Home Salute e Benessere Psiche Il rumore dell’acqua è un ottimo rimedio contro lo stress

Il rumore dell’acqua è un ottimo rimedio contro lo stress

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

Il rumore dell’acqua riesce a rilassare la mente. Scopriamo perché e come mai ha tanto fascino su di noi.

cibi con acqua
Acqua – Fonte: Istock photo

A chiunque sarà capitato almeno una volta di scoprirsi più rilassati nel sentire la pioggia mentre si è a letto o nell’ascoltare lo sciabordio delle onde del mare. Si tratta di suoni che da sempre riescono a rilassare la mente, a produrre emozioni positive e a donare un insolito senso di pace.

SULLO STESSO ARGOMENTO: I 12 passi per trovare l’equilibrio interiore

Ascoltare il suono prodotto dall’acqua, crea infatti un effetto benefico sul cervello producendo persino effetti positivi come una maggior memoria.
Noto anche come “rumore bianco” il suono dell’acqua è quindi un anti stress naturale del quale tutti possiamo godere sia dal vivo che attraverso le tante registrazioni che si trovano sul web.

Acqua: ecco perché il suo rumore è così piacevole

Le mani immerse in acqua raggrinziscono la reale motivazione
Mani nell’acqua – Foto: Adobe Stock

Ascoltare il rumore dell’acqua, che si tratti del mare, di un ruscello o della semplice pioggia provoca sensazioni piacevoli nella maggior parte delle persone. Oltre a rilassare la mente e a ridurre lo stress, il suono prodotto dall’acqua ha anche effetti benefici che aiutano a combattere l’insonnia, a calmare gli stati di ansia e a rilassarsi nei momenti di maggior tensione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Chi sei veramente: Scoprilo in 10 mosse

Secondo alcuni studiosi, il suono dell’acqua ricorda per certi versi quello che si avverte nel liquido amniotico, ancor prima di nascere. Cosa che infonde quindi un senso di sicurezza piacevole.
Per altri si tratta più semplicemente di uno dei suoni della natura più antichi che ci siano e quindi in grado di riconnetterci ad essa.

Al di là dei tanti pensieri, ciò che è indubbio è che ascoltare l’acqua produce una sensazione piacevole. Scopriamo quindi come fare ad immergerci in un momento di pura pace.

Andare a guardare il mare. Chi ha la fortuna di vivere vicino al mare (va bene anche un ruscello) può approfittarne per sedersi a contemplarlo, ascoltandone il rumore delle onde in tutta tranquillità. Una cosa da fare in orari in cui c’è poca gente e quindi l’assenza di rumori disturbanti. Farlo dona un senso di pace unico che aiuta a rimettersi in pace con il mondo.

Fare un bagno caldo. Anche fare un bagno caldo è di grande aiuto perché oltre ai poteri rilassanti dell’acqua calda (da provare con un po’ di sale grosso che aiuta ad alleviare le tensioni) si unisce quello del suono che si crea giocando semplicemente con l’acqua. Un momento da dedicare a se stessi, magari con delle candele accese per creare un po’ di atmosfera.

Fare la doccia. Sembra che anche una doccia calda faccia a molti lo stesso effetto positivo e che il suo suono aiuti a concentrarsi e a rilassarsi al contempo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dai una svolta alla tua vita in dieci passi

Osservare la pioggia. Anche la pioggia battente è un vero toccasana per il cervello (ovviamente quando non ci sono tuoni e fulmini) e aiuta a rilassarsi. Ascoltarne la registrazione quando si va a dormire, aiuta a prendere sonno più facilmente e a rilassarsi.

Ascoltare le registrazioni. E sempre restando in tema di registrazioni, sul web è possibile trovarne di ogni tipo, dal rumore bianco dell’acqua (ce ne sono anche di altri tipi) a musiche con sottofondo di ruscelli, fino alla semplice pioggia o alle onde del mare. Un modo come un altro per rilassarsi in modo semplice e naturale.

vivere vicino al mare
Donna al mare – Fonte: Pixabay

Ascoltare il rumore dell’acqua può essere utile quando si è particolarmente stressati o si ha bisogno di staccare la mente con qualcosa di diverso. Ognuno può trovare un suo personalissimo modo. Ciò che conta è farlo prendendosi del tempo per se e non permettendo a niente e a nessuno di interrompere quel piccolo momento di pace.