappellino. Ma fate attenzione a non comprimerli eccessivamente per dare modo ai capelli di respirare correttamente.