Disinfettare una ferita con rimedi naturali | miele, aloe e altro

0
12

Non sempre c’è bisogno di ricorrere all’alcol per sistemare le piccole ferite, ecco come disinfettare una ferita con rimedi naturali è possibile

(Pixabay)

Alcol e cotone? No, miele, aloe e molto altro. Perché disinfettare una ferita, un taglio, un’escoriazione con metodi naturali è possibile e anche molto pratico. Vale per i grandi come per i bambini, perché esistono tante soluzioni efficaci e quasi indolori per rimediare.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Miele di Manuka | un valido rimedio per ferite 

Come prima cosa dovete pulire per bene la ferita con un getto d’acqua fredda ma in maniera delicata. Il secondo passo è quello di tamponare, disinfettando il taglio. Per farlo, esistono rimedi ai quali forse non avete mai nemmeno pensato, come il miele.

Lo usavano già gli antichi Romani e vale ancora oggi Il miele ha la capacità di rimarginare i lembi della ferita, perché riavvicina i tessuti grazie ad una reazione provocata dagli zuccheri semplici che contiene. Inoltre alcune sostanze naturali come i propoli funzionano come un antibatterico naturale ed efficace per evitare infezioni.

Soprattutto ne basta poco per avere successo. Sarà sufficiente spalmare una piccola quantità lungo tutto il taglio e farlo penetrare, coprendo poi la ferita con una benda asettica. Servirà a mantenerla pulita e asciutta. Questa operazione deve essere ripetuta almeno una volta al giorno fino a quando il taglio non si sarà rimarginato.

Altrettanto efficace è l’aloe vera che aiuta a togliere l’infiammazione nelle ferite. Merito del gel prodotto in maniera naturale dalla pianta. Può essere distribuito direttamente sulla ferita e grazie alle sue proprietà cicatrizzanti consentirà una rapida guarigione dei tessuti epiteliali. Inoltre rilascia una piacevole sensazione di freschezza e quindi è consigliato sui tessuti infiammati o nel caso di ferite in seguito a scottature.

Disinfettare una ferita con aloe miele e limone

Pixabay)

Ma esistono anche altri rimedi naturali per ferite, bruciature e problemi causati da incidenti domestici. Come la patata che si può grattugiare oppure tagliare a fettine, metterla in un panno pulito e appoggiarla sulla ferita ma anche sulle ustione. Dà una sensazione subito piacevole e attenua il danno.

Potete usare anche il limone al posto del classico disinfettante perché favorisce la coagulazione del sangue. Basta un batuffolo di ovatta o del cotone bagnato con qualche goccia di limone. Tamponate il taglio, anche se brucerà un po’, ma serve per difendervi da virus e possibili batteri.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Disinfettanti spray fatti in casa | 3 ricette semplici ed efficaci

E ancora, provate con l’impacco di acqua distillata e sale. Passatelo con un batuffolo di cotone o un cotton fioc sulla ferita e sarà disinfettata in maniera efficace. Anche l’aglio che è un potente antibiotico naturale. Basta sbucciarne uno spicchio, tagliarlo a fettine sottili da fare bollire per dieci minuti in un pentolino con acqua distillata. Una volta raffreddato, si passa sulla ferita con un po’ di cotone, almeno due o tre volte al giorno. In più non farà odore.

Funzionano bene anche le piante come la camomilla e la calendula. Hanno un potere calmante e rinfrescante. In questo caso sarà sufficiente far bollire l’acqua e immergere un cucchiaio o una bustina di camomilla o calendula. Una volta freddata passarla delicatamente sulle ferita o escoriazione.

(Pixabay)

Invece la lavanda e l’albero del thé con il loro olio essenziale favoriscono la cicatrizzazione e si rivelano anche un ottimo disinfettante. Infine la malva, l’altea e il lino contengono sostanze naturali come le mucillaggine utili per cicatrizzare piccole ferite quotidiane.