Home Attualità Nuovo DPCM | tornano gli sport di contatto

Nuovo DPCM | tornano gli sport di contatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:01
CONDIVIDI

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte firmerà il nuovo DPCM, dal 15 giugno tornano il calcetto e gli altri sport di contatto. Tutte le nuove riaperture previste dal decreto. 

Nuovo DPCM | tornano gli sport di contatto
Adobe Stock

Finalmente si potrà tornare a giocare la partita di calcetto settimanale con gli amici e a praticare gli altri sport di contatto, a prevederlo è il nuovo Dpcm che sarà firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. 

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus e gruppo sanguigno | Ecco chi rischia meno

Scopriamo tutte le riaperture previste dal prossimo 15 giugno quando i bimbi potranno finalmente accedere anche ai centri estivi. Anche la Grecia ha riaperto le porte all’Italia, scopri le norme di sicurezza previste. 

Nuovo DPCM | tutte le riaperture previste da lunedì 15 giugno

Nuovo DPCM | tutte le riaperture previste da lunedì 15 giugno
Adobe Stock

Un nuovo DPCM porterà il nostro paese diversi passi avanti verso il ritorno alla normalità dopo il ‘lockdown’ vissuto a causa dell’emergenza Covid19.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Sgarbi dice di no alla mascherina | Seduta sospesa VIDEO

Dal 25 giugno saranno molte le attività che riapriranno i battenti, primi fra tutti gli sport di contatto, come il calcio e il tanto amato calcetto. Via libera anche alla pallavolo, pallanuoto, basket e al beach volley sulle spiagge. Anche tutti gli sport come la boxe, le arti marziali. Dal 15 giugno riprenderanno le competizioni sportive e gli eventi a porte chiuse, come per esempio la Coppa Italia.

Il documento visionabile in forma completa sul sito ufficiale del governo, prevede la riapertura dei luoghi destinati alle attività ludiche per bambini e dei parchi gioco e dei centri estivi,  come si legge nel testo:

“è consentito l’accesso a bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con l’obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia”

Nel decreto si fa riferimento anche alla riapertura di cinema e teatri che prevederanno la presenza di 1000 spettatori all’aperto e 200 al chiuso. Per ora restano ancora chiuse fiere e discoteche, per tornare a ballare si dovranno attendere il 14 di luglio salvo diverse disposizioni.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus e gruppo sanguigno | Ecco chi rischia meno

Gli ingressi saranno contingentati presso i mostre e musei e anche nei luoghi di culto si dovranno seguire le norme per evitare che si formino assembramenti, come già attualmente si sta procedendo per permettere la partecipazione alle cerimonie religiose. Per ora sono ancora ferme le crociere e i viaggi oltre Ue. 

antitrust boccia voucher
Adobe Stock

Nuovi passi verso la ripresa del nostro paese che speriamo possa tornare a pieno regime quanto prima. Intanto l’Oms fa un passo indietro sull’utilizzo dei guanti protettivi che potrebbero essere anche dannosi per la nostra salute.

Fonte: gov.it