Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Estate a tavola, la dieta dei minerali | frutta, verdura e...

Estate a tavola, la dieta dei minerali | frutta, verdura e fantasia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:14
CONDIVIDI

La dieta dei minerali aiuta a reintegrare quello che naturalmente perdiamo con il caldo e l’affaticamento senza grossi sforzi

 

dieta dei minerali adobe stock

Arriva l’estate e con questa molti i cambiamenti legati agli orari e alle abitudini. Era così in passato, speriamo che sia così anche in futuro ma intanto è meglio essere pronti. La dieta dei minerali ci aiuta ad migliorare la digestione e ad ottimizzare i consumi di calorie.

Mai come quando fa caldo, infatti, i minerali sono fondamentali. Il ferro lo è per la produzione dei globuli rossi e quindi nel prevenire le anemie. Ma presuppone un regime dietetico ricco di cereali, frattaglie come fegato e salsiccia, legumi, ogni tipo di carne, o verdure verdi come spinaci e bietole e persino le vongole.

Per evitare carenze proteiche affidatevi a latte, formaggi, uova, pesce e carni magre ma anche legumi. In più l’acido folico riveste una parte importante visto che è stata riscontrata una relazione tra la carenza di questa vitamina e il deterioramento, anche cerebrale. Per garantire un apporto adeguato non dovrebbero quindi mai mancare le verdure a foglia larga.

Dieta dei minerali, cosa portare a tavola?

(Pixabay

Ecco in sintesi un buon programma di dieta efficace da seguire anche in estate. Partiamo dalla colazione: 250 ml di latte intero o 125 grammi di yogurt alla frutta o 80 grammi di gelato al latte Come alternativa 200 grammi di camomilla, 200 ml di caffè d’orzo o 200 grammi di thé o tisane dissetanti. Tutti liquidi che assieme all’acqua devono essere introdotti regolarmente durante tutta la giornata. Insieme a questo però servono 50 grammi di pane integrale o 30 grammi di biscotti secchi o altrettanti di fette biscottate.

A metà mattina spuntino con 150 grammi di melone o pesche o albicocche oppure 300 grammi di cocomero o ancora un succo di frutta. Il pranzo scatena la fantasia: 80 grammi di pasta di semola o 90 grammi di riso o 150 grammi di insalata di riso o 120 grammi di minestrone oppure ancora 120 grammi di pasta e fagioli. Per condire la pasta e riso utilizzare 30 grammi di pelati o 50 grammi di verdure e 10 ml di olio d’oliva. E ancora 200 grammi di verdure condite con 10 ml di olio di oliva, 50 grammi di pane integrale o 140 grammi di patate o 30 grammi di fette biscottate.

Per merenda seguire le dosi dello spuntino mattutino. Infine a cena 100 grammi di carne rossa o bianca (manzo, vitello, pollame o coniglio, maiale magro). Oppure 130 grammi di pesce o ancora 120 grammi di mozzarella o 100 grammi di ricotta di mucca o 80 grammi di caciotta fresca.

In alternativa 120 grammi di uova intere o 80 grammi di prosciutto (crudo o cotto) oppure bresaola. Infine 200 grammi di verdure condite con 15 ml di olio d’oliva, 100 grammi di pane integrale o 180 grammi di patate o ancora 170 grammi di fagioli freschi o 300 grammi di piselli. Terminate sempre con un frutto di stagione.