‘Beautiful’ e Covid | bambole gonfiabili sul set

0
7

‘Beautiful’ e Covid, la soap americana è stata la prima a poter tornare sul set ma con una novità clamorosa. Bambole gonfiabili al posto delle attrici

getty

Beautiful‘ e Covid, anche la celebra soap americana come tutte le altre produzioni americane ha dovuto dire stop per almeno tre mesi. Ora però dal 18 giugno finalmente i set al Television City a Los Angeles sono stai aperti e gli attori sono tornati. Ma con una novità: bambole gonfiabili dentro alle riprese, per rispettare le rigidissime regole della California post pandemia.

Una soluzione temporanea ma anche l’unica possibile per fare ripartire le riprese e tornare ad emozionare il pubblico in tutto il mondo, Italia compresa. ‘Beautiful‘ è la prima serie tv che riparte, presto lo faranno anche altre sia negli Usa che in Canada. Però una parte fondamentale dei copioni è affidata ai baci e alle scene di sesso (velate ma pur sempre tali). E allora come fare, mantenendo le regole del distanziamento sociale?

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Beautiful, anticipazioni americane: nuova crisi tra Ridge e Brooke

La soluzione è stata spiegata da  Bradley Bell., produttore esecutivo ed erede della famiglia che la lanciato la soap 33 anni fa. Quando lui e gli sceneggiatori hanno ricominciato a pensare ai copioni si sono resi conto che le scene romantiche on potevano funzionare. Così, come ha raccontato al ‘Post’, “abbiamo messo insieme le nostre teste cercando di capire come far funzionare queste scene senza infrangere la regola dei 2 metri… Quindi abbiamo tirato fuori una bambola che abbiamo usato anni fa come un cadavere”.

‘Beautiful’, le bambole gonfiabili salvano la produzione

Poteva sembrare solo una battuta e invece ha funzionato e convinto. «Questa è un’ottima bambola e la useremo con i capelli e il trucco per sostituire alcune delle attrici di punta dello show”. Il virtuale che batte il reale, quindi, anche se è solo una soluzione d’emergenza per proseguire.

Per il momento la bambola è una sola e ha sembianze femminili. Ma più avanti come ha confermato lo stesso Bell potrebbero anche spuntare bambole maschili. In effetti uno dei punti di forza della soap negli anni è stata la credibilità che gli attori hanno messo anche nelle scene più spinte. Nulla di clamoroso, ma abbastanza per dover cambiare tutto ora che gli attori non possono fisicamente toccarsi sul set.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Beautiful, anticipazioni americane: Thomas rischia la vita

In realtà Bell spiega che “abbiamo pensato di contattare alcuni dei mariti e delle mogli degli attori. Abbiamo chiesto loro se sarebbero stati disponibili a girare le scene del bacio. Alcuni erano interessati. Ma questa è la prima volta che abbiamo avuto controfigure per i baci”. Cosa uscirà fuori, in realtà lo scopriremo il prossimo anno perché l’Italia è sempre indietro rispetto alle puntate americane. Ma nulla batte ‘Beautiful’, nemmeno il Covid-19.