Dieta frazionata | non solo per gli atleti, in forma mangiando sano

0
4

Nella dieta frazionata diamo spazio a molti carboidrati, alla carne, al pesce e meno verdure rispetto al solito per una dieta di mantenimento

(Pixabay)

La dieta frazionata è un regime alimentare sicuramente adatto agli sportivi che vogliano aumentare la loro massa muscolare. Ma è anche utile per tutti quelli che sono sotto peso e hanno bisogno di mettere su chili in maniera sana.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Dieta per modellare glutei sodi

Alla base di questo regime alimentare c’è un principio semplice: dividere tutte le calorie e le proteine in sei pasti giornalieri, grandi o piccoli che siano. Partiamo con la colazione al mattino, poi uno spuntino, il pranzo, la merenda, la cena e anche qualcosa prima di andare a dormire. Questa divisione consente di mangiare quantità anche minori di cibo, ma più spesso distribuendo le calorie lungo tutta la giornata.

Essenziale che i pasti siano basati su cibi ipercalorici, con tante proteine anche facilmente digeribili. La dieta frazionata normalmente viene consigliata di solito alle persone che lamentano mancanza di appetito oppure credono di essere già pieni dopo aver iniziato il pasto. Come per ogni regime alimentare, per non modificare gli equilibri del nostro metabolismo, dovrà essere accompagnata da una moderata ma costante attività fisica. Inoltre serve sempre una scelta varia degli alimenti e dobbiamo bere almeno due litri d’acqua ogni giorno. Tra le regole di base anche masticare bene e non andare a letto subito dopo aver cenato, rispettando anche il dopo cena.

Dieta frazionata, il menù ideale

Pixabay)

Ecco quindi un programma di massima da seguire per la dieta frazionata. A colazione 200 ml di latte intero con caffè, un cucchiaino di zucchero e tre fette biscottate con marmellata. A metà mattinata 50 grammi di prosciutto (cotto o crudo), con 60 grammi di pane o grissini. Oppure un toast con prosciutto e formaggio filante con un frullato di frutta.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta dei cereali integrali | dimagrire calando il glucosio nel sangue

A mezzogiorno invece spazio ai carboidrati: 90 grammi di pasta o riso al pomodoro con parmigiano e una porzione di carne alla griglia oppure un hamburger. O ancora polpette o una porzione di filetto di pesce (non meno di 150 grammi). In alternativa 2 uova alla coque o sotto forma di frittata semplice. Eventualmente potete anche scegliere un piatto unico che contenga pasta o riso e carne oppure pesce. In alternativa un piatto di carne come spezzatino o polpette accompagnati dalle patate.

(Pixabay)

A merenda invece ancora un toast oppure 50 grammi di formaggio. Per cena invece minestra in brodo (almeno 100 grammi di pasta), una bistecca di vitello. O ancora 80 grammi di prosciutto cotto o crudo. Infine prima di andare a dormire uno yogurt oppure un budino o altro dolce che asseconda il vostro gusto.